Advertisement
Featured home Mobile Prove

Pixel 2 XL contro iPhone 8 Plus: quale scegliere?

pixel 2 xl

Costano entrambi attorno ai 1000 euro, sono nuovissimi, hanno prestazioni molto simili e sceglierne uno al posto dell’altro non è affatto semplice: ecco perché.

Ora che sia iPhone 8 Plus, sia il Pixel 2 XL di Google sono disponibili anche in Italia (per il secondo però bisogna attendere ancora un po’ in lista d’attesa), ci siamo chiesti quale di questi due smartphone top di gamma sia quello da avere.

Se lo scorso anno i Google Pixel e Pixel XL erano estremamente simili agli iPhone 7 e 7 Plus (a parte il lettore di impronte spostato sul retro), quest’anno Google si è voluta distanziare il più possibile dai nuovi melafonini e il Pixel 2 XL, unico modello che vedremo in Italia (per ora niente Pixel 2 “standard”), ha decisamente più personalità del predecessore. Vediamo quindi, avendoli avuti tra le mani entrambi, quale tra questi due top di gamma ci ha convinti di più.

Design: non sono più identici

Il nuovo iPhone 8 Plus, almeno frontalmente, è quasi indistinguibile dai suoi predecessori (e più precisamente da iPhone 6 Plus in poi), mentre sul retro troviamo la novità del vetro al posto dell’alluminio che però, carica wireless a parte, non può definirsi come una grande novità di design. Per quella, come si sa, bisogna attendere ancora qualche settimana per iPhone X. Non che iPhone 8 Plus sia un brutto smartphone, ma sul versante estetico inizia inevitabilmente a sembrare “vecchio”.

Discorso diverso per il Pixel 2 XL, diverso dal modello precedente sia per il display dalle cornici molto ridotte (seppur non tanto come quelle del Galaxy S8 Plus ad esempio), sia per il retro, dove troviamo una netta divisione cromatica in due parti (bianco e nero) e una scocca in metallo con però la parte superiore ricoperta di vetro. Una soluzione che potrà anche non piacere ma che riteniamo più coraggiosa di quella adottata da Apple per iPhone 8 Plus.

Vincitore: Pixel 2 XL

Display: OLED vs LCD

Nessuna grande differenza per iPhone 8 Plus, che integra ancora l’ottimo display LCD-IPS Full HD da 5,5’’ già visto su iPhone 7 Plus. L’unica aggiunta quest’anno è la tecnologia True Tone già apprezzata negli iPad Pro, che permette al display di cambiare tonalità cromatica a seconda della luce ambientale del luogo in cui ci si trova, con risultati tra l’altro molto soddisfacenti.

Il Pixel 2 XL integra invece un display OLED da 2880×1440 pixel, che a livello di neri e contrasto è semplicemente fantastico, seppur con qualche lievissimo “scolorimento” agli angoli che però non pregiudica affatto la resa globale.

Vincitore: Pixel 2 XL

Fotocamera

A prima vista il Pixel 2 XL sembra partire svantaggiato per la presenza di una sola fotocamera posteriore quando ormai qualsiasi top di gamma ne monta due. Il modulo da 12 Megapixel con apertura f/1.8 e autofocus stabilizzato si affida a un nuovo processore fotografico e al machine learning per scattare non uno ma diversi scatti, che vengono poi uniti in un’unica immagine eliminando quanto più possibile il rumore e ampliando la resa dinamica. E il risultato è davvero eccezionale.

Su iPhone 8 Plus troviamo invece due sensori da 12 Megapixel, con quello principale da f/1.8 dotato di stabilizzazione ottica e quello secondario (che funge da teleobiettivo) molto meno luminoso (f/2.8) e privo di stabilizzatore ottico. Considerando poi la maggior velocità dei sensori, la nuova modalità Ritratto per sfocati di grande effetto e lo zoom in “stile ottico”, anche il nuovo melafonino si è rivelato un ottimo camera phone.

Un testa a testa dal quale però emerge di più il Pixel 2 XL (seppur di pochissimo) proprio per la novità degli scatti multipli e per un effetto di profondità e sfocatura che, nonostante un solo sensore, non ha nulla da invidiare a quello di iPhone 8 Plus, che però ha dalla sua la registrazione video in 4K a 60 fps contro quella a 30 fps del rivale.

Vincitore: Pixel 2 XL

Prestazioni: velocità a mille

Ormai è difficile parlare di un dispositivo più veloce dell’altro quando si hanno di fronte due smartphone da circa 1000 euro e infatti entrambi sono dei fulmini nel far girare qualsiasi cosa. Il Pixel 2 XL si affida all’accoppiata Snapdragon 835 (già apprezzato in altri top di gamma Android) e 4 GB di RAM, mentre iPhone 8 Plus integra 3 GB di RAM e il nuovo SoC A11 Bionic.

Eppure, benchmark alla mano (ma non solo), iPhone 8 Plus ha una leggera marcia in più proprio grazie alle prestazioni missilistiche dell’A11 Bionic, che forse non si vedranno fin da subito ma che anche, considerando anche tutto il discorso sulla realtà aumentata con AR Kit, rendono il melafonino uno smartphone più a prova di futuro.

Vincitore: iPhone 8 Plus

Autonomia e feature varie

Sappiamo che oltre alle dimensioni delle batterie anche l’ottimizzazione del software è fondamentale per avere uno smartphone con una buona autonomia. Sulla carta il Pixel 2 XL dovrebbe vincere vista la batteria da 3520 mAh contro quella da 2675 mAh del rivale, che però dalla sua ha un display più piccolo e meno risoluto (che quindi consuma meno) e la comodità (almeno per alcuni) della ricarica wireless.

Fatto sta che le differenze in termini di autonomia sono davvero minime, mentre come storage (in entrambi i casi non espandibile) si può scegliere tra i tagli da 64 e 256 GB di iPhone 8 Plus e solo quello da 64 GB (almeno in Italia) del Pixel 2 XL.

Entrambi gli smartphone sono certificati IP67 per la resistenza ad acqua e polvere, mentre se lo smartphone di Google vanta l’innovativa funziona dello “strizzamento” dei bordi per attivare Google Assistant, iPhone 8 Plus offre il 3D Touch per fare una cosa simile con però molte più app e per molte più funzioni, sebbene nemmeno in questo caso si tratti di una feature davvero rivoluzionaria. Chiudiamo con il prezzo. Con 989 euro vi portate a casa il Pixel 2 XL con 64 GB di RAM, mentre per iPhone 8 Plus si spendono 949 euro per il modello da 64 GB o 1119 euro per quello da 256 GB.

Vincitore: pareggio

Verdetto: prendete il Pixel 2 XL

Pixel 2 XL contro iPhone 8 Plus: quale scegliere?

Davvero difficile scegliere un vincitore tra questi due top di gamma, che tra l’altro integrano già da subito la versione più recente dei rispettivi OS (Android 8 Oreo per il Pixel 2 XL e iOS 11 per iPhone 8 Plus). Alla fine però, contando anche come tra poche settimane arriverà sul mercato iPhone X, spendere quasi 1000 euro per un iPhone 8 Plus da 64 GB ha meno senso secondo noi rispetto a spenderne altrettanti per un dispositivo più al passo con i tempi come il Pixel 2 XL, che ha un comparto fotografico leggermente migliore, è più leggero di 30 grammi e, cosa da non trascurare, offre fino al 15 gennaio 2021 l’archiviazione illimitata nel cloud per foto e video acquisiti con lo smartphone in qualità originale.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest