Musica

BLU RAY AUDIO L’organo come non l’avete mai sentito

organo

La DG continua con la sua serie di edizioni in Blu Ray Audio regalandoci, con “The New Organ”, una spettacolare registrazione del nuovo organo della cattedrale di Santo Stefano in Vienna.

Il restauro ed ampliamento dell’organo della cattedrale è iniziato nel 2017, ad opera della Rieger Orgelbau, e durato ben tre anni, conservando circa 5.000 canne dell’organo preesistente.

L’esecuzione è affidata all’organista titolare della cattedrale, il reverendo Konstantin Reymaier che ci offre un’ interpretazione della celeberrima Toccata e Fuga in Re minore di J.S.Bach e di altri brani del sommo compositore ma anche, è qui la chicca, addirittura le musiche di Star Wars in una riuscitissima trascrizione per organo che possiamo ascoltare solo qui nello splendore dell’alta definizione offerta dal Blu Ray Audio. La musica di John Williams, oltre a varcare le soglie dei più celebrati templi della musica classica, è ora eseguita  anche in una cattedrale.

Per chi avesse un impianto Home Theatre è disponibile anche la traccia Dolby Atmos. La confezione è sontuosa e include anche il semplice CD audio. Quest’ultimo ha una durata inferiore in quanto un brano ha dovuto essere escluso per problemi di spazio. (Il Blu Ray ha una durata complesiva di quasi 90 minuti). Sicuramente un disco da utilizzare per la prova dei subwoofers dato che i registri bassi raggiungono frequenze di 16 Hz!  L’organo infatti, dotato di 130 registri e ben 12.000 canne, ha un rarissimo registro “Gravissima” da ben 64″. Pensate che la canna è alta ben 12 metri.

Il libretto comprende una bella elencazione delle caratteristiche tecniche del nuovo organo e l’ascolto del Blu Ray non può lasciare indifferenti.

Le tracce presenti sul Blu Ray sono:

-PCM 2.0 24bit/97Khz

-5.1 DTS-HD MA 24 bit/96Khz

-Dolby Atmos

Alzate il volume e godete!

Disponibile anche su Amazon è imperdibile per tutti coloro che amano la musica organistica ma anche semplicemente per quanti vogliano testare il proprio impianto e constatare direttamente cosa siano i veri bassi.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest