Entertainment Notizie

Come funziona la tecnologia IMAX

Come funziona la tecnologia IMAX

Cos’è e come funziona la tecnologia cinematografica

Ultimamente si sente spesso parlare di IMAX, un formato di proiezione di film che promette una visione eccellente. In primo luogo, il formato IMAX permette di proiettare film su schermo con una dimensione ed una risoluzione maggiori rispetto ad un film tradizionale. Non a caso, la traduzione del termine è Image Maximum, riferendosi sia alle grandezza che alla qualità dell’immagine. L’obiettivo fondamentale è quello di aumentare notevolmente l’immersione nel film e fare in modo che la visione sia vicina il più possibile a come è stata pensata dal regista.

STORIA ED INVENZIONE

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, IMAX non è una tecnologia moderna e appena annunciata, ma inizia a partire dagli anni 70.

L’azienda a capo di questa tecnologia è la IMAX Corporation, precedentemente nominata Multiscreen Corporation, fondata da Graeme Ferguson, Roman Kroitor, Robert Kerr e Bill Shaw. In particolare, Ferguson ebbe l’idea di proiettare immagini più grandi su uno schermo più grande utilizzando una pellicola di dimensioni maggiori. Nello specifico, venne usato un particolare tipo di proiettore chiamato Rolling Loop, necessario per manipolare pellicole più grandi. Questo proiettore garantiva una qualità decisamente maggiore, soprattutto in termini di messa a fuoco e nitidezza dell’immagine.

Come funziona la tecnologia IMAX

Si arrivò dunque alla produzione e proiezione del primo film IMAX in assoluto, dal nome Tiger Child, il quale venne mostrato a Osaka durante l’Expo ’70. Ben presto nacque anche il primo cinema IMAX a Toronto, chiamato Cinesphere.

Alcuni dei più noti registi odierni che hanno maggiormente partecipato all’utilizzo di questa tecnologia sono Cristopher Nolan o James Cameron, tanto per citarne un paio.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Naturalmente, la proiezione in IMAX implica l’utilizzo di appositi strumenti. Per prima cosa, il film deve essere originariamente girato da cineprese IMAX oppure IMAX 3D. Poi, ovviamente, anche gli schermi su cui proiettare devono essere adeguati. Questi ultimi, infatti, sono veramente grandissimi, curvi e super definiti: dagli 8,5 ai 23 metri in altezza e dai 18 ai 30 metri in lunghezza per una risoluzione di 10000 x 7000 pixel. Per fare un paragone, i TV visivamente più avanzati al momento, ovvero quelli 8K, hanno una risoluzione di 7.680 x 4.320 pixel. Un film IMAX dunque ha una risoluzione significativamente maggiore.

L’importanza della risoluzione altissima risiede nel fatto che altrimenti, con schermi così grandi, l’immagine risulterebbe sgranata. La pellicola risulta inoltre pesantissima dal punto di vista del carico dati (per ovvi motivi), ed essa gira ad una velocità molto maggiore rispetto a quelle tradizionali. Essa viene anche chiamata pellicola 15/70 (15 perforazioni e 70mm). Proprio per via dell’enorme spazio occupato, inoltre, vi sono proiezioni separate per video e audio. Come intuibile, anche la sala, molto grande, deve essere classificata come adatta per IMAX.

IMAX 3D

L’ IMAX si può applicare anche in contemporanea al 3D, creando quindi l’IMAX 3D, tecnologia ancora più costosa e complessa. Uno dei difetti principali delle pellicole 3D riguarda proprio la qualità dell’immagine. Essa perde di risoluzione e chiarezza, ma soprattutto di luminosità. IMAX riesce a migliorare questo aspetto, fornendo immagini nettamente più definite e brillanti, consentendo allo spettatore di ricevere la migliore esperienza tridimensionale possibile.

Purtroppo la tecnologia 3D non ha riscosso il successo sperato. A parte i primi anni dove era percepita come un qualcosa di rivoluzionario, l’interesse degli spettatori è poi diminuito, complici anche diversi difetti e il costo elevato.

DOVE VEDERE UN FILM IMAX

Purtroppo, al momento sono veramente poche le sale convenzionate all’utilizzo di questa tecnologia. In Italia, si contano sulle dita di una mano: ce ne sono ad esempio a Roma, Riccione, Sesto San Giovanni e Campi Bisenzio, ma probabilmente se ne aggiungeranno altre in futuro.

Una delle sale IMAX migliori e più grandi in Italia è UCI Cinemas Orio, che si contraddistingue per le sue dimensioni: ben 29.5 x 16.5 metri. Essa è stata costruita fin dall’inizio pensando a questa tecnologia, differentemente da altre sale che hanno invece subito un processo di “riadattamento”. Sul sito ufficiale vengono spiegate le caratteristiche delle sale.

La buona notizia è però che, recentemente, alcuni produttori si stanno mobilitando per portare i vantaggi di IMAX a casa degli spettatori. Disney, ad esempio, tramite il proprio servizio di streaming Disney Plus sta offrendo la possibilità ai suoi utenti di visionare alcuni film in IMAX Enhanced. Questo formato espanso consentirà di avere un’immagine più grande di circa il 26%, migliorando notevolmente la resa dei contenuti visivi. Al momento, i titoli disponibili in questo formato sono praticamente quelli del MCU (Marvel Cinematic Universe), tra cui Shang Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, Iron Man, Avengers, Black Widow, ecc…

Non sarà la stessa esperienza della visione al cinema, ma è sicuramente un passo avanti nel settore dello streaming video, ed è probabile che in futuro vedremo sempre più contenuti che utilizzano questa tecnologia.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest