Entertainment Guida 4K/BD/DVD/UHD

Jules e Jim [BD]

Jules e Jim [BD]

Classe 1962 e terzo film da regista, Jules e Jim portava in scena lo scandaloso romanzo di Henri-Pierre Roché

Jules e Jim racconta degli omonimi amici, il primo austriaco (Oskar Werner) e il secondo francese (Henri Serre), che nella Parigi dei primi del ‘900 trascorrono oziose giornate bighellonando per la capitale. Tra i tanti incontri più meno mondani c’è anche la bella e giovane Caterina (Jeanne Moreau), a cui si legano profondamente, ricambiati in diversa misura. Esuberante e spregiudicata contraccambia più d’un sentimento con entrambi, finendo però per legarsi in matrimonio a Jules. Alla fine del primo conflitto mondiale che ha visto i due uomini su fronti contrapposti, il trio riprende la frequentazione: Jim diventa il conclamato amante di Caterina segnato, anche se in misura diversa da Jules, dall’inquietudine di vivere della donna.

Affascinato per lungo tempo dal complesso e scandaloso romanzo di Henri-Pierre Roché, col contributo di una voce narrante il maestro Truffaut riuscì a sublimarne le pagine su grande schermo, vincendo quella che appariva una sfida quasi impossibile. Dalle immagini traspare tutta la voglia di libertà di pensiero e di andare al di là delle regole, parlando di amicizia, innamoramento e amore, attraverso una narrazione filmica brillante, piena di stile sull’onda della Nouvelle Vague, dove l’arte cita se stessa, con invenzioni visive e toni che virano sul melodrammatico nella seconda parte, chiudendo in tragedia. Il regista peraltro non perde occasione per raccontare attraverso immagini di repertorio mai banali la Prima Guerra Mondiale.

Jules e Jim [BD]

Aspect ratio 2.35:1 (1920 x 1080/24p), codifica AVC/MPEG-4 su BD-50. Parte della collana “Il Collezionista”, non abbiamo idea se il master da cui si è partiti per l’encoding facesse o meno riferimento a un recente restauro, diversi elementi lasciano immaginare il contrario. Il bianco e nero è spesso ricco con ampia scala di sfumature, alternando alcuni passaggi più critici dove la profondità dei neri vira al grigio, con qualche forte sbalzo di luminosità piuttosto evidente (anche per sopraggiunti limiti d’età della pellicola). Fatta eccezione per i vari elementi di repertorio inevitabilmente piatti e danneggiati, il girato presenta consunzione fisica solo nell’ultima parte con trame verticali. Pur essendoci una buona risoluzione la visione resta in parte deficitaria.

Accettabile il risultato tecnico per la sezione audio, con doppia traccia DTS-HD Master Audio 2.0 dual mono italiano e francese (24 bit per entrambe), con i limiti tipici di una colonna sonora piuttosto antica. In quella italiana ci sono momenti in lingua originale: quando Jules al fronte scrive una lettera in tedesco a Cristine (sottotitolato) o quando il terzetto si ritrova al cinema e si ode la voce in francese dalla proiezione (non sottotitolato). Questa nuova proposta Eagle offre molti extra a corredo: il più importante è il commento al film di Jeanne Moreau, cortometraggio L’età difficile, estratto di “Truffaut parla di Hitchcock”, presentazione del film di Serge Toubiana, incontro tra il regista e Michel Polac, Truffaut parla del film, trailer originale. Sottotitoli in italiano. In omaggio nella confezione, che include anche il DVD-9 con il film e un secondo corto Antoine e Collette, il calendario 2021. Link ad Amazon.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

    acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

    © 2020, MBEditore, riproduzione riservata.

    AF Theater, la tua location per test ed eventi. Clicca per info e costi


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest