Entertainment Home cinema Notizie Streaming

Le serie TV più piratate del 2023: vince The Last of Us

Tra le prime dieci serie TV più piratate del 2023 non ne compare nessuna di Netflix, mentre Disney+ e Apple TV+ fanno il pieno e HBO/Max si riconferma anche quest’anno la più sfortunata

Abbiamo sempre sostenuto (e non siamo certo stati gli unici) che un’eccessiva frammentazione dei servizi di streaming video, nonché certe pratiche poco “simpatiche” messe a punto dai provider (aumento di prezzo dell’abbonamento, limiti per la condivisione degli account), avrebbero spinto verso un aumento della pirateria. Pirateria che, purtroppo, c’è sempre stata e sempre ci sarà, ma è indubbio come sia sempre più difficile per molti utenti avere accesso ai film e alle serie TV preferite abbonandosi anche a due, tre o ancora più servizi di streaming.

E così anche quest’anno ci troviamo a elencare le serie TV più scaricate degli ultimi 12 mesi tramite BitTorrent, come riportato da TorrentFreak. Parliamo quindi solo di una parte dei contenuti delle piattaforme streaming che vengono scaricati illegalmente, visto che all’appello mancano altri metodi di download più o meno diffusi che contribuiscono però a innalzare ulteriormente la quantità di contenuti scaricati.

Questa la classifica:


1. The Last of Us – HBO/Max
2. The Mandalorian – Disney+
3. Loki – Disney+
4. Ahsoka – Disney+
5. Secret Invasion – Disney+
6. Silo – Apple TV+
7. Monarch: Legacy of Monsters – Apple TV+
8. Tulsa King – Paramount+
9. Gen V – Amazon Prime Video
10. Ted Lasso – Apple TV+

La prima cosa che si nota in questa top-ten è che manca all’appello Netflix e che un altro colosso dello streaming come Prime Video è presente solo con una serie. Colpiscono inoltre le quattro posizioni di Disney+, il servizio streaming più piratato grazie soprattutto alle sue IP di forte richiamo (in testa Marvel e Star Wars).

L’assenza di Netflix si spiega con la forte fidelizzazione della sua utenza e con il fatto che parliamo del servizio di streaming con più abbonati al mondo, mentre a soffrire della pirateria sembrano essere proprio i servizi con meno utenti come appunto Disney+ (che ha circa 100 milioni di abbonati in meno rispetto a Netflix) e Apple TV+, qui presente con ben tre serie e, al momento, molto indietro come numero di abbonati rispetto al podio Netflix-Prime Video-Disney+.

La più “sfortunata” continua comunque a essere HBO/Max, quest’anno al primo posto con The Last of Us e lo scorso anno in vetta alla classifica con House of The Dragon, dopo essere stata sempre prima negli scorsi anni con le varie stagioni di Game of Thrones. Quasi a voler dire che, pagando già per Netflix (e forse anche per Prime Video), moltissimi utenti non intendono abbonarsi anche ad altri servizi e ricorrono quindi alla pirateria.

Soluzioni definitive al problema non ce ne sono, ma le cose non cambieranno sicuramente continuando con un mercato così frammentato, con prezzi in continuo aumento, con colossi sempre più in difficoltà a mantenere le loro piattaforme streaming e con limitazioni nella gestione degli account.

© 2024, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Loading RSS Feed


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest