AF Focus Featured home Home cinema I consigli di AF Digitale Notizie Tecnologie Tendenze

Sistemi audio 5.1: cinque proposte per gli amanti del vero multicanale

Anche se non più diffusi come una volta, i sistemi audio 5.1 sono ideali per godersi al meglio le tracce audio multicanali di film e serie TV. Alla faccia delle soundbar…

Lo sappiamo… l’audio multicanale inteso come impianto tradizionale formato da un amplificatore AV multicanale e cinque o più diffusori passivi (più un subwoofer attivo) non “tira” più come 10 o 15 anni fa. Molto è dipeso dal successo crescente delle soundbar e dalla loro costante evoluzione, che ha portato alcuni modelli top di gamma con speaker surround e subwoofer wireless a competere con setup tradizionali, ma ci sono di mezzo anche le “soundbar” integrate in alcuni TV top di gamma (si pensi ai sistemi B&W in alcuni TV di Philips), che per molti utenti bastano e avanzano.

Sistemi audio 5.1

Aggiungiamoci poi le poche proposte dei produttori a livello di “kit 5.1” già fatti e finiti (soprattutto negli ultimi anni) e i limiti storici di questi sistemi (cavi da tirare, spazio a disposizione, posizionamento dei diffusori nella stanza) ed ecco che il fascino per un sistema multicanale ampli+diffusori è andato affievolirsi lentamente ma inesorabilmente. Eppure, c’è chi non vi rinuncerebbe mai, vuoi perché un sistema simile può essere sfruttato anche per la musica, vuoi perché ormai per acquistare una soundbar top di gamma si può arrivare a spendere più di 2000 euro, cifra con la quale si può allestire senza tanti problemi un impianto 5.1 completo.

Anche noi siamo da sempre sostenitori dei sistemi 5.1 tradizionali e di seguito ve ne proponiamo cinque (amplificatori esclusi) tra i migliori disponibili oggi sul mercato.


Dali Oberon 5

Sistemi audio 5.1

In Italia, a differenza del Regno Unito, non si può acquistare direttamente il kit in questione ma solo comprare i componenti separati, per una spesa che oggi si attesta al di sotto dei 2000 euro. In primo piano ci sono i diffusori da pavimento Dali Oberon 5 (circa 800 euro la coppia). Per i due surround si può invece scegliere tra i Dali Oberon 1 da circa 400 euro o i più compatti (ma più costosi) Dali On-Wall da 500 euro. Per il ruolo di diffusore centrale consigliamo l’Oberon Vokal (lo trovate a meno di 400 euro), mentre il subwoofer Dali Sub E9-F (520 euro) con amplificatore di classe D da 170 W è un’ottima scelta per completare il tutto. Si tratta di un sistema poco ingombrante, attraente, interessante e non troppo appariscente che restituisce ogni frequenza con onestà e calore e che estrae il meglio da qualsiasi traccia audio multicanale.

Wharfedale 12.1

Sistemi audio 5.1

Il celebre brand britannico propone con la gamma 12 un setup di diffusori molto interessante in chiave Home Cinema. Il nostro consiglio, evitando questa volta i diffusori da pavimento, è di affidarsi a quattro diffusori da stand 12.1 a due vie come frontali e surround (circa 600 euro in tutto). Si tratta di un modello con driver mid/bass da 13 cm, tweeter a cupola da 25 mm e rete crossover con induttori a nucleo d’aria a bassa distorsione tipici di diffusori di fascia più alta. Il 12.C a due vie da circa 250 euro funge da ottimo diffusore centrale, mentre come subwoofer il modello che si sposa meglio con gli altri diffusori è l’SW10 da 550 euro, forte di una potenza di picco di 350W e di un woofer con cono da 250 mm. La spesa totale si aggira attorno ai 1500 euro e vi assicuriamo che, a questa cifra, è difficile trovare di meglio.

Q Acoustics Q 3050i 5.1 Cinema Pack

Qui parliamo invece di una soluzione venduta già come kit 5.1 al prezzo di circa 1700 euro. Il sistema Q Acoustics 3010i 5.1 Cinema Pack è costituito da due coppie di eccellenti diffusori da supporto Q Acoustic 3010i, ai quali si sommano il diffusore centrale 3090ci, i due frontali 3050i e il subwoofer 3060s. Il diffusore centrale presenta lo stesso driver mid/bass da 10 cm del 3010i, mentre l’unità nel subwoofer attivo da 150 W (il modello più sottile mai realizzato da Q Acoustics) è un woofer a 20 cm. Il centrale e i 3010i sono entrambi dotati di tweeter a cupola morbida da 20 mm e beneficiano del rinforzo del cabinet P2P (point-to-point) a tutto vantaggio della rigidità strutturale. I 3050i da pavimento montano due woofer da 165mm e un tweeter da 22mm e vantano una risposta in frequenza pari a 44 Hz – 30 kHz.

Elac Debut 2.0 5.1 Home Theatre System

Sistemi audio 5.1

Siamo ancora dalle parti dei 2000 euro per questo ottimo sistema multicanale targato Elac, che se non riuscite a trovare in versione kit potete sempre assemblare con i componenti separati spendendo qualcosina di più. L’Elac Debut 2.0 5.1 Home Theatre System è composto dagli eccellenti diffusori frontali da pavimento Elac Debut 2.0 F5.2 e diffusori surround da stand Elac Debut 2.0 B5.2, a cui si sommano il centrale C5.2 e il subwoofer Elac SUB3010 con woofer da 25 cm e potenza di picco di 400W. Gli Elac Debut 2.0 F5.2 sono dotati di quattro driver ciascuno (un tweeter a cupola in seta da 25 mm e tre woofer da 13 cm), con in più tre porte reflex posteriori per una spinta più profonda sui bassi. I diffusori surround hanno invece un tweeter e un singolo woofer, con la porta reflex sistemata nella parte anteriore per rendere meno stringenti le distanze di posizionamento dai muri. Anche il diffusore centrale Elac C5.2 ha le porte frontali; sono due e si trovano alle estremità del cabinet accanto ai due woofer.

Sony HT-A9

L’ultima proposta è più particolare ma anche la più recente e intrigante. Il sistema surround wireless Dolby Atmos Sony HT-A9 con tecnologia 360 Spatial Sound Mapping da 1800 euro include un’unità di controllo, che funge da cuore per tutto l’impianto (in configurazione 4.0.4 canali) e a cui sono collegati in modalità wireless quattro speaker attivi con amplificazione digitale S-Master HX con una potenza di uscita complessiva di 504 W. All’interno di ogni speaker troviamo un tweeter a cupola morbida da 19 millimetri e due X-Balanced Speaker Unit con forma rettangolare. La tecnologia Sound Field Optimization effettua una misurazione del suono in orizzontale e verticale per rilevare la propria posizione all’interno dell’ambiente. Troviamo poi Bluetooth, Wi-Fi e HDMI all’insegna di una proposta davvero completa e ben suonante anche se piuttosto costosa. Se infatti si vuole aggiungere un subwoofer wireless (SA-SW5 o SA-SW3), si parte da 2300 euro e si arriva quasi a 2600 euro.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

<strong>SCRIVICI</strong>


    MBEditore network

    Loading RSS Feed

    Pin It on Pinterest