Entertainment Notizie

#1ANNOSENZALAVORO: il flash mob digitale.

Quale futuro per il mondo dello spettacolo? a circa un anno dal primo lockdown facciamo il punto sul mondo delle lavoratrici e dei lavoratori dello spettacolo assieme a Mario Struglia, veterano del settore.

#1ANNOSENZALAVORO è una iniziativa di denuncia sponsorizzata da Adotta un fonico e dagli un lavoro vero  Bauli in Piazza, La Musica Che Gira, ChiamateNoi, Squadra Live, Touringpass. Non è la prima manifestazione del settore ovviamente. Cerchiamo assieme a Mario Struglia di capire di cosa si tratta e di come stanno vivendo questo momento le lavoratrici ed i lavoratori del settore spettacolo.

people sitting on chairs inside room
Immagine di Alana Harris

Mario parlaci di #1ANNOSENZALAVORO

L’iniziativa, formata da una petizione online e dal flashmob digitale, vuole contribuire a inquadrare la situazione del mondo degli eventi e dello spettacolo nella giusta luce, una situazione drammatica assolutamente sottovalutata. L’industria degli eventi e dello spettacolo è stata e continua ad essere la più danneggiata dalla pandemia, e manca completamente la percezione di questo stato di cose. Le istituzioni e l’opinione pubblica sembra pensi si tratti solamente di “nostalgia del pubblico e delle emozioni”, mentre dopo un anno intero senza lavoro si deve parlare di concreto rischio povertà, affitti, asili e mutui che non si possono più pagare. 

people gathering on concert field
Immagine di Danny Howe

 Il Flash Mob digitale per denunciare la situazione di stallo delle lavoratrici e dei lavoratori del mondo dello spettacolo spiegaci in cosa consiste.

Per contribuire a dare la giusta percezione delle cose, domenica 28 Febbraio inonderemo le sezioni commento degli account social più seguiti. A commento dei post più seguiti di artisti, giornalisti e politici, scriveremo la frase ufficiale dell’iniziativa: nome_cognome – Lavoratore/trice dello Spettacolo #1ANNOSENZALAVORO #1ANNOSENZAEVENTI Feb 2020 Feb 2021 – Non abbandonateci!
La speranza di questa iniziativa simbolica è colpire gli utenti social con il nostro numero, e con la fredda dimensione di questo fermo. Tentare di instillare il seme del dubbio: “ma veramente tutta questa gente non lavora da un anno?”
person playing electronic keyboard while recording
Immagine di Oscar Ivan Esquivel Arteaga

Ad un anno di distanza gli aiuti del Governo, quanto hanno aiutato e quanto aiuteranno i lavoratori del settore?

Il problema alla base di tutto è che gli aiuti sono stati dati senza una vera specificità, senza essere stati profondamente pensati per i lavoratori e le aziende dello spettacolo. Ci sono stati degli adattamenti rispetto gli aiuti dati a tutti, quando nessuno come lo spettacolo è stato quasi completamente fermo per 12 mesi, mesi che arriveranno a un minimo di 16/18 mesi senza lavoro nella migliore delle ipotesi. Servono risorse e strategie fatte ad hoc, che tengano in conto la lunghezza del fermo, e la lentezza con cui il lavoro tornerà a regime dopo la ripartenza.
crowd cheering band during night time
Immagine di Desi Mendoza

Secondo Mario Struglia ci sarebbe attualmente la possibilità di proporre spettacoli in teatri, cinema e soprattutto in vista della bella stagione all’aperto?

Questo non sta a me dirlo. Associazioni e professionisti preparati stanno proponendo e creando protocolli, forti anche del fatto che mi risulta che tutti i dati della scorsa estate dicono come i concerti siano stati eseguiti in maniera estremamente sicura. Si spera che poi i vaccini sulle fasce più deboli permettano di allentare le maglie delle restrizioni. Io penso e spero sarà possibile riaprire agli eventi locali, quelli che portano a spostamenti cittadini o regionali al massimo, non fra regione. Ma serve una pianificazione seria per questo, e soprattutto la cognizione dell’estrema drammaticità in cui si trova tutta l’industria.

brown brick blocks on brown field during daytime
Immagine di Marco Biondi

Su Bauli in Piazza, La Musica Che Gira, ChiamateNoi, Squadra Live, Touringpass e Adotta un fonico e dagli un lavoro vero potrete avere maggiori informazioni.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest