Notizie TV

TV MicroLED: Samsung sempre più vicina ai modelli sotto i 100 pollici

microled

Samsung Electronics ha sviluppato una nuova tecnologia per la produzione di televisori MicroLED inferiori a 100 pollici, che potrebbero così arrivare sul mercato il prossimo anno

Se vi stavate chiedendo che fine avessero fatto i TV MicroLED che Samsung aveva promesso di portare sul mercato in primavera (modello da 99’’) ed entro fine anno (70’’ e 80’’), finalmente avrete qualche risposta. Questi modelli sono andati incontro a diversi problemi produttivi ed è per quello che nei mesi scorsi non abbiamo visto il MicroLED da 99’’ (che comunque sarebbe costato un patrimonio) e che, quasi sicuramente, anche i modelli più piccoli saranno rimandati al 2022.

Samsung Electronics sembra aver però superato questi problemi di produzione dopo aver sviluppato una tecnologia per mantenere la distanza tra i pixel di 0,5 mm (il cosiddetto pixel-pitch) per i televisori MicroLED di dimensioni inferiori a 100 pollici. Si tratta di una riduzione di oltre il 10% rispetto ai 0,63mm del TV MicroLED 4K da 110’’ da 150.000 euro commercializzato lo scorso anno anche in alcuni Paesi europei come la Francia.

microled

Affinché i televisori MicroLED mantengano risoluzioni elevate come quella 4K, i pixel devono essere posizionati più vicini tra loro sullo schermo e questo processo non solo fa aumentare il costo di produzione, ma rende più difficile realizzare pannelli di dimensioni “umane” ed è per questo che tutti i TV MicroLED fin qui realizzati da Samsung sono stati caratterizzati da diagonali enormi ben sopra i 100’’.

Questa nuova tecnologia messa a punto da Samsung Electronics potrebbe quindi accelerare non di poco la produzione di pannelli MicroLED inferiori ai 100’’, che però rimarranno ancora per diverso tempo soluzioni costosissime e più adatte a contesti aziendali-commerciali che non a un’utenza consumer. Non a caso le ultime stime provenienti dalla Corea del Sud parlano di circa 400 – 500 unità all’anno di TV MicroLED vendute da Samsung, ovvero circa lo 0,001% dei 49,27 milioni di televisori piazzati a livello globale dal colosso coreano in 12 mesi.

microled

Non stupiamoci quindi se ancora per un bel po’ la parola MicroLED rimarrà solo un sogno a occhi aperti per moltissimi di noi, anche se fa piacere notare un certo fermento attorno a questa tecnologia. Oltre a Samsung infatti anche LG sta investendo risorse nel migliorare la tecnologia produttiva per i suoi MicroLED della gamma Magnit (riservati al settore commerciale) e della serie DVLED, che invece sono rivolti a chi può permettersi installazioni Home Cinema extralusso.

Proprio LG ultimamente ha ricevuto un importante riconoscimento nel corso dell’International Light Convergence EXPO 2021, grazie a una soluzione innovativa che trasferisce i microscopici diodi RGB direttamente su un substrato TFT (Thin Film Transistor) in vetro anziché su circuiti stampati come avveniva in precedenza. Un risultato che, pur non assicurando ancora un rendimento perfetto (il processo produttivo di LG comporta pur sempre un elevato numero di passaggi con costi aggiuntivi e inevitabili ritardi), rappresenta sicuramente un passo avanti verso un futuro in cui i TV MicroLED potrebbero davvero diventare un prodotto mainstream.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest