Hi-Fi Notizie

Teac AI-303: l’amplificatore integrato compatto nel segno dell’audio hi-res

Compatto, leggero e con un prezzo invitante, l’amplificatore integrato Teac AI-303 vanta un ampio parco connessioni e punta molto anche sulle sue capacità di DAC USB

Il Teac AI-303 sarà pure compatto e leggero (poco più di 3 Kg), ma se cercate un amplificatore stereo integrato che fa davvero di tutto e non costa un rene tenetelo in considerazione quando arriverà dalle nostre parti (per ora si parla solo di un’uscita in Giappone a gennaio 2023 al prezzo equivalente di circa 600 euro). Questa del produttore nipponico è infatti una piccola “scatola delle meraviglie” considerando che integra anche un ingresso HDMI con ARC/eARC per il collegamento a un TV.

Teac AI-303

Come DAC USB (tramite il connettore USB-C sul retro) per il collegamento a PC o a dispositivi mobile, supporta anche file in alta risoluzione in formato DSD a 11,2 MHz, MQA (disponibile tramite la USB-C asincrona e i due ingressi digitali) e PCM fino a 384 kHz/32 bit e non mancano un’uscita cuffie su connettore bilanciato Pentaconn da 4,4 mm e un ricevitore Bluetooth 4.2 Multipoint con tanto di codec LDAC, LHDC, aptX HD, aptX, AAC e SBC, oltre a due ingressi analogici e uno ottico e coassiale. Il DAC offre inoltre i filtri digitali FIR (Finite Impulse Response) e RDOT (Refined Digital Output Technology), gestiti da un SoC apposito che si occupa anche di decodificare i file MQA.

Sul retro troviamo anche l’uscita per un eventuale subwoofer, mentre spiace non trovare un ingresso phono dedicato (ma su qualcosa si doveva pur risparmiare). Scendendo più nei particolari tecnici, la sezione di amplificazione finale con moduli Hypex Ncore assicura una potenza di uscita di 2x25W su un carico di 8 Ohm e di 2x50W su uno di 4 Ohm.


Degne di interesse per gli appassionati dell’ascolto in cuffia sono inoltre Cross-Feed, funzione regolata da un’apposita manopola che serve per ampliare il palcoscenico sonoro (funziona anche con i diffusori), e Coupling Capacitor Less Circuit, architettura che elimina le colorazioni sonore causate dai condensatori di accoppiamento. Da segnalare infine lo chassis interamente in metallo e i tre piedini Stressless Foot di nuova concezione.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Loading RSS Feed

    Pin It on Pinterest