UNIVERSALGRANDE CINEMA 4K
Audio portatile HI-FI Prove

AKG K72: le cuffie da studio che non temono la stanchezza

AKG K72: le cuffie da studio che non temono la stanchezza

Se cercate cuffie da studio estremamente confortevoli e dal sound neutro, le AKG K72 vi faranno spendere poco e vi daranno grandi soddisfazioni.

Poco più di 50 euro per una cuffia AKG? Un affare teoricamente imperdibile, ma anche alla prova pratica le AKG K72 oggetto di questa recensione si sono rivelate un acquisto imperdibile per chi non è interessato al wireless e cerca cuffie solide, ben suonanti e con un look da “studio” che fa sempre la sua bella figura.

Funzioni

Le AKG K72, sorelle minori delle AKG K92 già recensite qui, sono cuffie circum-aurali con padiglioni sufficientemente ampi da coprire anche le orecchie più grandi e davvero comodi e confortevoli. La fascia superiore non è in materiale plastico ma in tessuto e l’archetto è in acciaio, risultando solido e non ultraeconomico come ci si potrebbe aspettare visto il prezzo di listino.

AKG K72: le cuffie da studio che non temono la stanchezza

Il design è quello classico da studio e si capisce subito come AKG non abbia concepito le K72 per un utilizzo in mobilità, seppur nulla vieti di farlo. Anche perché, con un cavo di 3 metri di lunghezza, si è certamente più a proprio agio a casa o in uno studio di registrazione che non correndo o camminando all’aperto. Sul cavo tra l’altro non troviamo alcun pulsante, microfono o controller, mancanza che testimonia ancora una volta la natura “monitor” di queste cuffie.

Anche l’isolamento dai rumori esterni è piuttosto limitato nonostante il design chiuso scelto da AKG. In fase di progettazione si è pensato soprattutto al comfort e in effetti le K72 sono cuffie estremamente confortevoli e fatte apposta per essere indossate anche per lunghe sessioni di ascolto. Spiace invece che il cavo non sia removibile, opzione presente su molte altre cuffie da studio.

AKG K72: le cuffie da studio che non temono la stanchezza

Rispetto a un modello simile come le Sennheiser HD201, le K72 hanno un aspetto e un feeling meno al risparmio e più solido, vincendo il confronto anche per la comodità dei padiglioni in pelle sintetica che non si trovano tutti i giorni in cuffie con questo prezzo. D’altronde basta tenerle in mano e guardarle attentamente per scambiarle per cuffie da 90-100 euro, quando invece costano esattamente la metà.

Qualità audio

Fin qui tutto bene, ma alla prova pratica come suonano queste K72? Bene, molto bene. Ci sono abbastanza bassi da rendere l’ascolto divertente se siete alla ricerca di cuffie adatte a generi come hip-hop e R’n’B, ma c’è anche un discreto dettaglio, soprattutto se le confrontiamo con cuffie dal prezzo simile come le Skullcandy Hesh.

La presentazione audio punta naturalmente alla massima neutralità trattandosi di cuffie fortemente improntate a un utilizzo in studio e, come risultato finale, dobbiamo ammettere che AKG non ha affatto deluso. Certo, la gamma media non è proprio il massimo, tanto che voci e strumenti possono risultare a volte un po’ troppo esuberanti rispetto alle altre frequenze, con il risultato di un’enfasi sui medi forse voluta ma che non piacerà a tutti.

AKG K72: le cuffie da studio che non temono la stanchezza

La vera domanda a questo punto è come le K72 si comportino rispetto alle K52 e le K92, vista anche la poca differenza di prezzo fra i tre modelli. Sostanzialmente si assomigliano molto, sebbene l’estensione sui bassi delle K52 sia peggiore e la resa sugli alti delle K92 risulti invece migliore.

Con le K52 però abbiamo notato di meno questo piccolo problema sulla gamma media, mentre le K92 aggiungono una dose extra di finezza, giustificando così il prezzo di poco più alto. Ci sono poi anche differenze estetiche. Le K52 ad esempio sono molto più semplici ed essenziali, mentre le K92 si mettono in mostra per le finiture dorate al posto di quelle color argento delle K72.

Verdetto

AKG K72: le cuffie da studio che non temono la stanchezza

Per quello che costano (anche 40 euro on line), le AKG K72 sono cuffie da studio dal rapporto qualità-prezzo eccellente che puntano tutto sul comfort e su una resa audio dettagliata e neutra. Qualche limite sulla gamma media è facilmente avvertibile, ma per i soldi richiesti è davvero difficile trovare qualcosa di meglio.

AKG K72
  • Suono
  • Funzioni
  • Costruzione
5

Verdetto

Se cercate cuffie da studio dal sound neutro ed estremamente confortevoli, le AKG K72 vi faranno spendere poco e vi daranno grandi soddisfazioni.

Pro
Molto comode e confortevoli
Rapporto qualità-prezzo eccezionale

Contro
I medi non ci hanno convinti del tutto

Scheda tecnica
Tipo di cuffie: Over-Ear chiuse
Risposta in frequenza: 16-28000 Hz
Impedenza: 32 Ohm
Sensibilità: 112dB SPL/V
Driver: 40 mm
Lunghezza cavo: 3 metri
Peso: 200 grammi
Prezzo: 59 euro
Distributore italiano: AKG

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest