Home cinema Notizie

Tante novità con il nuovo firmware per quattro prodotti smart di Denon

Denon ha disponibile un aggiornamento firmware per la soundbar Home Sound Bar 550 e gli speaker Home 150, 250 e 350, che porta con sé diverse e interessanti novità

Buone notizie per i possessori di alcuni prodotti smart targati Denon. Il produttore nipponico ha infatti reso disponibile nelle scorse ore un aggiornamento firmware (la versione U26) per la soundbar Home Sound Bar 550 e gli speaker Home 150, 250 e 350, che porta con sé diverse novità e che interessa fin da subito anche gli utenti italiani.

La novità forse più consistente è la possibilità di utilizzare l’assistente Alexa (anche in italiano) senza dover più abbinare uno speaker esterno Echo di Amazon. In questo modo, tramite comandi vocali, si può controllare la riproduzione musicale, ricevere notizie e informazioni di qualsiasi genere e gestire altri dispositivi smart presenti in casa.

denon

Per sfruttare l’interazione vocale con Alexa a bordo di questi quattro prodotti, basta abilitare i microfoni integrati negli speaker o nella soundbar all’interno dell’app HEOS e collegare poi il proprio account Alexa. L’attivazione manuale è stata resa necessaria per una questione di privacy, visto che se non si procede a questa semplice operazione i microfoni rimangono disattivati e, in ogni caso, una striscia a LED ne indica l’attivazione facendo subito capire all’utente se i microfoni sono in funzione.

La seconda novità apportata dal nuovo aggiornamento abilita due nuovi comandi a sfioramento sul lato superiore di speaker e soundbar, che servono per attivare Alexa e per mettere in mute i microfoni. In quest’ultimo caso la striscia a LED sul frontale si illumina per un istante di rosso mentre il tasto “muto” resta sempre acceso sullo stesso colore per evidenziare lo stato di funzionamento.

Denon Home 350

Il firmware U26 permette inoltre di abbinare due speaker alla soundbar per usarli come satelliti posteriori wireless in una configurazione multicanale, il tutto utilizzando sempre l’app HEOS. Un’aggiunta gradita se pensiamo che la Home Sound Bar 550, pur essendo classificata come soundbar Dolby Atmos, integra speaker rivolti solo frontalmente. Un po’ di coinvolgimento surround “fisico” e non virtuale non potrà che fare bene.

L’ultima novità portata dal nuovo firmware riguarda invece solo la soundbar e interessa la riproduzione delle basse frequenze. La nuova modifica va a operare direttamente sul DSP della soundbar con lo scopo di ottenere un controllo più rapido e preciso sui bassi nelle tracce audio dei film e durante la riproduzione musicale (la soundbar riproduce infatti anche file DSD 5,6Mhz-Flac-Alac,Wav-Aiff). Sempre parlando di bassi, è possibile collegare alla soundbar il subwoofer wireless DSW-1H.

In questo modo, tra soundbar, satelliti surround e subwoofer, si può ottenere un sistema Home Cinema quasi interamente wireless di tutto rispetto anche se con una spesa significativa. Contando infatti i 650 euro della soundbar, i 699 euro del subwoofer e i circa 550 euro per due Denon Home 150 (che sono però gli speaker più piccoli tra i tre), si parte da circa 1800 euro, per arrivare a oltre 2100 euro nel caso si scelgano come sourround due Home 350.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest