Home cinema Notizie

Proiettore ViewSonic X2 4K: la certificazione Xbox ha davvero senso?

Il proiettore ViewSonic X2-4K è stato progettato per essere utilizzato con Xbox Series X e Series S e gode della certificazione Designed for Xbox. Ma offre davvero qualcosa in più dei rivali?

Fino a oggi, a differenza dei TV (si vedano alcuni modelli di Sony in chiave PlayStation 5), non avevamo visto un proiettore “certificato” per una console. Il primo a farlo è ViewSonic, che ha annunciato il primo proiettore al mondo realizzato per Xbox con tanto di sigillo di approvazione di Microsoft. Il proiettore X2-4K Certified Gaming Projector è infatti stato progettato per essere utilizzato con Xbox Series X e Series S e gode della certificazione Designed for Xbox, riservata agli accessori di terze parti come i controller o le cuffie.

ViewSonic ha lavorato direttamente con il team Xbox di Microsoft, sottoponendo il proiettore a oltre 60 diversi scenari di test per garantire prestazioni e compatibilità ottimali. Con simili premesse, ci saremmo aspettati un proiettore capace di spremere al massimo le console di Microsoft, ma in realtà manca una caratteristica decisamente importante per qualsiasi gamer incallito.

ViewSonic X2 4K

L’X2-4K non è infatti dotato di ingressi HDMI 2.1 ma solo di un ingresso HDMI 2.0 e di uno HDMI 1.4 e ciò significa che può supportare i 1440p (Quad HD) a 120Hz o il 4K fino a un massimo di 60Hz. Il 4K a 120Hz, possibile solo con l’HDMI 2.1, non è quindi della partita e ciò non è proprio il massimo per un proiettore che si professa come “progettato per Xbox”.


Se non altro troviamo altre caratteristiche interessanti in ambito gaming. Il proiettore, ad esempio, modifica in modo intelligente le impostazioni dell’immagine per adattarsi al meglio ai contenuti di gioco che sta riproducendo, oltre a offrire combinazioni di risoluzione e frequenza di aggiornamento esclusive per Xbox. Vanta inoltre un ingresso Ultra-Fast con un input lag di soli 4,2ms e offre un’opzione per simulare una frequenza di aggiornamento di 240Hz, anche se questo significa che la risoluzione massima è di 1080p.

Per il resto troviamo specifiche tecniche piuttosto standard per un proiettore da circa 1600 euro di prezzo. Ecco allora una sorgente luminosa a LED in grado di produrre 2900 lumen e una durata di vita dichiarata di 30.000 ore. L’X2-4K è anche compatibile con HDR e HLG e ViewSonic afferma che gli speaker Harman Kardon integrati dovrebbero offrire un’esperienza audio di tutto rispetto.

La tecnologia di base è DLP e, ovviamente, parliamo di un 4K vobulato e non nativo, con in più la possibilità di proiettare immagini da 60 fino a 120 pollici di diagonale (la distanza per un’immagine da 100 pollici è circa 1,5 metri). Anche l’impostazione e il setup dovrebbero essere semplici, grazie alla regolazione automatica (o manuale) del keystone.

Alla fine, osservando proprio queste specifiche tecniche, risulta come l’X2 4K non offra nulla di particolarmente invitante per il possessore di una Xbox di ultima generazione, se non la scelta dei colori e poco altro. Tra l’altro modelli molto più economici come gli Optoma UHD35 e UHD38 (ma anche VPR simili di BenQ ed Epson) hanno caratteristiche tecniche praticamente identiche e il sospetto è che la certificazione Xbox dell’X2 4K sia più una trovata di marketing che altro.

© 2023, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Loading RSS Feed


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest