Notizie TV

UP T2 4K, il decoder smart di TeleSystem

UP T2 4K Heading

Un po’ decoder e un po’ Android TV, l’ultimo nato in  casa Telesystem riunisce qualità e funzionalità attualizzando vecchie TV non più al passo con i tempi

Partiamo dal prezzo, circa 90/100 euro online, rendono sicuramente il Telesystem UP T2 4K un dispositivo decisamente utile in caso abbiate un Tv, magari di grandi dimensioni e con un’ottima qualità dell’immagine, che non volete assolutamente buttare via. Essendo presente nella pagina dei dispositivi supportati, potrete però usufruire degli incentivi del governo per gli acquisti negli negozi delle grandi catene dell’elettronica.

In TeleSystem, memori della poca memoria utilizzata nel precedente dispositivo, hanno incrementato la dotazione a bordo, portando la RAM a 2GB mentre continua ad essere di 8GB la memoria eMMC dove poter memorizzare dati e app scaricabili tramite il Play Store già presente, insieme ad Amazon Prime e Youtube fra le applicazioni del sistema Android in versione 10.

UP T2 4K_RetroConnessioni dell’UP T2 4K


Il Wifi è di tipo dual band (con due antenne), il Bluetooth v.5 mentre la porta USB gestisce chiavette sia Fat32 che NTFS ma si ferma allo standard 2.0. La risoluzione video è di 4K @60fps (HLG10, HDR10) visualizzabile tramite una presa HDMI 2.0b con HDCP 2.2 mentre il sintonizzatore DVB-T/T2 HEVC a 10bit è ovviamente in grado di visualizzare il nuovo standard HEVC per le trasmissioni via antenna.

UP T2 4K_ContenutoContenuto della confezione

Presenti anche una porta Ethernet 10/100 e un connettore AV di tipo pin jack per utilizzare il decoder sui vecchi televisori dotati di presa SCART, tramite un adattatore fornito nella confezione.

L’applicazione più importante è, ovviamente, il digitale terrestre con un sintonizzatore molto veloce e dall’ottima qualità dei canali visualizzati senza esitazioni. Il tasto menu mostra l’interfaccia grafica con le opzioni Lista Canali, EPG, Modifica canali, Controllo Genitori e Impostazioni che permettono una gestione pratica ed intuitiva mostrando a video le informazioni principali. Presenti le funzioni di guida TV EPG, televideo e timeshifting (con l’aggiornamento del firmware all’ultima versione) per mettere in pausa la trasmissione televisiva corrente, purché sia collegata una chiavetta USB esterna. Stranamente assente la possibilità di registrare un programma tramite la funzione PVR, ma ipotizziamo dei problemi legati ai diritti legali.

Info qualitaInformazioni sulla qualità di ricezione

Un appunto che si può muovere all’ UP T2 4K è che, al termine della sintonizzazione, nonostante l’ordinamento LCN, è stato necessario spostare i canali in HD (con la numerazione a partire dal 501 in poi), manualmente. La procedura è piuttosto semplice e il decoder reagisce sempre in maniera veloce e  precisa, grazie al telecomando completo di tutto che non perde mai un colpo.

ModificaCanaliSpostamento dei canali intuitivo

Il salto dei canali avviene sempre rapidamente ed è disponibile una comoda funzione di Picture in Picture che sposta il contenuto TV in un angolo in basso a destra, posizione non modificabile, riportando la pagina home per la selezione di un’altra app. Tramite il grande tasto al centro del telecomando, è possibile tornare nuovamente alla visione dei canali in maniera rapidissima.

Altra funzione disponibile è l’assistente virtuale di Google sfruttabile mediante il telecomando che diventa un comodo microfono mediante il quale interagire ed effettuare ricerche vocali anche su youtube e le altre app che lo consentono.

Lo streaming in 4K dei contenuti di una rete locale avviene senza rallentamenti tramite l’uso di programmi di terze parti come VLC o Kodi che vanno installati e configurati separatamente.

Streaming in 4KStreaming locale in 4K

L’occupazione di memoria RAM del Telesystem UP 2T 4K si mantiene costante su circa 1/1,3 GB ma, con l’uso intensivo può arrivare facilmente ad un 80% e questo la dice lunga su altri dispositivi del genere con un quantitativo pari a 1GB! E’ possibile inserire la comoda funzione di “pulizia” fra quelle preferite in modo da liberare risorse preziose in caso di rallentamenti.

Occupazione memoriaPIP e pulizia memoria

Il telecomando, bluetooth e IR contemporaneamente, permette di comandare qualsiasi apparecchio televisivo tramite una comoda funzione di apprendimento che, però, viene descritta solo sul manuale completo scaricabile dal sito del produttore a questo indirizzo. In questo modo, è possibile utilizzare un solo telecomando anche per accendere/spegnere la TV, regolare il volume e selezionare gli ingressi esterni. Per i più pigri, è sufficiente tenere premuto il tasto SET per un paio di secondi finché si accende la luce rossa fissa e disporre i telecomandi l’uno di fronte all’altro. A questo punto basta premere il tasto che si vuole programmare, ad esempio il mute, sul telecomando del ricevitore, e poi lo stesso tasto sul telecomando del vecchio televisore finché la spia rossa lampeggerà e ripetere le stesse operazioni per i rimanenti tasti.

Un decoder smart che convince appieno sebbene un po’ di memoria in più avrebbe fatto comodo ma le critiche che si possono muovere a questo dispositivo sono davvero poche, prima fra tutte, l’indisponibilità di NETFLIX, nonostante la gestione dei DRM sia possibile, ma solo di Prime, DAZN, Disney+,PlutoTv e Mediaset Infinity.

PRO

Qualità e fluidità anche in 4K / Velocità cambio canali e telecomando

Processore quad core e 2 GB di RAM / Certificazioni Google/Amazon Prime

ChromeCast integrato e sintonizzatore DVB-T/T2 HEVC Main 10 / Supporto HDR10/HLG e DRM

CONTRO

Assenza di NETFLIX / PVR assente

Memoria RAM giusto sufficiente / Porta USB solo sul retro

 

Stay Tuned!

 

 

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    • Motor Bike Expo 2022Motor Bike Expo 2022

      Una sensazione di desolazione Dopo la special edition del 2021 in primavera, Motor Bike Expo torna alla sua collocazione originaria… Leggi tutto »

    Pin It on Pinterest