AF Gaming AF Gaming slider Games News

Call of Duty e Fabio Rovazzi

Call of Duty e Fabio Rovazzi

Amante di cinema e videogame Fabio Rovazzi è stato arruolato nel 1° Reggimento Col-Moschin nella parte dell’operatore “Morte” in Call Of Duty

Col doppiaggio di Fabio Rovazzi si è appena arricchito uno degli FPS più amati e diffusi nel mondo, Call Of Duty. Gli utenti worldwide disporranno infatti di un operatore in più con cui giocare a ‘Call of Duty : Modern Warfare’ e ‘Warzone’, sparatutto in prima persona free-to-play ambientato nel mondo di Modern Warfare, che vanta oltre settantacinque milioni di gamer. “Morte” il nome in codice del personaggio interpretato e doppiato da Fabio Rovazzi, da sempre grande amante di cinema e videogiochi. Classe 1991 vanta trascorsi di cantante, attore e regista, e una storica passione per il leggendario game Call of Duty. L’operatore interpretato da Rovazzi è un ex-soldato delle forze speciali del 1°Reggimento Col-Moschin, reggimento d’assalto paracadutisti nonché il più antico reparto speciale d’elite dell’esercito italiano.

Il soggetto disporrà di caratteristiche molto particolari oltre alle sembianze di Rovazzi: l’ispirazione del suo personaggio, infatti, attinge a piene mani dal genere cinematografico spaghetti western che negli anni sessanta e settanta rilanciarono il genere in Italia, grazie a importantissimi registi capaci di coinvolgere attori di fama internazionale per film rimasti veri e propri cult del genere. Abbandonato il classico basco da soldato, sostituito da un cappello da cowboy, un poncho a coprire le spalle, barba incolta e il classico movimento a ‘giravolta’ della pistola che rotea sull’indice nel momento dell’estrazione dalla fondina. “Diventare un personaggio di Call of Duty era un timido sogno, che però ho sempre avuto – ha dichiarato Rovazzi – farlo in questo modo, con un personaggio a cui presto le sembianze e la voce, è stato decisamente esaltante”.

Call of Duty e Fabio Rovazzi

Curiosa anche la ‘storia’ di Morte, il personaggio interpretato nel gioco da Rovazzi, che nell’opera di fantasia prende il nome di Sergio Sulla, ragazzo salernitano con la passione per i film western e il sogno di diventare un tutore della legge. I suoi desideri si infrangono però contro il suo carattere duro e rabbioso, costringendolo al carcere minorile per aver ‘energicamente difeso’ dei malcapitati dall’attacco di bulli. Interdetta la strada dell’uomo di legge, sceglierà quindi di arruolarsi come volontario nel Col. Moschin, servendo in Iraq e Libia, ma anche la divisa militare sta stretta e quindi la svestirà, a favore di un incarico come operatore sotto copertura.

La scelta di “Morte” come nickname da operatore stabilisce una sorta di legame con la morte del suo sogno infranto, ovvero quello di diventare un tutore della legge. A conti fatti Morte si unisce a Captain Price, Ghost, Gaz e agli altri leggendari operatori di Call of Duty, sviluppato dalla leggendaria produttore californiano di videogame Infinity Ward. Ricordiamo che Call of Duty: Warzone è scaricabile gratuitamente su PlayStation 4, Xbox One e PC, come al solito è richiesta la connessione Internet. Il gioco completo Call of Duty : Modern Warfare è venduto separatamente. Per ulteriori informazioni link al sito Call Of Duty.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest