Cinema Entertainment Notizie

DUNE AL CINEMA ARCADIA DI MELZO

Arcadia

Se pensate che andare al cinema sia un’esperienza ormai dei tempi andati, visto come siamo abituati a starcene in casa a vedere Netflix e le altre piattaforme di streaming, provate ad andare a vedere un film all’Arcadia di Melzo, nella Sala Energia PLF,  (Premium Large Format), premiata “Miglior Sala in Europa”, premio ICTA (International Cinema Technology Association, 630 posti, schermo da 30 metri di base per 16,5 di altezza Perlux, (fattore di guadagno 1,8, il più grosso al mondo senza giunte, installato dai tecnici inglesi della Harkness di Londra) , e soprattutto la più grande configurazione al mondo dell’impianto audio immersivo Dolby Atmos™ – Meyer Sound, vi ricrederete

Arcadia. Avete letto bene, non bisogna andare negli Stati Uniti o in Giappone per vedere e sentire al meglio ma nella cittadina di Melzo (provincia di Milano). Il cinema multisala Arcadia è facilmente raggiungibile dall’autostrada ed è riconoscibile dal porticato che circonda l’edificio in Via Martiri della Libertà. All’ingresso troviamo oltre alla biglietteria un ampio atrio dove staziona un T Rex  a dimensioni reali come appena uscito da Jurassic Park; è poi presente una libreria fornita di merchandising cinematografici, un bar che fornisce anche panini oltre ad altri generi di conforto per gli spettatori ed un’esposizione statica di svariati proiettori tra cui un IMAX . Dal salone si sale alla Sala Energia PLF che è quella che ci interessa maggiormente (nonostante vi siano altre quattro sale). Salite le scale si entra in un mondo ovattato e silenzioso (certificato e  progettato insieme alla società THX Lucasfilm di George Lucas ed insieme a Vittorio Storaro, autore della fotografia, 3 volte Premio Oscar ,tra gli altri, Apocalypse Now))  in cui il rumore di fondo è bassissimo e sembra di entrare in una camera anecoica. Le comodissime poltrone di generose dimensioni accolgono gli spettatori in maniera ottimale e la disposizione a semicerchio opportunamente inclinata permette a tutti di godere un’ottima visuale.

Ma passiamo alle caratteristiche tecniche: iniziamo dallo  schermo di 30 metri di base per 16,5 di altezza Perlux, tra i più grandi al mondo senza giunte, installato dai tecnici inglesi della Harkness di Londra.  Vuole dire un’altezza di oltre cinque piani! Quando vi avvicinate non vi sembra vero ma vi sentirete piccoli piccoli.

In cabina di Sala Energia PLF sono presenti:

due proiettori digitali Christie Digital 4K Laser

due proiettori a pellicola 70MM Large Format; nello specifico, un proiettore Philips DP70 e un proiettore Cinemeccanica Victoria8

In sala e dietro lo schermo sono presenti diffusori Meyer Sound Leopard in svariate configurazioni che permettono una notevolissima pressione sonora ed una fisicità impressionante senza  distorsione alcuna anche alle frequenze infrasoniche.

Lo spettacolo inizia quando si spengono le luci.

E che spettacolo! Una demo esplicativa del Dolby Atmos  lascia senza fiato tanto è impressionante il rincorrersi dei suoni tutti intorno a voi a 360° e la potenza che fa tremare le poltrone mentre immagini spettacolari di fenomeni naturali (vento, pioggia, eruzioni vulcaniche) inondano lo schermo con un dettaglio e dei colori incredibili.

Il film Dune è altamente spettacolare e permette di apprezzare in pieno le caratteristiche della Sala Energia PLF. La colonna sonora di Hans Zimmer è riprodotta in maniera pazzesca ed immersiva, cosa che amplifica tantissimo lo spirito del film. Non parliamo poi degli effetti sonori che sono a dir poco tellurici.

Non è possibile vedere questo film sullo smartphone, sul pc o a casa; se ne perde il 95%.

Portare sullo schermo il romanzo di 700 pagine di Frank Herbert, diventato un cult della fantascienza, non è cosa da poco ma il regista Denis Villeneuve ci regala una visione mozzafiato e fedele all’universo dell’autore, anche grazie agli strepitosi effetti speciali.

Il film è sviluppato in modo tale che anche chi non abbia letto il romanzo possa godere appieno della storia (fortunatamente); sicuramente è di impulso a leggerla se non lo si è fatto prima, per scoprire tutti gli innumerevoli personaggi e le faide familiari che vi sono ricomprese. Il film ovviamente non poteva contenere tutto ma solo la prima parte del romanzo quindi  a questo punto aspettiamo con ansia il sequel.

Qui il LINK ad una visita virtuale del Cinema Arcadia.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest