AF Focus Featured home I consigli di AF Digitale Notizie Tecnologie Tendenze TV

I migliori TV OLED da 55 pollici del 2023: il nostro tris vincente

LG B3, Panasonic MZ1500 e Sony A95L. Sono questi a nostro parere i migliori TV OLED da 55 pollici del 2023 nelle fasce di prezzo sotto i 1000 euro, da 1000 a 2000 euro e oltre i 2000 euro

Se alcuni giorni fa ci siamo concentrati sui migliori TV LCD da 55’’ del 2023, oggi facciamo lo stesso premiando però i modelli OLED/QD-OLED. Non è stato facile scegliere i tre vincitori (soprattutto nella fascia dai 1000 ai 2000 euro), a testimonianza di un mercato OLED ormai estremamente competitivo soprattutto dopo l’arrivo dei modelli QD-OLED di seconda generazione di Samsung e Sony, che hanno sparigliato non poco le carte in gioco.

Sotto i 1000 euro: LG B3 

Per nemmeno 150 euro di differenza non siamo riusciti a includere l’LG C3 da 55’’ in questa fascia di TV OLED (anche se per Natale potreste trovare online qualche ulteriore sconto). Se quindi il vostro budget non può superare di un solo centesimo i 1000 euro, dovete per forza rivolgervi al B3, modello comunque recentissimo e che, nonostante qualche rinuncia, è già perfetto per poter apprezzare (nel caso non lo aveste ancora fatto)le qualità di un TV OLED.

Affiancato anche dalle versioni da 65 e 77 pollici, il B3 da 55 pollici è disponibile online (anche su Amazon) a partire da 999 euro e, visto che in Italia la serie A3 non è mai arrivata, possiamo considerare la B3 come la gamma entry-level di LG del 2023. Rispetto ai fratelli maggiori C3 e G3, il B3 integra il più limitato processore Alpha 7 Gen6, che offre prestazioni di elaborazione delle immagini e funzionalità meno evolute rispetto al SoC Alpha 9 Gen 6 anche se sfrutta sempre algoritmi IA avanzati.


Nemmeno a livello di luminosità possiamo aspettarci i picchi della serie C3 (per non parlare del pannello luminosissimo MLA della gamma G3), ma parliamo sempre e comunque di circa 630 nit su una finestra del 10% in modalità Filmmaker e di oltre 650 nit in modalità Standard (valori più elevati del modello B2 dello scorso anno). Se quindi non siete soliti guardare il TV in ambienti molto luminosi, non rimarrete delusi dalla luminosità di questo OLED.

Possiamo poi contare su un pannello a 120 Hz (e non a 60 Hz come per la seri A3), sugli stessi formati HDR delle serie più evolute (quindi anche Dolby Vision IQ) e su due porte HDMI 2.1 a 48 Gbps (rispetto alle quattro presenti sui TV C3 e G3) con supporto per tutte le principali feature gaming, tra cui Ultra HD fino a 120 Hz, eARC, Auto Low Latency Mode, Variable Refresh Rate e da quest’anno anche QMS-VRR. Ovviamente, a bordo troviamo il sistema operativo webOS 23 (il più recente di LG).

1000-2000 euro: Panasonic MZ1500 

Siamo rimasti indecisi fino all’ultimo se premiare l’LG G3 (lo stand da tavolo al prezzo di 200 euro non si può proprio vedere), il Panasonic MZ1500 o il Samsung S95C (escluso per l’assenza del Dolby Vision), ma alla fine, nella fascia di prezzo tra i 1000 e i 2000 euro, abbiamo optato per l’MZ1500, che online si può trovare a partire da circa 1900 euro (siamo insomma al limite).

Rispetto al top di gamma MZ2000 (che però costa quasi 600 euro in più) manca la tecnologia MLA per ottenere picchi di luminanza ancora più elevati, ma per il resto l’MZ1500 è un modello che eccelle in tutto, soprattutto se cercate un TV che si veda alla grande senza fare quasi nessuna regolazione. Frequenza di aggiornamento a 100/120 Hz, pannello Master OLED Pro (lo stesso della serie top di gamma LZ2000 del 2022), supporto HDR totale (HDR10, HLG, HDR10+, HDR10+ Adaptive, Dolby Vision, Dolby Vision IQ e HLG Photo) ed elaborazione delle immagini affidata al processore HCX Pro AI, che si occupa anche della gestione del moto tramite la tecnologia Smooth Motion Drive Pro.

Gli appassionati di gaming possono contare sul Mode Extreme e Game Control Board, con due ingressi HDMI 2.1 sui quattro disponibili che supportano i segnali Ultra HD fino a 120 Hz, eARC (ingresso 2), Auto Low Latency Mode (tutte le porte) e Variable Refresh Rate sotto forma di HDMI Forum VRR, FreeSync Premium di AMD e G-Sync di NVIDIA. Sul versante audio segnaliamo il supporto al Dolby Atmos e il sistema a 2.1 canali Dynamic Theater Surround Pro (davvero ben suonante), composto da 2 speaker da 15 W ciascuno, un woofer da 20 W e 2 radiatori passivi. La Smart TV è basata sulla piattaforma proprietaria My Home Screen 8.0 e non manca la certificazione Calman Ready per eseguire calibrazioni professionali anche tramite automatizzazione.

2000-3000 euro: Sony A95L

Con prezzi online a partire da circa 2800 euro (che rimangono comunque tanti per un 55 pollici), il Sony A95L è indubbiamente il TV OLED (o meglio, QD-OLED) dell’anno se non avete problemi di budget. Ne abbiamo parlato in modo un po’ polemico in questo articolo, ma solo per la questione del prezzo e non certo per limiti tecnici o particolari mancanze.

Si tratta per Sony (come per Samsung) della seconda generazione di TV QD-OLED e anche della serie più costosa in assoluto del 2023 per il produttore nipponico. Il pannello QD-OLED Samsung Display di seconda generazione ha il 15% in più di luminosità per l’intera superficie dello schermo rispetto ai pannelli di prima generazione, mentre il Cognitive Processor XR e le tecnologie XR Triluminos Max per espandere il gamut, XR OLED Contrast Pro per ottimizzare il rapporto di contrasto, XR OLED Motion per ridurre la sfocatura nelle immagini in movimento e XR Clear Image per ridurre il rumore e i disturbi nelle immagini danno vita a una qualità video da prima della classe (non solo per il picco di luminanza).

Troviamo poi il supporto per HDR10, HLG, Dolby Vision, Dolby Vision IQ, Dolby Atmos, DTS:X e le modalità IMAX Enhanced e Netflix Adaptive Calibrated Mode. I due ingressi HDMI 2.1 (su 4 in totale) sono compatibili con i segnali Ultra HD a 120 Hz, Auto Low Latency Mode e Variable Refresh Rate e, a gestire il tutto, ci pensa il potente SoC MediaTek Pentonic 1000. Ottimo anche il sistema Acoustic Surface Audio+ per generare i suoni tramite vibrazioni dello schermo e, se per voi la qualità video in streaming è fondamentale, potete contare sul servizio esclusivo Bravia Core.

© 2023, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Loading RSS Feed


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest