Home cinema Notizie Smart home

Optoma CinemaX P2 – Punta l’obiettivo sugli Europei di calcio

Erede del P1 il CinemaX P2 di Optoma è un videoproiettore DLP vobulato 4K a tiro ultracorto pronto per gustarsi gli Europei di calcio

Optoma CinemaX P2 ha recentemente ricevuto il testimone dal predecessore P1 commercializzato nel 2019, entrambi videoproiettori laser DLP, UST a tiro ultracorto di ultima generazione pronti a offrire una grande immagine con un diverso grado d’ingombro. Di fatto le dimensioni 576 mm x 383 mm x 130 mm (L x P x A) e peso di circa 11.64 Kg potrebbero creare qualche difficoltà dato che l’UST va collocato a pochissimi centimetri di distanza dallo schermo, alla giusta altezza e deve essere perfettamente centrato pena ingerenze trapezoidali.

Il case bianco presenta la tipica rientranza nella parte superiore dove è collocato l’obiettivo mentre nella parte anteriore è presente una griglia grigio chiaro a protezione dei quattro altoparlanti da 40 Watt 2.0 canali. Posteriormente due ingressi HDMI 2.0 con HDCP 2.2 di cui uno ARC, due porte USB 2.0, un’uscita ottica S/PDIF, audio da 3,5 mm e una connessione Ethernet. Presente anche un’alimentazione USB aggiuntiva e un ingresso HDMI 1.4 sul lato destro compatibile 3D; l’unico pulsante fisico presente sul cabinet è quello sul lato superiore per accensione e spegnimento, mentre il resto dei controlli è fruibile unicamente via telecomando.

CinemaX P2

Anche se collocato a brevissima distanza dallo schermo potrebbe presentarsi la necessità di intervenire per ottenere una perfetta geometria dell’immagine. In tal senso c’è la possibilità di correzione da menu del proiettore o utilizzando l’app “SmartFIT”, ma attenzione che lasciare il compito al sistema potrebbe avere effetti negativi sulla luminosità così come sulla nitidezza. Gestione cadenza 24p, ISF e memorizzazione calibrazione (modalità immagine Day, Night, HDR, HLG e 3D), Wi-Fi, transito audio Dolby Digital, compatibile IFTTT. Ruota colore RGBRGB a sei segmenti (contro la RGBYRGBY a otto segmenti del P1), presente il chip Texas Instruments da 0,47” pollici con tecnologia XPR di pixel shifting per vobulazione e risoluzione UHD.

Per uno schermo da 120“ pollici di diagonale la parte superiore di CinemaX P2 deve essere a circa 30 cm sotto il limite inferiore dello schermo e la parte posteriore del proiettore a 34 cm dallo schermo. Luminosità dichiarata 3.000 Lumen, rapporto di contrasto 2.000.000:1, il rapporto di tiro è 0.25:1, focale 525mm / 20.669″, offset nativo 124%, dimensione immagine da 85” a 120” pollici. Quanto allo schermo è come sempre consigliabile montare a muro (perfettamente in bolla) un ALR (Ambient Light Rejecting), più costoso di un comune telo di proiezione e certo migliore di una semplice parete bianca.

CinemaX P2

L’ALR consente la proiezione in un locale anche non totalmente oscurato pur massimizzando la resa dell’immagine, a patto che i punti luce non siano a soffitto e dalla parte opposta della stanza.

Fonte luminosa è il laser proprietario di Optoma denominato DuraCore, certificato IP5X – IP6X quindi refrattario a polvere e umidità e con una durata dichiarata di 20.000 ore che in modalità Eco diventano 30.000 ma a metà potenza. Unico punto veramente deficitario è il sistema operativo e la fruizione di materiale streaming per cui si rende necessario un dongle esterno. Prezzo Amazon 3.000€.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest