Featured home Hi-Fi Notizie What Hi Fi

Qualcomm: nuovo chip per migliorare gli speaker wireless…e non solo

Qualcomm

La nuova piattaforma di amplificazione Qualcomm CSRA6640 promette di migliorare la qualità audio di speaker wireless, soundbar e amplificatori.

Qualcomm, che non è solo sinonimo di SoC mobile o modem 5G, ha intenzione di migliorare la qualità audio degli speaker wireless (e non solo) di gamma medio-bassa ed è convinta di avere il chip giusto per riuscire in questa missione. La maggior parte degli speaker Bluetooth che usiamo oggi in mobilità o in casa utilizza un’amplificazione in Classe D, che come la maggior parte delle tecnologie offre vantaggi e svantaggi.

I primi sono da ricercare nell’elevata efficienza energetica senza richiedere grandi alimentazioni o dissipatori, ma il limite principale è che questo tipo di amplificazione tende a fornire una qualità inferiore rispetto a quella dei design di amplificazione lineari in Classe A. La Classe D sta comunque diventando sempre più onnipresente, con alternative qualitativamente superiori in Classe A riservate ormai ai soli prodotti di fascia alta.

L’obiettivo di Qualcomm, che a livello audio conosciamo principalmente per il protocollo Bluetooth aptX, è migliorare la capacità sonora della Classe D e renderla più commercialmente sostenibile, in modo da realizzare speaker sempre più piccoli ed economici ma con un’amplificazione più potente e una qualità audio migliore. E teoricamente non è un traguardo impossibile.

Qualcomm: nuovo chip per migliorare gli speaker wireless…e non solo

A tal fine l’azienda americana ha annunciato una nuova soluzione di amplificazione a chip singolo (CSRA6640) che utilizza la versione next-gen della tecnologia proprietaria DDFA (Direct Digital Feedback Amplifier). Tecnologia che da oltre dieci anni è utilizzata per combinare il vantaggio dell’efficienza energetica degli amplificatori in Classe D con la qualità del suono degli amplificatori lineari tradizionali.

Essenzialmente questa architettura digitale a circuito chiuso, che si trova a bordo di amplificatori come il Sonos Amp, il BlueSound PowerNode e il Denon PMA-60, è progettata per ridurre gli effetti del rumore e del jitter rispetto ai tradizionali modelli di amplificatori in Classe D, mirando al tempo stesso anche a prestazioni migliori a volumi più alti.

Basandosi su quanto fatto finora dalla tecnologia DDFA e sui progressi avvenuti nel corso degli anni, la nuova piattaforma di amplificazione CSRA6640 offre un’elaborazione digitale configurabile, supporto per i file PCM a 384KHz e DSD128 e filtri per l’audio ad alta risoluzione, oltre a nuove funzioni di gestione dell’alimentazione e un nuovo stadio di uscita integrato (2x20W RMS o 1x40W RMS a 4/8ohm).

Qualcomm: nuovo chip per migliorare gli speaker wireless…e non solo

Qualcomm afferma che le dimensioni del chip CSRA6640 si adattano al più piccolo dei dispositivi e consentiranno ai produttori di ridurre i costi, in quanto non ci sarà bisogno di acquistare componenti esterni aggiuntivi. Mentre la tecnologia DDFA di Qualcomm è già presente in prodotti di fascia media come quelli appena citati, questo nuovo chip dovrebbe trovare posto anche a bordo di prodotti meno costosi.

Aspettiamoci quindi già nell’immediato futuro una nuova ondata di soundbar, speaker wireless e amplificatori che, a un prezzo molto vantaggioso e competitivo, offriranno molto probabilmente la stessa qualità (se non una migliore) di quella di tanti attuali prodotti di fascia media. Non male, vero?

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di Qualcomm: nuovo chip per migliorare gli speaker wireless…e non solo e Qualcomm: nuovo chip per migliorare gli speaker wireless…e non solo dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

    MBEditore network

    AF Theater, la tua location per test ed eventi. Clicca per info e costi


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest