Notizie TV

Nel 2022 4,5 milioni di TV Mini LED… e gli OLED cresceranno meno che nel 2021

mini led

Le ultime stime di TrendForce parlano di un mercato TV in crescita nel 2022, con i Mini LED che raddoppieranno le vendite rispetto al 2021 e gli OLED che invece cresceranno meno del previsto

Spinte da nuove funzionalità e tecnologie sempre più avanzate (Mini LED e QD-OLED in primis) e prezzi medi più bassi per i modelli più tradizionali, le spedizioni globali di TV dovrebbero raggiungere i 217 milioni di unità nel corso del 2022, con un aumento del 3,4% rispetto al 2021. Sono le stime della società di ricerche di mercato TrendForce, secondo cui le vendite di TV per l’intero 2021 sono calate del 3,2% rispetto ai volumi ingenti del 2020, quando la pandemia, i lockdown e l’isolamento avevano spinto molto in alto gli acquisti di TV da parte delle famiglie di tutto il mondo.

Nel 2021 infatti, quando la pandemia ha iniziato a normalizzarsi in alcuni Paesi e per un certo periodo dell’anno, le vendite di TV hanno subito in calo, anche a causa della difficoltà nelle forniture di pannelli LCD che ne hanno fatto aumentare i costi di produzione e quindi i prezzi finali al pubblico. La produzione limitata di pannelli ha costretto ulteriormente i produttori a ridurre la produzione di schermi di dimensioni che offrono margini di guadagno inferiori, come quelli sotto i 46 pollici e in particolare quelli da 32’’, che continuano a essere tra i più popolari in assoluto.

mini led

“Con il rallentamento della pandemia in Europa e negli Stati Uniti nella seconda metà del 2021, la vita è tornata quasi alla normalità per tantissime persone e lo stimolo pandemico per l’acquisto di nuovi TV, fortissimo nel 2020, ha iniziato a diminuire. Inoltre, l’aumento dei prezzi delle materie prime, dei trasporti e della logistica ha spinto verso l’alto il costo dei televisori, costringendo i produttori a trasferire i costi sui prezzi al dettaglio, si legge nella nota di TrendForce.


Non a caso le vendite durante il Black Friday e il China Singles Day sono state scarse a causa dei costi elevati che hanno portato a un calo della domanda degli utenti finali e che alla fine hanno causato un forte calo delle spedizioni TV. Secondo TrendForce però le forniture di pannelli TV e la capacità di produzione complessiva dovrebbero tornare a livelli più elevati nel corso di quest’anno.

TV QD-OLED Sony A95K

Sempre nel 2022 le spedizioni di TV inferiori a 39 pollici rimarrà al 25%, mentre i pannelli di medie dimensioni da 40-59 pollici rappresenteranno il 55% del mercato e i pannelli di grandi dimensioni sopra i 60 pollici saliranno per la prima volta al 20%. Secondo TrendForce anche quest’anno i produttori continueranno a spingere pesantemente i loro prodotti di fascia alta, anche se si prevede che la crescita dei TV OLED rallenterà non poco nel corso dell’anno, con un tasso di crescita annuale del 27% rispetto al +70% del 2021 sul 2020.

“Nel 2021, i televisori OLED hanno beneficiato dell’impennata dei prezzi degli LCD nei due anni precedenti. La differenza di prezzo tra le due tecnologie si è infatti ridotta da un multiplo di 4,7 all’inizio del 2020 a 1,8 a metà del 2021, incentivando così più produttori TV a passare alla produzione di modelli OLED quando la fornitura di pannelli LCD è diventata limitata e portando le spedizioni di TV OLED a 6,7 milioni di unità (oltre il 3% del mercato)”.

OLED Samsung

Interessante poi il dato relativo alle vendite di TV Mini LED, gli odierni LCD top di gamma che nel 2021 hanno raggiunto quota 2,1 milioni a livello globale (praticamente l’1% del totale), di cui circa 1,5 milioni venduti da Samsung. TrendForce, che per ora non si sbilancia sull’accoglienza che riceveranno quest’anno i TV QD-OLED di Samsung e Sony, prevede infine che nel 2022 i TV Mini LED (senza fare distinzioni tra 4K e 8K) saliranno a 4,5 milioni di unità vendute, grazie anche a nuovi produttori che proporranno TV con questa tecnologia anche nella fascia media del mercato.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest