Featured home Hi-Fi I consigli di AF Digitale Inchieste Mercati Notizie Speciale AF Digitale Tendenze

2000 Euro per l’impianto Hi-Fi: le proposte dei rivenditori specializzati

Nicola presenta la proposta di Spazio Hi-Fi

Per molti sono tanti, per altri sono pochi, di certo 2000 Euro sono una cifra che potremmo definire come un buono stipendio di un lavoratore medio. Quindi abbiamo deciso di metterci nei panni di un comune mortale che decide di dedicare uno stipendio all’ascolto della sua musica preferita.

impianto hi-fi da 2.000
impianto hi-fi da 2.000 Euro da Stefano Marchi

Le proposte di impianto Hi-Fi da 2.000 Euro sono state realizzate in collaborazione con i rivenditori che abbiamo interpellato, senza alcun tipo di condizionamento o accordo particolare. L’unica cosa che ci siamo raccomandati di fare è stata quella di essere originali e cercare di coprire i più diversi tipi di esigenze.

impianto hi-fi da 2.000
Technics nella show room di Spazio Hi-Fi

Perchè coinvolgere i rivenditori?

Per  l’impianto hi-fi da 2000 Euro abbiamo fatto la scelta dei rivenditori perchè molto spesso ci scrivete asserendo che dopo aver dato retta al guru di turno, avete acquistato un prodotto sbagliato, che non rispecchia le aspettative. Questo perché tanti guru conoscono a menadito le caratteristiche tecniche dell’uno o dell’altro oggetto ma, molto spesso, non hanno mai avuto il piacere di testarlo. Altri aspetti da non sottovalutare quando si acquista una nuova elettronica, sono quelli della proprietà e del tempo.

mission 778x
mission 778x nella show room Agosti

Ci spieghiamo meglio, quando si acquista una qualsiasi cosa, molti di noi vanno online a leggere le recensioni dei proprietari, solitamente rilasciate dopo qualche ora di test o peggio ancora, subito dopo aver connesso l’apparecchio. Questo è deleterio perché è inevitabile essere presi dall’entusiasmo del momento e soprattutto sarebbe molto difficile ammettere in prims con sé stessi e poi con gli altri, di aver preso una delusione o peggio ancora una cantonata. Tenteremmo in tutti i modi (inconsciamente) di giustificare la nostra scelta. Altri due parametri fondamentali sono l’ affidabilità e l’assistenza che nessuno meglio dei rivenditori conosce. Voi trattereste mai un marchio che ha problemi di affidabilità? o peggio ancora trattereste mai un marchio che farà tribolare il vostro cliente per una riparazione/sostituzione dell’oggetto in vendita? probabilmente NO.


impianto hi-fi da 2.000
show room Agosti Hi-Fi

 

Non dimentichiamoci poi della CONSULENZA un aspetto che vi potrà consentire di investire al meglio i vostri denari grazie all’esperienza maturata sul campo dagli addetti ai lavori. Infine ricordate che i dati tecnici sono importantissimi ma non sono l’unico parametro da tenere in considerazione, avere un ottimo SINAD, non vuol dire per forza avere una elettronica che incontra i nostri gusti. Di seguito eccovi le proposte dei rivenditori ai quali abbiamo chiesto oltre a selezionare i prodotti, di scrivere due righe che motivassero le scelte, qualcuno, meglio ancora, ha prodotto anche un video.

 

Triangle Borea BR08 e Technics SA-C600 l’ impianto Hi-Fi da 2.000 Euro di Spazio Hi-Fi.

Silvia e Nicola, titolari di Spazio Hi-Fi sono una ventata di freschezza nel nostro ambiente che mediamente ha superato gli “anta” da qualche secolo, la loro è una realtà nuova alla quale non possiamo che fare un grande in bocca al lupo, questa la loro proposta per un impianto hi-fi da 2.000 Euro.

impianto hi-fi da 2.000
Triangle Bore BR08 e Technics SA C-600 nella show room di SPAZIO HI-FI
Abbiamo pensato di mettere un amplificatore all-in-one della Technics, il SA-C600EG-S. È un amplificatore che su un unico dispositivo ha un lettore cd, la radio, lo streaming e il phono MM quindi permette di avere tutte le sorgenti in uno spazio limitato e con un’estetica davvero accattivante. Il suono è pulito ed equilibrato e il rapporto qualità-prezzo ottimo. Abbiamo scelto poi di abbinargli i diffusori Triangle BR08 in quanto sono molto facili da pilotare (92db) e da posizionare avendo il reflex anteriore. Il Technics riesce a tirare fuori il classico suono Triangle che è aperto e rende giustizia sia alle voci e sia soddisfa gli amanti del suono caldo e dei bassi coinvolgenti.
Il Technics ha un listino di 1000 euro e le Borea di 1160 euro e da Spazio hi-fi proponiamo il pacchetto al prezzo di 2000 euro.

“Full Mission” per Electrosound, scopriamone di più

Il giovane e dinamico Fabio di Electrosound ci propone un interessantissimo setup “full Mission” ecco le sue considerazioni.

impianto hi-fi da 2.000

Se circa 30 anni fa realizzare un ottimo sistema hifi ad un prezzo popolare era un impresa titanica, oggi le cose sono molto cambiate. Basti pensare al modo in cui si ascolta la musica, alla ricerca di immediata fruizione della stessa e alla sempre più calzante ricerca di semplicità di esecuzione. Tra le tantissime proposte sulla fascia dei € 2000/2500 che il mercato propone e tra i tantissimi impianti proposti negli anni su questa fascia di prezzo, siamo rimasti
notevolmente soddisfatti di una combinazione nuovissima, uscita pochi mesi fa che ci ha conquistato sotto tantissimi aspetti. Mission 778x amplificatore integrato e Mission 700 diffusori da scaffale due vie. Due prodotti stupefacenti per estetica (vintage con quel che di post moderno) e prestazioni.
È il caso di dirlo, quando lo stupore si fa concretezza! Questa combinazione permette di ottenere una riproduzione di grande qualità per l’ascolto musicale in ambienti che vanno dai 25 ai 35 m². Dotato di tutto quello che serve per la connettività odierna il Mission 778X integra a bordo non solo ingressi analogici e pre phono ma anche coassiali e ottico digitali, e soprattutto una porta USB DAC che permette il collegamento con un PC/MAC per lo streaming dei contenuti (il surplus che fa la differenza). Noi lo abbiamo testato con un Intel NUC con a bordo ROON, le prestazioni raggiunte dal chip Sabre ESS ES9018K2M ci hanno stregato! Le Mission 700 sono dei diffusori abbastanza compatti, da scaffale, dotati di un woofer da 165mm e di un tweeter da 28mm con il loro bass reflex frontale, il loro design vintage ma non troppo e le dimensioni azzeccatissime sono certamente dei diffusori che non
passano inosservati per corpo e suono vivido. Quando le aprimmo per la prima volta in negozio restammo impressionati dalla qualità delle finiture, veramente notevoli per diffusori di questo prezzo.

impianto hi-fi da 2.000
Il nostro concetto è semplice, oggi gli spazi sono ridotti e ci si deve sempre adeguare a quello che si ha, tra gli spazi in comune da dividere con la famiglia e la volontà delle mogli/compagne la lotta all’ascolto hifi è sempre più ardua. Soluzioni compatte, facili da usare, belle, minimali e che soprattutto suonino bene ce ne stanno veramente poche.
Questa combo di cui vi abbiamo parlato è una di queste e sicuramente è un best buy di cui non vi pentirete!
Quindi se sei alla ricerca di un sistema stereo hifi di buon livello, dal suono punch, dettagliato, semplice e minimale, da usare tendenzialmente per ascolto in liquida, con estrema semplicità e immediatezza, questo setup è la soluzione migliore a nostro modestissimo parere che puoi acquistare a poco più di € 2300,00.
Grazie per l’attenzione e buona musica. Fabio Mangione – Electrosound di Mangione

 

 

Onkyo TX-8270+Onkyo C-7030 con Monitor Audio Bronze 500 ecco l’idea di Audiocostruzioni

Con Filippo, Davide e Matteo già qualche tempo fa realizzammo un setup “salva matrimoni” chissà se c’eravamo riusciti o meno! Oggi Audiocostruzioni ci propone questa interessante combo Onkyo TX-8270+Onkyo C-7030 in abbinata ai diffusori Monitor Audio Bronze 500. Nel video poi si parla anche di un paio di alternative interessanti, non perdetevelo!

impianto hi-fi da 2.000

 

Ricapitolando:

  • Monitor Audio Bronze 500 (950€)
  • Onkyo TX-8270 (849€)
  • Onkyo C-7030 (399)

Per quanto riguarda le alternative scopritele nel video!

 

 

Dual CS329+Dali Opticon 2 MKII e Bluesound Edge: la proposta di Stereo2000

Stereo2000, capitanato da Emanuele, ci propone questo impianto hi-fi da 2.000 Euro che strizza l’occhio sia all’analogico che al digitale.

impianto hi-fi da 2.000

Se avete un budget di circa 2000,00 euro e cercate un ascolto di elevata qualità audio, noi di Stereo 2000 vi proponiamo un sistema hi-fi che saprà appagare le vostre sessioni d’ascolto e divertirvi. Partiamo subito dal cuore del nostro impianto un amplificatore streaming player (2x 40 watt di tipo DirectDigital) ideale per gestire sorgenti audio digitali in rete, wireless e cablate, con formati audio Hi-Res FLAC, MQA, WAV, AIFF.Ultimo nato in casa Bluesound il Powernode Edge ci offre in dotazione la connessione HDMI di tipo eARC comodissima per collegarlo direttamente all’uscita audio del televisore con questa anche un ingresso Optical/Analog Input di tipo combo mini Toslink/Stereo 3.5mm che noi usiamo per collegarci un bel giradischi. Il Dual CS 329 è un giradischi a cinghia completamente automatico, nato dalla massima aspirazione di Dual, utilizza un’efficace tecnologia per la riproduzione di musica analogica, ideale per i nostri vinili.Per finire ci leghiamo due Dali Opticon 2 MK2 tra i diffusori che preferiamo in queSta fascia di prezzo, ben costruiti, finiture molto curate, ma soprattutto con il Bluesound Powernode Edge ci regalano naturalezza sonora, equilibrio tonale, bella dinamica, controllati e precisi ma quando serve pronte ad essere vivaci, insomma il risultato, in questa categoria, è senza ombra di dubbio una bella esperienza d’ascolto da prendere in considerazione.”

impianto hi-fi da 2.000
L’impianto nella show room di Stefano Marchi

Atoll MS120+MA100 e Qacoustics 3020i la proposta per un impianto hi-fi da 2.000 Euro di Audiograffiti by Stefano Marchi

Stefano Marchi, vecchia conoscenza del mondo dell’alta fedeltà italiana ha da poco aperto un suo punto vendita, questa la sua proposta e le sue motivazioni per un impianto hi-fi da 2.000 Euro, anche a lui facciamo un grande in bocca al lupo per questa nuova avventura.

Ho pensato ad un sistema flessibile ed aperto ad upgrade futuri senza dover sostituire tutto il sistema.Penso che oltre ad essere vantaggioso consenta all’appassionato di poter accrescere la propria conoscenza ed esperienza proprio per il fatto di potere eventualmente procedere per gradi. Penso che questo aspetto sia fondamentale per avere appassionati più preparati e consapevoli quando si affacciano a qualche nuovo acquisto, i soldi vanno magari spesi ma non buttati ogni volta.”

ATOLL MS 120.            €1300
ATOLL MA 100.            €  500

Denon PMA900 e Polk Audio Reserve R500 la proposta per un impianto hifi da 2.000 Euro di Pick Up Hi Fidelity

Pick Up Hi Fidelity è uno storico riferimento per gli appassionati audio/video Siciliani e non solo, questo il sistema che ci ha proposto Carlo Lo Nardo.

L’impianto proposto da noi Pick Up Hi Fidelity, rivenditori Marantz Italy e affiliati al gruppo Homevision, In rispetto alla Vs richiesta consiste :

Denon Pma 900 HNE            Prezzo di Listino €  849,00

Polk Audio Reserve R 500    Prezzo di Listino € 1498,00

La proposta è la media delle richieste fatta dai clienti usualmente :

  • Minimo spazio occupato dai componenti elettronici;
  • Diffusori acustici il più possibile compatti;
  • Ambiente d’ascolto medio da sonorizzare 20/30 mq.

La sinergia Ampli diffusori è garantita dal gruppo Marantz, seguendo l’antico filone ‘casse’ americane e amplificatore Giapponese. Denon Pma 900 garantisce la connettività network ai servizi di streaming più popolari, ricezione bluetooth, ingresso phono ed ingressi digitali per facile connessione alla Smart tv. Denon Pma 900 si rende così disponibile a potenziare e rendere più ad alta risoluzione l’audio proveniente dal Tv evitando così l’inutile spesa, in questo caso, dell’ acquisto di una Soundbar. I Reserve R 500 sono diffusori acustici compatti, da pavimento, che assicurano grandiose prestazioni grazie alle innovazioni proprietarie del brand americano, i due woofers da 14 cm assicurano energia sonora anche in modalità film.

 

Streamer IFI AUDIO+Pro-Ject Amp Box DS+Fyne Audio F302 la proposta di Consound

Stefano Consoli, titolare della Consound di Brescia ci propone questo setup che punta tutto sulla musica digitale vediamo anche gli interessanti diffusori Fyne Audio con cui ancora dobbiamo riuscire a prendere contatto.

La proposta di Consound punta ad una riproduzione appagante a casa dell’appassionato. Non è cosa scontata, tutt’altro! Seguono i componenti selezionati e anche alcune alternative raccomandate.
· Lettore streamer IFI (listino 399€) (in alternativa Audiolab 6000N)

· Dac/correttore/preamplificatore: Minidsp Flex mod analogico(street price 835€)

· Pro-Ject Amp Box DS (listino 399€) (in alternativa l’eccellente Atoll Electronique MA 100)

· Diffusori da pavimento Fyne Audio F302 (listino 629€)(in alternativa Fyne F302i)

Questo impianto offre la fruizione della musica da file locali, da piattaforme in streaming, dalle radio ed è già predisposto per essere collegato anche ad una meccanica CD e/o un giradischi. La suddivisione dei telai è pensata per garantire immediata soddisfazione e facili upgrade futuri. I componenti sono ottimi nella loro fascia di prezzo. In particolare i diffusori offrono un livello di suono sorprendente per il prezzo di listino e un’agevole collocazione in ambiente. Con questa proposta Consound riesce a compensare molte delle nefaste aberrazioni indotte dall’ambiente di ascolto sfruttando la funzione di correzione fine parametrizzata disponibile nello stadio di conversione. Un impianto insomma che punta ad evitare la delusione che si prova quando il suono nel proprio ambiente non ricorda lontanamente quanto ascoltato in showroom!

Il setup di Agosti Hi-FI con l’ottimo Mission 778X recensito qualche tempo fa

Mission 778x+ Rega Planar 2+ Dali Oberon 5 la proposta di Agosti Hi-Fi

Agosti Hi-Fi propone questo setup che copre sia le esigenze analogiche che quelle digitali tirando fuori un tris molto interessante.

Abbiamo considerato un sistema che potesse rispondere alle esigenze di un pubblico che da un lato desidera apprezzare il suono caldo e la ritualità di un vinile, ma dall’altro non vuole rinunciare alla nuova frontiera della musica liquida e dello streaming, rimanendo in un budget di spesa alla portata di “quasi” tutti, come indicavate nella mail che ci avete inviato. Un pubblico orientato su prodotti di qualità, con la giusta attenzione al design, che piuttosto che nascondere il suo impianto hifi, preferisce mostrarlo in tutto il suo fascino. Per questa ragione abbiamo pensato che un amplificatore come il nuovo MISSION 778X – al di là della suggestione per la storicità del suo antenato – in questo momento potesse rispondere molto bene ai requisiti di cui sopra in termini funzionali, offrendo al contempo un rapporto qualità/prezzo/prestazioni incredibilmente interessante. Una amplificazione raffinata e veloce, 2x45W che pilotano senza fatica anche diffusori non proprio semplici, dotato di una sezione Dac di pregio, che mediante i suoi ingressi digitali e Pc Usb risponde a pieno alle necessità più ampie, una sezione cuffia molto buona, come quella Phono dedicata al giradischi. Per un pubblico più giovane e “smart” non manca un Bluetooth Aptx 5.0.

Per la sorgente analogica riteniamo che il PLANAR 2 di REGA possa essere il partner ideale, un best buy in questo segmento. La nuova finitura Walnut è molto accattivante, tuttavia le più tradizionali Balck, White e Red possono trovare facilmente collocazione in qualunque layout di arredo. In merito ai diffusori, volevamo proporre una soluzione che fosse da pavimento ma che avesse al contempo dimensioni compatibili con qualunque salotto. Le OBERON 5 di DALI, al di là delle valutazioni in termini dimensionali, offrono un sound ricco, divertente, tuttavia sempre analitico e preciso come nella tradizione del costruttore danese. Un sistema che pur nelle sue dimensioni contenute restituisce un palcoscenico ragguardevole e un’esperienza di ascolto vivida ed emozionante, con qualsiasi genere musicale. I prezzi dei singoli componenti che pratichiamo abitualmente al pubblico”

Amplificatore MISSION 778X € 665,00
Giradischi REGA PLANAR 2 € 629,00
Diffusori DALI OBERON 5 € 990,00
Totale Sistema € 2284,00 
Show room Buscemi Hi-Fi con la loro proposta smart

Bluesound Node gen.3 + Airpulse A100 + Rega Planar 1 Plus la soluzione smart di Buscemi Hi-Fi per un impianto hi-fi da 2.000 Euro

Lo storico negozio milanese Buscemi Hi-Fi propone un setup decisamente smart e originale, frutto dell’epserienza maturata in questi anni. In questo caso siamo addirittura ben al di sotto dei 2.000 Euro di budget.

Abbiamo pensato ad un sistema originale, innovativo ma anche classico essendoci un giradischi così composto

un setup discreto, dagli ingombri ridotti in grado di soddisfare tante esigenze

Diffusori amplificati AIRPULSE A-100

Giradischi REGA PLANAR 1 PLUS

Player di rete BLUESOUND NODE GEN. 3

Diversi setup che rispecchiano diverse personalità

Il terrore che avevamo per questo impianto hi-fi da 2.000 Euro era quello di vedere dei setup fotocopia, ed invece abbiamo avuto tanti setup differenti in grado di abbracciare diverse esigenze. Interessante notare come la percezione del mercato dei rivenditori, sia leggermente differente da quella degli appassionati che si leggono sul web. Sicuramente avrete notato anche voi che mancano nomi illustri (potrebbe essere un ottimo spunto per un secondo capitolo), mentre altri brand, di cui sicuramente si parla meno su riviste e web sono stati ripetutamente menzionati.

DI PADRE IN FIGLIO: DAVIDE E MATTEO SBISA’

 

Conclusioni e considerazioni

I criteri in base ai quali abbiamo contattato i rivenditori per un impianto hi-fi da 2.000 Euro sono stati quelli della serietà e della disponibilità di materiale. Se vi state domandano come è possibile che manchi il rivenditore x o y è semplice: qualcuno ha gentilmente declinato l’invito, qualcun altro non ha proprio risposto e qualcuno ci sarà sicuramente sfuggito. E’ stato un lavoro duro, ma che a nostro avviso può far capire agli uni le esigenze degli altri e crediamo che forme di collaborazione del genere possano solo far bene a questo mondo. Ci auguriamo di riproporre in futuro questa iniziativa e coinvolgere sempre più figure come distributori, produttori e lettori. Infine ancora una volta ci teniamo a sottolineare una figura cruciale come quella dei rivenditori che troppo spesso non ha lo spazio che merita eppure sono proprio coloro i quali hanno maggiore possibilità di sperimentare e vivere gli apparecchi sulle loro spalle. A proposito di lettori, aspettiamo i vostri feedback sui setup proposti e a tal proposito saremo ben felici di ricevere un vostro commento a: info@afdigitale.it. Per quanto riguarda i rivenditori, se avete idee, proposte o altro scriveteci anche voi e saremo ben felici di discuterne insieme!

 

 

© 2023, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    Pin It on Pinterest