Featured home Notizie Smart home

Sky Q in Italia: si saprà tutto il 22 novembre

Sky Q

Tra poco meno di due settimane Sky Italia terrà un evento dove presenterà la nuova piattaforma Q, già disponibile in UK da circa un anno. Cosa dobbiamo aspettarci?

Era pressoché certo che Sky avrebbe portato anche in Italia la piattaforma Sky Q entro fine anno e sembra proprio che questa deadline sarà rispettata. Il 22 novembre infatti la pay TV satellitare italiana terrà un evento a Milano che avrà come tema portante la lettera Q e proprio in questi giorni stanno arrivando gli inviti stampa.

Sky Q in Italia: si saprà tutto il 22 novembre

Cosa Sky presenterà esattamente a questo evento non si sa ancora con certezza, ma possiamo ipotizzare a grandi linee quello che ci attenderà con Sky Q, piattaforma lanciata in Gran Bretagna già da un anno. Difficilmente però, come già è avvenuto in passato per altre novità offerte da Sky ai suoi utenti, vedremo almeno inizialmente la stessa identica offerta presente oggi in UK.

Ipotizzandone comunque una molto simile, Sky Q arriverà innanzitutto in Italia con il nuovo decoder Q, ricevitore satellitare di nuova generazione con hard disk e 12 tuner integrati che nella versione UK può registrare fino a sei diversi programmi contemporaneamente. Il ricevitore fungerà da elemento centrale del sistema, ma ad esso si potranno connettere via Wi-Fi unità secondarie collegate a TV in altre parti della casa, un po’ come avviene già oggi grazie all’offerta Multivision.

Sky Q in Italia: si saprà tutto il 22 novembre

Con la differenza però che con Sky Q non sarà necessario tirare un secondo (o terzo) cavo satellitare in un’altra stanza (tutto avviene appunto via Wi-Fi) e, in più, le unità secondarie potranno riprodurre nelle altre stanze anche le registrazioni effettuate dal ricevitore principale. Un’altra caratteristica interessante di Sky Q UK è la possibilità di salvare le registrazioni del ricevitore su dispositivi mobile per vederle offline quando si vuole.

Per quanto riguarda invece il 4K, la situazione è ancora molto incerta. Sicuramente sarà Q (dotato di codec HEVC) a portare l’Ultra HD agli utenti italiani di Sky, ma come e quando questo avverrà è ancora presto per dirlo. D’altronde anche in UK la programmazione in 4K di Sky Q non è al momento regolare ma riguarda solo alcuni eventi e, cosa non secondaria, il decoder Q integra già un tuner DVB-T2, che lo rende quindi già pronto in vista dello switch-off italiano che si concluderà nel 2022.

Sky Q in Italia: si saprà tutto il 22 novembre

Difficilmente vedremo i controlli vocali già disponibili in UK (in Italia queste funzionalità arrivano sempre in ritardo rispetto ai mercati anglofoni), mentre per quanto riguarda i prezzi non resta che attendere l’evento del 22 novembre, anche perché tra nuovo hardware (Q più le unità secondarie), servizi e pacchetti l’offerta si preannuncia già ora molto variegata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest