Home cinema Notizie

Pannde PD-6: dalla Cina (con furore) un nuovo player UHD universale

In attesa di conoscere il prezzo in euro, conosciamo meglio il Pannde PD-6, lettore UHD universale di fascia alta che sembra promettere bene

Con i modelli Pioneer praticamente introvabili e la scomparsa di quelli di Oppo, i lettori Ultra HD Blu-ray di fascia alta sono merce sempre più rara, tanto che l’uscita alcuni mesi fa dei due player UHD Reavon (distribuiti da Audiogamma) è stata salutata con molto entusiasmo dagli appassionati.

Per fortuna un nuovo brand si appresta ad allungare la lista dei player UHD top di gamma; si tratta della cinese Pannde e del suo player universale PD-6, che arriverà presto anche in Europa a un prezzo non ancora confermato ma molto probabilmente vicino ai 2000 euro. Al momento di scrivere non si è fatto avanti nessun distributore italiano, ma il lettore è in pre-order su alcuni store online europei come il tedesco CineUltra.

Pannde PD-6

Con simili cifre di mezzo non possiamo che aspettarci un player universale ricco di funzioni e costruito con grande attenzione ai materiali. In effetti la cura costruttiva sembra notevole tra il frontale in alluminio spazzolato, lo chassis in acciaio rinforzato per minimizzare le vibrazioni, connettori placcati in oro sul retro e un’ottima pulizia interna, con due trasformatori toroidali in bella mostra e un cablaggio ridotto al minimo.


Purtroppo, pur apprezzando la seconda uscita HDMI 1.4 per il solo audio (quella principale è invece 2.0), non troviamo le uscite analogiche 7.1 come sul Reavon UBR-X200 ma solo quelle stereo (anche XLR bilanciate), oltre alle uscite digitali in formato ottico e coassiale. La meccanica di lettura universale targata Sony permette di riprodurre dischi Ultra HD Blu-ray, Blu-ray, Blu-ray 3D, DVD, DVD-Audio, SACD e CD. Con il Reavon il PD-6 condivide invece il SoC MediaTek MT8581 e Pannde parla anche di caricamenti dei dischi particolarmente rapidi e di un sistema per rilevare e correggere gli eventuali errori in lettura.

Questo SoC può decodificare video in HEVC, H.264 e VP9 con risoluzione fino a Ultra HD a 60 fps ed è compatibile anche con MPEG-1/2/4, VP8 e VC-1. Tramite le due porte USB si possono riprodurre anche file ISO e MKV e se per il video sono supportati HDR10 e Dolby Vision, per l’audio troviamo la compatibilità con Dolby Atmos e DTS:X. Il DAC ESS ES9038PRO permette inoltre la riproduzione di brani in alta risoluzione in formato AIFF, WAV, ALAC, APE, FLAC e DSD. Da segnalare anche la conversione da HDR a SDR (nel caso si avesse un TV o un proiettore non HDR) e tra i vari spazi colore come BT.2020, BT.709 e BT.

Un player UHD di fascia alta che sembra insomma promettere molto e che, cosa non comune, offrirà anche un doppio sistema operativo (Oppo UDP-205 + Pioneer LX800), mentre come da tradizione per i player di fascia alta non troveremo alcuna piattaforma smart.

© 2021, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest