Accessori Mobile Notizie Prove

Samsung DeX Station: il Galaxy S8 si trasforma in un PC desktop

DeX Station

Con 150 euro, un monitor, un mouse e una tastiera si può trasformare un Galaxy S8 o S8+ in un PC desktop. Come? Grazie a DeX Station.

L’idea dietro a Samsung DeX Station, uno degli accessori più interessanti per i nuovi Galaxy S8 e S8+, è semplice e geniale, benché non sia stato il produttore sudcoreano a proporla per primo. Anche Microsoft infatti, con Continuum e con alcuni smartphone Lumia in grado di supportarlo, aveva provato a unire grazie a una dock esterna il mondo mobile rappresentato dallo smartphone con quello desktop, incarnato da monitor, mouse e tastiera.

Anche Samsung insomma vuole permettere ai possessori dei suoi ultimi smartphone top di gamma di passare da mobile e desktop in pochi secondi e con una spesa forse non irrisoria ( 150 euro ) ma nemmeno esagerata. DeX Station non fa altro che fungere da tramite tra un Galaxy S8 (o S8+) e un monitor, mettendo però a disposizione anche alcune connessioni fisiche e una batteria supplementare. Tutto perfetto quindi? Non proprio.

Hardware

DeX Station

Andiamo però con ordine. Essenzialmente DeX Station è una dock all’apparenza come tante altre con al suo interno un connettore USB-C per il collegamento al Galaxy S8. È sul retro che le cose si fanno più interessanti.

Qui infatti troviamo una porta USB-C per la ricarica, un’uscita HDMI per il collegamento a un monitor o a un TV esterno, una porta Ethernet e due porte USB tradizionali per collegare mouse, tastiera o altre periferiche. Se invece volete avere meno cavi possibili che gironzolano sulla vostra scrivania, potete sempre optare per mouse e tastiera Bluetooth.

A dire il vero avremmo preferito anche un’uscita audio dedicata. Almeno che il monitor non abbia degli speaker, sentirete infatti l’audio provenire solo dallo smartphone e visto che il Galaxy S8 ha lo speaker rivolto verso il basso il risultato in termini audio non è proprio il massimo. Una volta fatte tutte le connessioni del caso, basta inserire l’S8 o 8+ nella DeX Station e inizia il divertimento.

Da segnalare però la presenza di una ventola a bordo della dock per tenere sempre fresco lo smartphone anche se il processore inizia a scaldarsi; per fortuna il rumore generato dalla ventola si sente appena e non diventa mai fastidioso. Anche perché nella prova il nostro Galaxy S8 non ha ami accennato a scaldarsi eccessivamente ed era anzi fresco al tatto anche dopo un’intera giornata in cui l’abbiamo utilizzato solo all’interno della DeX Station.

Il telefono inoltre si ricarica quando è inserito nella dock e così non dobbiamo preoccuparci di rimanere con la batteria. Per il resto DeX Station è leggera e piccola e sta comodamente su qualsiasi scrivania o in una borsa o zaino se volete portarvela dietro. Vi avvertiamo però che nella confezione non è presente l’alimentatore e dovrete così usare quello dello smartphone.

Un nuovo desktop

DeX Station

Una volta inserito l’S8 nella dock, il display del telefono viene disabilitato e tutto passa al monitor collegato alla DeX Station. Ci vuole meno di un minuto per vedere apparire il desktop e si tratta di un desktop vero e proprio, non del semplice mirroring di ciò che vediamo sul display dello smartphone. Ecco allora la barra delle applicazioni, le icone e tutto ciò che siamo abituati a vedere in un desktop Windows, con l’unica differenza che qui siamo di fronte a un desktop Android.

Tutte le app aperte sullo smartphone prima che lo metteste nella dock ritornano sul desktop nella barra delle applicazioni e, volendo, potete anche cambiare sfondo. Le app, che sono state modificate per essere utilizzate al meglio in questa modalità desktop, si aprono a finestra e possono essere trascinate e ridimensionate liberamente all’interno dello schermo.

Ci hanno colpiti soprattutto le app di Samsung come il browser web, che apre le pagine direttamente in versione desktop e le carica velocemente e senza tentennamenti di sorta, anche quando si ha un video di YouTube in riproduzione in un’altra finestra. Quello delle prestazioni è comunque un pregio che abbiamo riscontrato con altre app. Se avete già esperienza con un Chromebook, non vi accorgerete nemmeno che state usando uno smartphone.

Chiamate e messaggi

DeX Station

Visto che l’S8 rimane il cervello dell’intera esperienza, ogni volta che ricevete una chiamata, un SMS o un messaggio su WhatsApp vedrete un pop-up di notifica comparire sullo schermo in basso a destra. Si può scegliere a questo punto se rispondere alla chiamata tramite uno speaker (se ne avete uno) o prendendo in mano lo smartphone nel caso desideriate più privacy. Se prendete lo smartphone, la chiamata è già attiva e quindi potete iniziare a parlare fin da subito.

Interagire con WhatsApp invece è un po’ più scomodo, nel senso che bisogna cliccare sull’icona Send per rispondere a un messaggio invece di premere Invio sulla tastiera. Un altro limite software è che DeX Station non ricorda la posizione delle finestre una volta che togliamo e reinseriamo lo smartphone nella dock. Se poi ci allontaniamo per un po’ e torniamo alla scrivania, bisogna sbloccare il telefono per poter continuare il lavoro.

Non un grande problema se si utilizza il sensore per la scansione dell’iride e se il telefono è posizionato in modo da rendere possibile questa modalità di sblocco, ma se si è soliti utilizzare sensore di impronte posto dietro al telefono la cosa inizia a diventare più scomoda.

C’è ancora da lavorare

DeX Station

Nel complesso la DeX Station funziona bene, anche se alcune app non si comportano come ci saremmo aspettati. Quella di Spotify ad esempio non si avvia nemmeno quando siamo in modalità DeX e se volete usare le app di produttività di Google è meglio puntare su quelle in versione browser. Altre app si visualizzano solo in finestre piccole e i giochi si rifiutano di funzionare a schermo intero. E non è nemmeno detto che le app che richiedono un input touch funzionino perfettamente.

Anche parlando di multitasking, ci saremmo aspettati qualcosa di meglio. Le app ad esempio non si aggiornano automaticamente almeno che non le stiamo usando e questo non è un problema da poco, soprattutto se state scrivendo un testo e allo stesso tempo volete tenere d’occhio una chat su Slack

A volte, mentre stavamo lavorando su un’app, passavamo a un’altra e ci accorgevano che questa non rispondeva più perché era andata in crash. Lo stesso desktop è crashato un paio di volte, ma sicuramente si tratta di problemi risolvibili da Samsung con un aggiornamento software. Anche le scorciatoie da mouse e tastiera non funzionano sempre e non c’è modo di modificare la sensibilità del mouse.

Verdetto

DeX Station

Considerata la potenza di calcolo di Galaxy S8 e S8+, un accessorio come la DeX Station ha perfettamente senso. Questa piccola dock esterna trasforma infatti il nuovo smartphone top di gamma di Samsung in un vero e proprio PC Android, con tanto di multitasking, mouse e tastiera e diverse app ottimizzate per schermi di grandi dimensioni.

La modalità di funzionamento plug&play è molto più diretta e immediata di quella di un tradizionale mirroring wireless (che non sempre funziona) e l’esperienza desktop è al pari con quella che si ottiene da un laptop di fascia bassa (come un Chromebook) o da uno stick PC.

Se per le vostre esigenze quotidiane utilizzate giusto quelle quattro o cinque app di Samsung ben ottimizzate per questa modalità o passate molto tempo sul web, la DeX Station è una soluzione molto intrigante. È infatti più leggera di un laptop e fa praticamente tutto quello che serve a un utente medio.

Il software però è ancora un po’ acerbo per consigliarvi di rinunciare completamente a un laptop in favore della DeX Station tra crash, app che non si aggiornano in background e altre che nemmeno si avviano. Se Samsung riuscirà a risolvere tutte queste magagne, allora avremo di fronte una piattaforma molto interessante, utile e comoda, ma per ora il nostro fido MacBook rimane lì dov’è.

Pin It on Pinterest

Iscriviti alla newsletter di AF Digitale!

Ricevi le ultime notizie e gli aggiornamenti dalla redazione, fatti guidare nel mare magnum della tecnologia.

Iscrizione avvenuta con successo!