Featured home Hi-Fi Notizie Speciale AF Digitale

Amplificatori integrati sotto i 1.000 Euro: quali comprare?

Gli amplificatori integrati sotto i 1.000 Euro sono una scelta che cattura l’attenzione di molti nostri lettori che puntualmente ci chiedono consigli su cosa comprare in questo range di prezzo. Le soluzioni attualmente a disposizione sono tantissime. 

Gli amplificatori integrati sotto i 1.000 Euro attualmente in commercio sono di diversi tipi, si parte con l’approccio minimalista di alcuni produttori inglesi di offrire solamente ingressi linea, per poi arrivare ad altre soluzioni che sono dei veri e propri hub di connessione digitale e non. Se anche tu ti stai chiedendo cosa comprare non ti resta altro da fare che leggere quanto di seguito.

Audiolab 6000A amplificatore integrato sotto i 1.000 “multitasking”

I tecnici Audiolab sono convinti che al giorno d’oggi un amplificatore integrato per essere versatile deve supportare diverse opzioni: sorgenti digitali e analogiche, connettività wireless per dispositivi portatili, uno stadio phono per la riproduzione del vinile, amplificazione per cuffie e diffusori. Tuttavia se vogliamo dar la possibilità a molti di fruire di tutte queste opzioni bisogna offrirle ad un prezzo competitivo ed i 989 Euro richiesti per portarsi a casa questo Audiolab 6000A ci sembrano più che ragionevoli. Per quanto riguarda la sezione digitale Audiolab utilizza il chip ES9018 Sabre32 Reference per eseguire la conversione D/A, sfruttando l’architettura HyperStream a 32 bit di ESS Technology.

La sezione di amplificazione sfrutta un circuito in Classe AB che eroga 50 W per canale su otto ohm, con un’erogazione di corrente massima di 9 A per i carichi difficili. Lo stadio di uscita dei circuiti dell’amplificatore di potenza a discreti utilizza una topologia CFB (Complementary Feedback). Un generoso trasformatore toroidale da 200VA, seguito da una capacità di filtraggio di 4x15000uF (60000uF in totale) completano il tutto. Per quanto riguarda lo streaming, tramite la piattaforma DTS Play-Fi potrete riprodurre i vostri contenuti “liquidi” anche in alta risoluzione (fino a 24 bit / 96 kHz con servizi compatibili come TIDAL o Qobuz).Tutto questo stando seduto comodamente sul tuo divano utilizzando qualsiasi sorgente presente sulla tua rete wireless, inclusi smartphone, tablet o PC, o perchè no: un’unità NAS. Se poi vorrete anche un bel display a colori e una meccanica CD con un esborso superiore potreste portare a casa l’ Omnia ma questa è un’altra storia. Per maggiori informazioni o semplicemente se volete acquistarlo qui trovate ciò di cui avete bisogno.
amplificatori integrati sotto i 1.000 Euro
Argon Audio SA1

Argon Audio SA1 piccolo, Bluetooth e con ingresso phono.

L’Argon Audio SA1 è un amplificatore che darà voce ai vostri diffusori richiedendo al vostro portafogli un esborso di soli 369 Euro. Tra gli amplificatori integrati sotto i 1.000 Euro che vi proporremo è il più economico. Questo amplificatore è in grado di fare un pò di tutto. Al suo interno troverete un amplificatore in classe D in grado di erogare 40 Wattx2 su 8 ohm. Per quanto riguarda le sorgenti collegabili avrete a disposizione un Bluetooth aptX HD e AAC per inviare musica dal tuo telefono o PC, ingressi digitali che supportano audio ad alta risoluzione fino a 24 bit/192 kHz ed infine un ingresso phono di tipo MM. Il DAC al suo interno è un ESS Sabre a 32 bit con percorso del segnale completamente bilanciato dal DAC ai terminali degli altoparlanti. Le alimentazioni della parte digitale e di quella analogica sono separate ed in totale sono ben sei. Infine le dimensioni, 22,0 x 6,3 x 25,2 cm (LxAxP) ed il peso di 2,2 Kg ne fanno un oggetto quasi tascabile. La formula per l’acquisto è quella solita di Argon Audio, su cui a questo link potrete trovare tutte le informazioni del caso, in particolar modo sulla formula soddisfatti o rimborsati.


Musical Fidelity M2SI: il più tradizionalista degli amplificatori integrati sotto i 1.000 Euro

Avete già un DAC di ottimo livello, l’ingresso phono non vi interessa e il Bluetooth vi sconvolge? Bene, sappiate che in casa Musical Fidelity esiste un amplificatore integrato sotto i 1.000 Euro chiamato M2SI che fa al caso vostro. Il Musical Fidelity M2SI che abbiamo utilizzato per testare le B&W 607 S2 Anniversary Edition, si presenta come un oggetto costruito con materiali di prima scelta la cui dotazioni prevede solamente ingressi di linea ed un telecomando. La potenza dichiarata parla di 60 Watt per canale su 8 Ohm che diventano 120 su 4 Ohm.

In questo capitolo vi abbiamo parlato di amplificatori integrati sotto i 1.000 Euro ma in effetti il listino attuale di questo apparecchio parla di di 1.099 Euro ma noi non abbiamo faticato a trovarlo a cifre inferiori come in questo caso.

 

 

 

 

 

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest