Entertainment Featured home Guida 4K/BD/DVD/UHD Notizie

La famiglia Addams 2: una “Babele internazionale”

famiglia addams

La famiglia Addams 2, seguito del fortunato film d’animazione, viene distribuito “eterogeneamente” a livello globale. UHD esclusiva italiana

Il seguito del fortunato film di animazione dedicato alla stramba famiglia Addams, a sua volta “recuperata” dalla celebre serie tv in bianco e nero, dopo la distribuzione in sala dello scorso Halloween debutterà in formato fisico il prossimo 11 febbraio. Come per il capitolo precedente, anche questa volta l’Italia sembra essere l’unico paese al mondo in cui verrà rilasciata una versione UHD. Fatto che ha indubbiamente destato interesse all’estero; spulciando per bene i forum anglofoni infatti – USA, UK e non solo – si noterà l’esistenza di un sostenuto “flusso di vendite” da Amazon.it verso l’estero. Qualcosa di simile a quanto accaduto recentemente con Dune, sebbene in tal caso per ragioni più prettamente “temporali”.

famiglia addams

E’ interessante tuttavia notare come, a parte l’anomalia dell’UHD puramente italiano, le caratteristiche delle varie edizioni estere appaiano alla stregua della proverbiale “Torre di Babele”. Nel senso che codifiche audio e relative localizzazioni sono quanto di più eterogeneo possa esistere. Partiamo dicendo che il film – nei cinema – è stato regolarmente distribuito con audio 5.1 e Dolby Atmos, sia in inglese che in italiano. Così come nelle altre nazioni europee. Ci si aspetterebbe quindi una codifica ad oggetti almeno per l’inglese, ovunque. Così non è.

famiglia addams

Le edizioni Blu-ray USA, inglese, tedesca, spagnola e presumibilmente francese – tutte distribuite dalla Universal – vedono l’inglese in DTS-HD 7.1 e le localizzate in DTS-HR 7.1. Un 7.1 – assente in toto per il cinema – ottenuto estraendo il fronte back dagli oggetti del Dolby Atmos. Che di suo aveva un contenuto “bed” fermo al 5.1. Un fatto strano, se non altro per il formale downgrade della lingua originale: di solito in questi casi almeno un DTS:X viene inserito. Indizio del fatto che Universal, non credendo troppo nel titolo in questione, sia andata al risparmio. La parte interessante arriva però quando si va a vedere il mercato scandinavo. Ivi il film è distribuito dalla virtuosa SF (Scandinavian Film), la quale piazza l’inglese in Dolby Atmos. Con presumibile immensa gioia di statunitensi ed albionici.


In pratica non esiste un’edizione al mondo che rispecchi il “vertice tecnico” disponibile all’origine. Da cui la domanda: noi – unici fortunati ad avere l’edizione UHD – come siamo messi con il resto del setup? Eagle Pictures, distributore del film in Italia, ci ha gentilmente girato le informazioni tecniche in anteprima. L’edizione UHD – un BD66 – vedrà l’HDR10 basico e le due tracce audio, italiano ed inglese, in DTS-HD Master Audio 5.1: rispetto le edizioni estere si va quindi “a perdere” il 7.1. Stesso setup audio per il Blu-ray liscio mentre le medesime nel Dvd passano al Dolby Digital. I contenuti extra, stoccati su Blu-ray e Dvd, constano di 5 elementi: Siamo tutti Addams, Il diritto di essere diversi, Il viaggio della famiglia Addams, Trailer e Credits.

famiglia addams

Una situazione globale davvero variegata – inevitabile quando molti paesi vengono “coperti” da distributori locali – che già preannuncia il prossimo “succulento” caso. House of Gucci, ultima fatica di Ridley Scott, vedrà infatti la luce in UHD solo per l’Italia e la Scandinavia dal prossimo marzo. Con l’identica batteria distributiva estera de La famiglia Addams. Anche qui, mix 7.1 e Dolby Atmos italiani sono disponibili dal passaggio in sala: cosa accadrà? Seguiteci per tutte le novità al riguardo.

© 2022, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest