Featured home Home cinema Notizie

Ultra HD Blu-ray: vendite super e titoli in continua crescita

ultra hd blu-ray

Le stime della Blu-ray Disc Association per il 2017 relative agli Ultra HD Blu-ray sono a dir poco incoraggianti tra dischi, lettori e numero di titoli.

Come stanno andando le vendite degli Ultra HD Blu-ray? A leggere i dati e le previsioni della Blu-ray Disc Association molto bene. A fine anno infatti si prevedono vendite otto volte superiori a quelle fatte registrare nel 2016, quando gli Ultra HD Blu-ray venduti furono circa 20 milioni.

ultra hd blu-ray

Inoltre i lettori UHD faranno segnare sempre a fine anno un +133% a livello di vendite rispetto alle circa 300.000 unità vendute nel 2016. È vero che nel computo è compresa anche Xbox One S di Microsoft, ma non dimentichiamo che a oggi Oppo, Panasonic, Philips, Samsung, LG e Sony hanno a catalogo un player UHD, a testimonianza di come la richiesta da parte degli appassionati sia reale e concreta.

Inoltre, da qui a fine anno, sono attesi (almeno negli USA) circa 150 nuovi titoli in Ultra HD Blu-ray, esattamente lo stesso numero di titoli pubblicati nei primi otto mesi dell’anno. Le major hollywoodiane stanno insomma investendo in questo formato e anche grazie all’entrata di Disney in questo settore, il numero di film in UHD Blu-ray non potrà in effetti che aumentare mese dopo mese.

Altri segnali positivi che potranno spingere verso l’acquisto di questi supporti con video in 4K arrivano dalle stime sulle vendite di TV Ultra HD. La BDA infatti prevede che nel 2021 una famiglia su tre possiederà un TV 4K e anche se la concorrenza digitale dei vari Netflix, Amazon Prime Video e altri servizi di streaming che propongono contenuti in 4K si farà sentire sempre di più, i veri appassionati continueranno a preferire il supporto fisico anche grazie alle tracce audio lossless/object-based, ai contenuti speciali e un video comunque meno compresso di quello in streaming.

  • Giuseppe Alba

    Io sono uno di quelli che preferirà sempre il supporto fisico allo streaming….. Se faranno morire il supporto fisico dismettero’ il mio impianto home theater

    • Ni Banderas

      Si assolutamente d’accordo con te la differenza con impianti home theater di fascia alta e abissale

    • Claudio Pofi

      Finchè l’industria ricaverà un profitto il supporto fisico non morirà e per fortuna le schiere di appassionati e collezionisti esistono e sono più vive che mai. Più avanti chissà, quando il web a 1 Gigabit sarà diffuso e di uso comune e si potranno vedere veri programmi 4K HLG con audio lossless multicanale…

    • federico brighi

      Va anche considerato l’aspetto “possessivo”. Anche se lo streaming un giorno dovesse arrivare alla stessa qualità del supporto fisico, si tratta pur sempre di acquistare “un qualcosa” che risiede su qualche server in un luogo remoto del mondo. Il giorno che il proprietario ne decide la dismissione, ciao ciao a tutti gli acquisti. Il supporto fisico consente il totale “possesso”, oltre alla valenza di “collezionismo” che rappresenta. Le edizioni in bella mostra sulla bacheca, per moltissimi, sono molto più appaganti di un link da aprire alla bisogna. Che magari se salta internet neppure si può usare.

  • lizardz

    Ho bisogno di un chiarimento: se in una catena video il TV non supporta il Dolby vision mentre l’ampli e il lettore bluray si, cosa succede? Si ha un adattamento della traccia da parte del TV? E viceversa? (TV supporta mentre il lettore bluray no)

    • Claudio Pofi

      Ciao, il TV non adatta nulla, semplicemente la catena non risulta compatibile col Dolby Vision per cui il lettore blu-ray esce in HDR-10 e il TV mostrerà l’immagine UHD con wide color gamut non a metadati dinamici. Stessa cosa se è il TV compatibile Dolby Vision e non il lettore.

  • zorro101

    bene bene, anche io sono molto contento, preferendo il supporto fisico (nemmeno lontanamente paragonabile con lo streaming visto i bitrate in gioco)
    adesso mi piacerebbe che rimettessero in produzione i tv 3d dato che continuano ad uscire film, nelle sale, e su blu-ray 3d!
    chissà che non si possa avverare: dopotutto la sony ha riaperto da poco la frabbrica di vinili chiusa più di 10 anni fa! 😉

  • G.Rossi

    Non è possibile che nei 300.000 lettori del 2016 siano comprese le xbox. Solo quelle dovrebbero aver venduto ben di più.

  • Christian Bergamo LP

    Tracce audio e video meno compresse. Basta “solo” questo per preferire il disco.

  • Massimiliano

    Bello…, ma non si parla dell’Italia. Io non riesco ad acquistare UHD-BD semplicemente perché in Italia non ci sono! Lasciamo stare le tracce audio lossless o il Dolby Vision… quì non arrivano i titoli. La cosa ridicola è che in giro per il mondo si fanno annunci e si danno date certe, in Italia i distributori non rispondono nemmeno alle richieste di chiarimenti su titoli ampiamente disponibili nel resto dell’Europa, non fanno annucci e non comunicano date d’uscita.

Social

Pin It on Pinterest