Notizie Wearable

All’Apple Vision Pro non piacciono i video porno immersivi… e per alcuni è un problema

vision pro porno

In attesa di un fix definitivo, guardare video porno in formato 3D “immersivo” sul Vision Pro è quasi impossibile. E intanto su eBay gli scalper stanno vendendo il visore di Apple a cifre folli

Un detto comune da qualche decennio a questa parte, quando si parla di nuove tecnologie, è che senza il porno non si va da nessuna parte. Una regola non scritta (ma quasi) che ha interessato un po’ tutto, dalle VHS e i DVD fino al web, ai social (si pensi solo al fenomeno Only Fans) e alla realtà virtuale.

Tutti scenari in cui la fruizione della pornografia ha giocato un ruolo importante a livello di diffusione ed è anche per questo che, poco prima dell’uscita negli USA del Vision Pro, alcuni futuri acquirenti del costoso visore di Apple speravano di godersi un po’ di porno “immersivo” sfruttando l’elevatissima qualità dei display microOLED del visore e la sua capacità di riprodurre video in 3D a 180 o 360 gradi.

Invece… brutta sorpresa. Indossando il Vision Pro, si può andare su tutti i siti porno del caso, ma l’esperienza di visione è limitata al classico 2D (seppur su uno schermo virtuale molto ampio) anche nel caso di video girati appositamente per essere fruiti in realtà ”immersiva”. Niente porno in 3D, insomma.


La ragione di questa sorta di “cintura di castità digitale” attuata da Apple è da ricercarsi nella mancanza di supporto per il formato WebXR all’interno di Safari in versione VisionOS (il sistema operativo di Vision Pro). Ciò costringe, in realtà, a guardare in 2D qualsiasi video sul browser web di Apple e non si tratta quindi di una limitazione che riguarda solo il porno.

Fatto sta che da qualche giorno su Reddit le lamentele per questa limitazione hanno cominciato a moltiplicarsi e, ovviamente, qualche utente più esperto sta ricorrendo ai ripari nei modi più disparati. Una semplice operazione in pochi passi consente infatti di abilitare WebXR all’interno di Safari, ma anche dopo averlo fatto non è ancora possibile lanciare video in 3D su diversi siti porno.

Altri appassionati della materia hanno cercato di convertire i filmati in WebXR in un formato video che possa essere riprodotto tramite l’app File di Vision Pro, ma a quanto pare i risultati non sono esaltanti. Insomma, se mai riusciste a impossessarsi di un Vision Pro considerando che è disponibile ufficialmente solo negli USA a 3500 dollari (ma su eBay diversi scalper lo vendono anche a cifre vicine ai 7-8000 euro), non riuscirete a soddisfare pienamente la vostra passione per il porno in 3D, anche se qualche fix definitivo non dovrebbe tardare più di tanto.

© 2024, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Loading RSS Feed


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest