AF Focus Mercati

La posta del cuore: artigiani e specialisti

All’inizio della mia carriera in questo settore (fine anni 70), mi ero recato in Inghilterra, considerata allora, e per molti versi ancora oggi, la patria dell’alta fedeltà.
A quei tempi quasi non si parlava d’altro, ed era considerato il riferimento assoluto, la coppia formata dalle elettroniche NAIM ed il giradischi LINN Sondek con i suoi diffusori. Non era ancora entrato in quel mercato l’high end degli Stati Uniti come Krell, Wilson Audio, Spectral, Magnepan ecc.

artigiani specialisti
Linn Majik LP12

Durante quella visita, per ascoltare il meglio del momento, mi sono recato da Graham HiFi, e con mia grande sorpresa, la demo è avvenuta nel soggiorno di casa sua! Più specialista di così…
Cito questo episodio, perché ritengo che i prodotti veramente performanti, e non necessariamente i più costosi, vadano presentati in un modo “personalizzato”.
Soprattutto oggi con il commercio online e con il mercato propriamente audio ridotto ai minimi termini.

Cito un altro esempio, Mark Levinson e Red Rose a New York un po’ di anni fa (ora Mark è a Venezia con Daniel Hertz). Aveva aperto un negozio dove vendeva un impianto formato da un CD player Sony, un piccolo integrato a valvole ed una coppia di bookshelf con tweeter a nastro. Il sistema costava in tutto circa diecimila dollari, che per un newyorkese corrispondeva mediamente a 2/3 stipendi mensili.
Vendeva solo quello, e ne ha venduti moltissimi.

Aveva capito che in quel momento storico, dopo l’ubriacatura dell’high end, era giunto il momento per un sistema semplice ma altamente performante.
Abbiamo visto in altri articoli come si sta evolvendo il mercato a livello mondiale (grandi gruppi e massificazione), con il risultato che è sempre più difficile orientarsi per una persona che cerca un risultato che lo appaghi e gli faccia venire voglia di ascoltare sempre più musica.
In un certo senso penso che si dovrebbero riscoprire le radici di questo mercato, cioè scovare quei prodotti pensati e costruiti da appassionati che, con la dovuta lunga esperienza sul campo, propongono prodotti ad hoc, cioè pensati per una funzione e che la svolgano al meglio.

Ecco quindi la necessità degli artigiani specialisti. Quali sono le caratteristiche generali di questi produttori?
Prima di tutto sono realtà che non nascono dalla sera alla mattina.
Niente progettisti improvvisati con qualche programmino di computer. Progettare e vendere prodotti specializzati, richiede una lunga esperienza precedente, in altre aziende audio, oppure lunga carriera nell’assistenza nel caso di elettroniche.
Arrivare ad un prodotto finale, sia esso nuovo o perfezionamento di uno precedente, vuol dire lunghe ore di prove e tentativi, che si riflettono chiaramente nel prezzo finale. A questo proposito ricordo che alcuni dei prodotti che alla fine suggerirò, costano anche meno di tanti altri prodotti similari della cosiddetta “grande industria”.
Questi ultimi sono soggetti ai calcoli già presentati in articoli precedenti sulla distribuzione.

Ultima, ma non meno importante caratteristica di questi prodotti, è la vendita diretta al consumatore finale.
Questo direi per due motivi principalmente: il primo è che sarebbero fuori mercato se venduti nei circuiti tradizionali con i moltiplicatori citati prima; il secondo, che ritengo il più importante, per la necessità di una accurata presentazione del prodotto, la famosa “performance”.

artigiani specialisti
Guru Audio Q10

 

Mancanza di fiducia nei negozianti in generale? A voi la risposta.
Ecco di seguito alcune aziende che vi possono fornire un’idea di quello che abbiamo scritto finora.
Leggendo nei siti le loro storie vi renderete conto della qualità del prodotto presentato.
Se volete quel “qualcosa in più” dal vostro impianto, questa sarà una ricerca interessante.
Ecco un parziale elenco: Onix Audio, EJ Jordan, Guruaudio, Tom Evans Audio Design, English Acoustics, Mitchell Acoustics, Decware.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest