Audio portatile Prove

La sostenibile armoniosità delle AKG K92

AKG K92

Con le K92 AKG ha realizzato quelle che a nostro avviso sono le cuffie dal miglior rapporto qualità-prezzo fin qui ascoltate da inizio anno.

Con ormai tantissimi premi e riconoscimenti vinti dalle sue cuffie, AKG continua a proporre prodotti molto interessanti e non deve quindi stupire quanto sia apprezzata la sua nuova gamma di cuffie over-ear dai prezzi decisamente abbordabili. Lo abbiamo già scoperto con le K52 (le meno costose della gamma) ed eravamo quasi pronti a definirle le cuffie migliori del 2016 come rapporto qualità prezzo. Poi però abbiamo testato le K92, che per qualche decina di euro in più rispetto alle sorelle minori (69 euro contro 49 euro) offrono una qualità superiore tale da giustificare la differenza di prezzo.

La sostenibile armoniosità delle AKG K92

Costruzione e comfort

A prima vista le differenze tra le K52 e le K92 sembrano di poco conto. Diversamente dalla finitura nera delle K52 e delle K72 (il modello di mezzo), le K92 vantano alcuni elementi dorati (ma non troppo vistosi) che danno un po’ di colore e le distinguono come il modello più rifinito e costoso della gamma. A parte ciò le K92 sono estremamente simili agli altri due modelli, mostrano una costruzione accurata (soprattutto per la fascia di prezzo) e la struttura generale appare solida e durevole. Abbiamo apprezzato anche l’archetto autoregolabile, i padiglioni over-ear sono confortevoli e l’imbottitura in similpelle non schiaccia troppo le orecchie, permettendo di utilizzare le cuffie anche per un lungo periodo senza sudorazione eccessiva o altri fastidi. Il cavo è lungo 3 metri e termina con un jack da 3,5mm (è comunque presente l’adattatore da 6,3mm); a differenza delle AKG Y50 più portate alla portabilità non sono presenti comandi di alcun tipo sul cavo, ma trattandosi di cuffie per uso casalingo non ce li aspettavamo nemmeno.

La sostenibile armoniosità delle AKG K92

Audio

Siamo stati colpiti subito dalla spaziosità e dall’apertura musicale offerte dalle K92. Come primo test abbiamo ascoltato Sound City – Real to Reel, l’album con Dave Grohl e tantissimi ospiti che ha una registrazione e un sound davvero formidabili. Sia che ascoltiate Stevie Nicks, Paul McCartney o Trent Reznor con i rispettivi brani, le K92 mettono in mostro un dettaglio e una chiarezza tale da rendere subito evidenti i diversi stili degli artisti coinvolti nel progetto del leader dei Foo Fighters. Il lento crescendo di From Can to Can’t è teso e quasi minaccioso e le K92 si comportano alla perfezione, restituendo sia il secco timing della batteria, sia i vari strati chitarristici con le loro diverse distorsioni. Le voci sono solide e si percepiscono tutte le loro sfumature; ascoltate per esempio la voce di Corey Taylor sempre nello stesso brano, che dopo una partenza piuttosto tranquilla prende sempre più corpo fino a esplodere nel proseguo della canzone.

La sostenibile armoniosità delle AKG K92

Cuffie davvero sorprendenti anche per la fluidità della dinamica se pensiamo al loro prezzo. Ascoltando Rey’s Theme di John Williams presente nella colonna sonora di Star Wars: il Risveglio della Forza, percepiamo chiaramente sia le flessioni e i picchi della delicata melodia, sia la tensione e il dettaglio degli archi; le percussioni non rimbombano mai e gli ottoni suonano brillanti e severi al tempo stesso. Ne esce una rappresentazione godibilissima e armoniosa che pone le K92 su un livello decisamente più alto di quello delle K52. Le prime sono infatti più articolate ed eloquenti e offrono una dinamica migliore e un’accuratezza ritmica non riscontrata nelle K52, il tutto (lo ripetiamo) per solo poche decine di euro in più.

La sostenibile armoniosità delle AKG K92

Verdetto

Se avete 70 euro da spendere per un paio di cuffie, forse avrete già adocchiato le AKG Y50, che sono portatili, ripiegabili e facilmente controllabili con i controlli sul cavo. Se però ascoltate musica prevalentemente in casa, cercate un sound ampio e godibile e cuffie comode da collegare al vostro impianto Hi-Fi, le K92 sono semplicemente la scelta migliore al momento come rapporto qualità-prezzo.

  • Audio
  • Costruzione
  • Comfort
5

AKG K92

PRO
Sound godibile e armonioso
Dettaglio, brillantezza e dinamica a piene mani
Non deludono sul versante ritmico
Costruzione ben fatta
Comode e confortevoli
Rapporto qualità-prezzo eccezionale

CONTRO
Niente a questo prezzo

SCHEDA TECNICA
Tipo di cuffie: Over-Ear chiuse
Risposta in frequenza: 16-22000 Hz
Impedenza: 32 Ohm
Sensibilità: 113dB SPL/V
Driver: 40 mm
Lunghezza cavo: 3 metri
Peso: 200 grammi
Prezzo: 69 euro
Distributore italiano: AKG

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest