Featured home HI-FI Prove What Hi Fi

Amplificatore integrato Naim Nait XS 3 – La recensione

Nait XS 3

Non era facile fare meglio del predecessore, ma l’amplificatore integrato Naim Nait XS 3 ce l’ha fatta un po’ su tutti i fronti.

Il Nait XS originale di Naim è stato introdotto sul mercato nel 2008. Era stato progettato come un passo avanti rispetto all’amplificatore integrato Nait di base e offriva un suono migliorato e una potenza maggiore nonostante rimanesse ancora molto sottile e piuttosto compatto. Un decennio dopo questo amplificatore integrato è stato rivisto per la seconda volta dagli ingegneri di Naim e il risultato è il Nait XS 3, integrato da 70W per canale su 8 Ohm (o 100W su 4 Ohm) presto disponibile anche in Italia a circa 3000 euro. Se dall’esterno non sembra cambiato quasi nulla dal modello precedente, in realtà troviamo uno stadio phono MM e una modifica nei circuiti dell’amplificatore di potenza per migliorarne la reattività.

Caratteristiche

È un po’ una sorpresa scoprire che gli ingressi digitali e il Bluetooth non sono presenti nel menu offerto dal Nait XS 3. Naim sostiene che un DAC esterno sarebbe una soluzione migliore e almeno in questo modo le prestazioni analogiche non ne risentono e il prezzo non cambia troppo. Il nuovo stadio phono è composto da tre fasi: una fase di guadagno, equalizzazione passiva e guadagno finale ed equalizzazione attiva. L’idea è di ridurre al minimo il rumore offrendo al contempo un ampio margine dinamico. La curva di equalizzazione scelta è personalizzata, percorrendo il percorso tra RIAA tradizionale e l’alternativa IEC. L’obiettivo è offrire una buona performance dei bassi unita a un roll-off di fascia bassa sufficiente per evitare che il suono si deteriori.

Tutto il resto rimane invariato. C’è ancora la scelta di prese stereo RCA o DIN per i quattro ingressi a livello di linea e non manca l’opzione di dividere le sezioni pre e power se si desidera migliorare le prestazioni inserendo qualcosa di più sofisticato per entrambe le parti. Il telecomando in dotazione è semplice ma facile da usare. Come di consueto per i prodotti Naim, è possibile aggiungere un alimentatore separato (FlatCap XS, Hi-Cap DR o SuperCap DR) per migliorare le prestazioni. Mentre fatichiamo a immaginare che ci saranno molti sistemi con il Nait XS3 accoppiato a una delle due ultime opzioni (che costano rispettivamente 1755 e 5750 euro), il FlatCap XS potrebbe essere una scelta allettante per alcuni con il suo prezzo di listino di poco più di 1000 euro.

Costruzione

Date un’occhiata all’interno del case e troverete circuiti audio perfettamente assemblati e alimentati da una generosa sezione di alimentazione. Grande attenzione è stata posta nel ridurre l’effetto degradante delle interferenze esterne e delle interazioni indesiderate tra i componenti. Siamo davvero colpiti dall’attenzione ai dettagli su questo versante.

Qualità audio

L’impegno di Naim in questa sua nuova creatura è evidente quando iniziamo i test. Ci è sempre piaciuto il Nait XS e non c’è nulla che ascoltiamo in questo modello di terza generazione che ci faccia cambiare idea. Rispetto al modello precedente, e grazie a quei ritocchi nei circuiti dell’amplificatore di potenza, l’XS 3 suona un po’ più nitido e agile. Le differenze non sono enormi, e certamente non tali da consigliare a chi ha l’XS 2 di passare a questo nuovo modello, ma sono sufficienti per mantenere Naim all’avanguardia nelle prestazioni audio in questa fascia di prezzo.

Visto che lo stadio phono MM è la grande novità, iniziamo proprio dall’ascolto di alcuni vinili. Montiamo una testina MM Goldring da 1042 sul nostro Technic SL-1000R e ci godiamo artisti del calibro di Bob Marley, Bruce Springsteen e Beethoven. È abbastanza comune scoprire che gli stadi phono incorporati negli ampli integrati non siano particolarmente validi. Tendono infatti a essere inclusi giusto per arricchire le specifiche tecniche, con però poca considerazione per l’effettiva resa audio. Il circuito dell’XS 3 inverte per fortuna questa tendenza con una prestazione dettagliata, incisiva ed energica ed è anche particolarmente silenzioso.

Passiamo agli ingressi di linea e il Nait continua a stupire con una combinazione di intuizione, raffinatezza dinamica e spinta ritmica che è difficile migliorare a questo livello. I rivali più cari come il Blak di Roksan (3700 euro) offrono di più in termini di autorità e impatto dei bassi, restituendo un senso di ampiezza e un’immagine stereo estesa che il Naim non può eguagliare.

Dal canto suo però il Nait suona più energico e divertente. Prende la moltitudine di strati musicali in Tabula Rasa di Arvo Part e li combina per offrire una performance musicale ed emozionante. La risoluzione dei dettagli è buona, ma è la capacità dell’amplificatore di assemblare tutte queste informazioni in un insieme coeso che impressiona davvero.

C’è anche una generosa dose di dinamiche, con il Naim che segue bene la costruzione lenta della musica. Passiamo a Blank Project di Neneh Cherry e adoriamo il modo in cui questo amplificatore traccia i ritmi complessi dell’album. C’è un giusto senso di slancio in Spit Three Times e molto impatto quando la musica lo richiede. Eppure, accanto alla “forza”, c’è anche la finezza. La voce della Cherry è ben focalizzata e arriva alle nostre orecchie con diverse sfumature e molta passione.

Il risultato è altrettanto positivo testando l’uscita cuffie da 6,3 mm sul pannello frontale. Proviamo senza problemi un’ampia gamma di cuffie (dalle T1 di Beyerdynamics alle 325e di Grado) e ritroviamo l’entusiasmo e le intuizioni che sentiamo attraverso i diffusori, cosa non sempre scontata.

Verdetto

Il Naim Nait XS 3 si inserisce facilmente nel vostro sistema e fa esattamente quello che volete, restituendo la musica con impatto emotivo intatto. Non possiamo chiedere più da un amplificatore integrato in questa fascia di prezzo.

© 2019, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

  • Verdetto
5

Sommario

Non era facile fare meglio del predecessore, ma l’amplificatore integrato Naim Nait XS 3 ce l’ha fatta un po’ su tutti i fronti.

Pro
Audio dinamico e raffinato
Stadio phono MM molto valido
I miglioramenti rispetto all’XS 2 si sentono

Contro
Mancano Bluetooth e ingressi digitali
Alcuni rivali suonano più muscolari e autoritari

Scheda tecnica
Potenza: 2 x 70W su 8 Ohm
Ingressi stereo analogici: 4
Stadio phono MM
Uscite: preamp, cuffie
Dimensioni: 7 x 43 x 30cm
Peso: 8,5 Kg
Prezzo: circa 3000 euro
Sito del produttore: www.naimaudio.com

© 2020, AF Digitale. Tutti i prodotti sono stati provati nelle apposite sale di ascolto e di visione di What HiFi? e Stuff dal team editoriale con sede nel Regno Unito.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest