Notizie TV

E fanno tre: anche Sharp entra nel mercato dei TV QD-OLED

sharp qd-oled

In attesa di sapere se li porterà anche dalle nostre parti, Sharp ha annunciato i suoi primi due TV QD-OLED. Arriveranno presto in Giappone e non saranno per nulla economici

Dopo Samsung e Sony, e con TCL e Philips che non hanno ancora deciso le prossime mosse in tal senso, Sharp è ufficialmente il terzo produttore di TV con pannelli QD-OLED forniti da Samsung Display. Se infatti fino a pochi giorni fa solo Samsung e Sony proponevano nei loro listini anche dei TV di fascia premium con tecnologia QD-OLED, da oggi Sharp farà lo stesso con i modelli top di gamma da 55 e 65 pollici della nuova serie FS1.

Al momento questi due TV sono attesi solo in Giappone tra agosto e settembre, ma dovremmo vederli successivamente anche dalle nostre parti, sebbene non ci siano ancora conferme ufficiali da parte del produttore nipponico.

Tra le caratteristiche dei due modelli emerse fin qui, si sa che Sharp ha optato per un sistema di dissipazione denominato Cooldown Shield II, che servirà per massimizzare la luminosità di picco e minimizzare i rischi di burn-in. All’upscaling e al miglioramento delle immagini tramite intelligenza artificiale penserà invece il processore video Medalist S4X.


Sono inoltre supportati Dolby Vision, Dolby Atmos e Google TV, ma non mancano nemmeno il Wi-Fi 6 per la connettività wireless e ingressi HDMI 2.1 con supporto per il VVR. Per quanto riguarda i prezzi, parliamo dell’equivalente di 3.900 e 2800 euro rispettivamente per i modelli da 65’’ e 55’, cifre decisamente più alte di quelle dei TV QD-OLED Samsung dell’attuale gamma premium S95C e maggiormente in linea con quelle dei TV QD-OLED Sony della serie A95K dello scorso anno.

Prezzi che tra l‘altro rispecchiano lo status di modelli premium, ben visibile anche nel sistema audio integrato composto da ben 11 speaker (di cui due rivolti verso l’alto e un subwoofer) e con una potenza totale di 85W. La speranza, naturalmente, è che Sharp porti questi suoi due nuovi TV anche in Europa per creare così più concorrenza e una maggior scelta per i consumatori, anche se dalle nostre parti Sharp è considerato un brand “economico” e i prezzi sopra citati farebbero non poca fatica ad attecchire.

© 2023, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Loading RSS Feed


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest