Hi-Fi Notizie

Diffusori da stand Neat Ministra

neat ministra

I Neat Ministra sono diffusori da stand con diverse soluzioni costruttive interessanti e perfetti per essere posizionati anche molto vicino alle pareti

Trovare un paio di diffusori da stand attorno ai 2000 euro non è certo un’impresa oggigiorno, ma trovare un modello realizzato appositamente per suonare meglio molto vicino a un muro è decisamente più difficile. I Neat Ministra fanno proprio parte di questo segmento di diffusori e il loro posizionamento ideale è indicato dal produttore a partire da 20 cm dalla parete.

A rendere questi speaker interessanti però non c’è solo questo fattore. Il tweeter a nastro, seppur non nuovo nella gamma di diffusori Neat, è qui integrato in una versione da 50 mm che dovrebbe offrire una dinamica più marcata rispetto alle più classiche alternative a cupola. Sotto il tweeter troviamo due driver di driver mid/bass da 13,4 cm disposti in una configurazione isobarica (in pratica uno dietro l’altro).

L’idea è quella di mantenere costante la pressione dell’aria dietro il driver anteriore, inducendolo a comportarsi come se stesse lavorando in un “contenitore” più grande, con tutti i vantaggi dell’estensione e della dinamica dei bassi che ciò implica. Questo tipo di accordo a doppio driver si trova raramente in diffusori in questa fascia di prezzo a causa del costo aggiuntivo della seconda unità mid/bass nascosta e della progettazione e costruzione che ne sono alla base.


Come per il tweeter a nastro, anche in questo caso non si tratta di una prima volta per Neat, ma trovare un simile set-up in diffusori così compatti è certamente una sorpresa. A livello di design e costruzione Neat non ha mai raggiunto i livelli di grandi nomi come B&W o KEF, ma i Ministra sono ben realizzati seppur non colpiscano immediatamente l’attenzione, anche se il pannello frontale che riprende le forme utilizzate sulla gamma Ultimatum di fascia alta aggiunge un certo carattere (e poi il tweeter a nastro fa sempre il suo effetto).

Avendo una sensibilità dichiarata di 86dB/W/m e un’impedenza nominale di 4ohm, questi diffusori necessitano di un amplificatore con un po’ di “carattere” per essere pilotati al meglio, tanto che ci vedremmo bene compagni come il Naim SuperNait 3 o il Rega Aethos (entrambi costano attorno ai 4500 euro). Tra gli altri suggerimenti (questa volta direttamente da Neat), si consiglia di inclinare leggermente i diffusori verso la posizione di ascolto per rafforzare l’immagine stereo e di rodarli addirittura per 200 ore, valore che ci pare francamente esagerato (ma mai dire mai).

Il distributore italiano Green Sounds non ha ancora messo a listino i Ministra, che però, considerando il prezzo in sterline, dovrebbero costare poco più di 2000 euro.

© 2020, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

<strong>SCRIVICI</strong>


    MBEditore network

    Loading RSS Feed

    Pin It on Pinterest