AF Focus Featured home Tecnologie

Sistema Bluetooth: giradischi, player audio e speaker senza cavi

bluetooth

Abbiamo scelto un giradischi, due speaker e un player audio per allestire un sistema stereo nel segno del Bluetooth completo e ben suonante

Allestire un sistema audio basato interamente sul Bluetooth può essere un’eresia per qualsiasi audiofilo, ma la comodità di non avere cavi tra i piedi e il costante miglioramento qualitativo di questo tipo di connettività wireless (basti pensare ai protocolli aptX e aptX HD o alla tecnologia LDAC di Sony) sta rendendo quella Bluetooth una soluzione sempre più gettonata non solo per una fruizione all’aperto e in portabilità.

Anche perché, pur se prevedete di utilizzare questo sistema solo per ascoltare musica, il Bluetooth permette all’occorrenza di connettere gli speaker wireless a anche un TV Bluetooth senza tirare alcun cavo e, a seconda della disposizione nella stanza, senza nemmeno spostarli. Non è poi un caso che anche un componente hi-fi molto tradizionalista come il giradischi abbia abbracciato da alcuni la connettività wireless con alcuni interessanti modelli, segno che la voglia di wireless sta contagiando anche gli amanti del vinile.

Di seguito vi consigliamo tre prodotti per allestire un sistema stereo Bluetooth ma non solo, vista la possibilità all’occorrenza di ricorrere ai cari vecchi cavi. La spesa complessiva non è delle più basse (siamo attorno ai 1800 euro, con in più un plus opzionale da 750 euro), ma visto che parliamo di Bluetooth è sempre meglio puntare su prodotti di buona qualità e godersi al meglio

Giradischi Audio Technica AT-LP120XBT-USB

Ci sono modelli meno costosi (il Sony PS-LX310BT) e altri inavvicinabili dai più (il Cambridge Audio Alva TT da 1700 euro), ma abbiamo scelto l’Audio Technica AT-LP120XBT-USB da 379 euro per il suo ottimo rapporto qualità-prezzo. Questo giradischi è dotato di una porta USB e di connettività Bluetooth 5.0 (è anche compatibile con il protocollo Qualcomm aptX per uno streaming wireless con qualità molto simile a quella di un CD) ed è un modello completamente manuale a trasmissione diretta che supporta velocità di registrazione di 33, 45 (tramite adattatore) e 78 giri/min e che offre un controllo anti-skating dinamico regolabile, oltre a integrare un preamplificatore phono commutabile per uscita phono o linea.

Viene fornito con il portatestina universale AT-HS6 da mezzo pollice e la testina MM AT-VM95E con stilo ellittico da 0,3 x 0,7 mm, che se acquistata separatamente costa circa 50 euro. Audio-Technica afferma che la testina AT-VM95E, con tensione di uscita 4,0 mV, risposta in frequenza da 20 a 22.000 Hz e cantilever in alluminio, è compatibile con qualsiasi stilo sostitutivo della serie VM95, offrendo così un’ampia scelta di opzioni a seconda del budget a disposizione. Infine, la presenza dell’USB permette di collegare il giradischi a un PC per digitalizzare i propri vinili.

Speaker Audio Pro Speaker Multiroom A26

Più che a un singolo speaker, siamo di fronte a un vero e proprio sistema stereo Bluetooth da poco più di 800 euro ricco di connessioni e di feature. La potenza complessiva assicurata dall’amplificatore in classe D è di 150W (75Wx2) e all’interno di ciascun diffusore troviamo un textile tweeter a cupola da 25 mm accompagnato da un woofer da 11,4 cm più in basso. Il sistema Audio Pro A26 dispone di tutto quanto occorra per suonare senza che si debba collegarle a un preamp, in quanto complete e dotate di stadio pre e finale, DAC e crossover.

Il controllo di questi diffusori avviene tramite il telecomando fornito in dotazione o l’app dedicata e l’alto livello di flessibilità è assicurato dall’opportunità di affiancare un subwoofer per aumentare la spinta in gamma bassa. Come connessioni troviamo ingressi AUX da 3,5mm e ottico, oltre a HDMI-ARC nel caso vogliate collegare gli speaker a un TV. Ricca anche la connettività affidata a Bluetooth 5.0 con apt-X a bassa latenza e Wi-Fi. Ci sono davvero tanti smart speaker sul mercato a prezzi anche inferiori, ma abbiamo scelto questo sistema di Audio Pro per la sua versatilità (è anche multiroom).

Player audio Astell&Kern A&norma SR25

 

I classici due piccioni con una fava. Il player portatile hi-res Astell&Kern A&norma SR25 da 799 euro è certamente più indicato come compagno musicale per quando si è in movimento, ma può fungere anche da perfetto streamer audio da salotto. Offre supporto nativo per file DSD256 e file PCM fino a 32 bit/384 kHz, quando invece il precedente SR15 eseguiva il downsampling dei file a 32 bit a 24 bit e convertiva i file DSD128 in PCM a 24 bit/176 kHz. L’SR25 è inoltre il primo player audio di Astell&Kern a supportare il codec Bluetooth LDAC ad alta risoluzione di Sony e, sempre parlando di Bluetooth, troviamo anche aptX e aptX HD.

È stata inoltre sviluppata una nuova modalità di esecuzione per ottimizzare automaticamente la modalità di memoria del sistema in base alla dimensione dei dati del brano riprodotto. Secondo il produttore questo metodo impedisce di perdere la qualità del suono nel processo di trasmissione dei dati durante la riproduzione di file ad alta risoluzione. Troviamo poi, oltre all’inconfondibile estetica tipica di A&K e all’altrettanto immancabile chassis in alluminio, Android 9.0 come sistema operativo, che tra le altre cose consente l’installazione delle più comuni app di streaming tramite Open APP.

Non manca il supporto per la tecnologia MQA e le uscite audio sono due, una sbilanciata da 3,5mm e una bilanciata da 2,5mm. Inoltre, spendendo altri 750 euro, potete acquistare l’AK CD Ripper, che non serve solo a rippare i CD nella memoria dell’A&norma SR25 (i due si collegano tra loro tramite cavo USB Type-C), ma anche a riprodurli tramite la funzione CD Player. Non è certo la soluzione più comoda o economica, ma in questo modo non si rinuncia nemmeno alla propria collezione di CD.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest