Audio portatile Notizie

THX Onyx: DAC portatile hi-res di classe superiore

Il THX Onyx è un DAC hi-res portatile da 210 euro progettato per migliorare le prestazioni tra una sorgente audio USB e le cuffie

Se l’audio portatile è andato incontro a una profonda rivoluzione negli ultimi anni, è stato soprattutto merito dei DAC portatili, dispositivi tascabili che servono per sfruttare nel migliore dei modi il collegamento tra uno smartphone/tablet/laptop e un paio di cuffie cablate. I prodotti eccellenti in questo settore sono davvero tanti (ricordiamo giusto l’AudioQuest DragonFly Cobalt e l’Audiolab M-DAC nano) e ora, a lanciarsi in questa corsa al miglior audio possibile in mobilità, troviamo anche THX, l’azienda che tutti conosciamo per le sue certificazioni audio-video in ambito cinematografico e home theater.

Parliamo infatti del THX Onyx, DAC hi-res portatile progettato per migliorare le prestazioni tra una sorgente audio USB e le cuffie. Disponibile online sul sito di Razer a 210 euro, il THX Onyx si collega a qualsiasi PC, Mac o dispositivo Android dotato di una porta USB o USB-C, mentre per i dispositivi iOS serve l’adattatore per fotocamera da Lightning a USB. All’altra estremità, l’Onyx è stato progettato per pilotare tutti i tipi di cuffie (quelle con impedenze da 22 a 600 Ohm) tramite jack da 3,5 mm, attraverso il quale è possibile collegare anche speaker desktop.

È il primo DAC del suo genere a utilizzare la tecnologia AAA-78 della stessa THX. Si tratta della configurazione più potente all’interno dell’Achromatic Audio Amplifier dell’azienda e promette la stessa potenza di un amplificatore DAC THX AAA desktop, con l’unica e grande differenza data dalle dimensioni davvero micro. Secondo THX questa tecnologia può ridurre la distorsione armonica, intermodulazione e crossover fino a 40 dB, promettendo prestazioni audio elevate con livelli infinitamente bassi di rumore e distorsione. THX afferma inoltre che questo particolare design rende l’Onyx fino a cinque volte più potente di altri DAC USB simili.

La tecnologia proprietaria AAA è supportata da un chip DAC ESS ES9281PRO, nonché da un renderer MQA (Master Quality Authenticated) per riprodurre file MQA e Tidal Masters (codificati MQA) nella loro qualità nativa. L’Onyx ha un corpo interamente in metallo, con luci a LED per indicare la qualità del file riprodotto attraverso di esso: il blu indica file PCM a 44,1 kHz o 48 kHz, il giallo indica frequenze di campionamento superiori, mentre il rosso e il rosa visualizzano rispettivamente i segnali DSD e MQA. THX ha poi pensato al cable management nel design del suo DAC portatile, in modo che anche i cavi delle cuffie collegate siano tenuti in ordine.

Le premesse sono davvero alte e chi vuole migliorare l’audio del proprio smartphone o laptop senza spendere un patrimonio potrebbe trovare nel THX Onyx un validissimo alleato, anche se in questa fascia di prezzo la concorrenza è davvero tanta tra i vari iFi hip-dac, AudioQuest – DragonFly Red e FiiO Q5S.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest