Hi-Fi Notizie

xDuoo XA-10: il DAC-ampli cuffie a cui non manca quasi nulla

A poco più di 400 euro l’xDuoo XA-10 offre in un’unica soluzione un potente amplificatore per cuffie e un DAC hi-res con pieno supporto per i file MQA

xDuoo è un produttore cinese specializzato soprattutto in DAC e amplificatori per cuffie che, dal 2011 a oggi, ha portato sul mercato circa 100 dispositivi (non tutti giunti anche dalle nostre parti), tra cui questo recente DAC-ampli cuffie XA-10 venduto in Italia a poco più di 400 euro. Una cifra ancora abbordabile che diventa ancor più intrigante se pensiamo alle specifiche tecniche, tra il pieno supporto in ricezione per il Bluetooth 5.0 (con tanto di aptX HD e LDAC) e, tramite USB, per file PCM fino a 32-bit/768kHz e file DSD 64-512, DXD e MQA 16-32 Bit/44.1K-384KHz.

Insomma, una bella bestiolina dotata anche di uscite cuffie bilanciate XLR e da 4,4mm e di una più classica sbilanciata da 6,3mm, oltre che di uno chassis in alluminio lungo e rettangolare dall’impronta estetica piuttosto unica, seppur possa ricordare quella del DAC SMSL M300mkII. Sulla parte frontale, oltre alle uscite cuffie, spicca un piccolo display OLED, che mostra informazioni come il tipo di decodifica, il volume, l’ingresso, l’impostazione del guadagno e altro.

Spiace invece non trovare un’uscita pre bilanciata ma solo una sbilanciata RCA; in questa fascia di prezza la presenza di un out XLR dovrebbe essere quasi scontata. Troviamo poi tre pulsanti sul lato destro del dispositivo (ingresso, menu e Bluetooth); è possibile controllare il dispositivo e navigare nel menu utilizzando questi pulsanti e la manopola del volume. Non è molto pratico, ma va apprezzato il fatto che i designer di xDuoo abbiano provato qualcosa di nuovo sacrificando l’usabilità a favore dell’estetica.

L’xDuoo XA-10 utilizza due DAC AKM 4493. Già il JDS Labs EL DAC II utilizza uno di questi DAC e ci siamo trovati più che bene, mentre per quanto riguarda lo stadio di amplificazione, xDuoo ha scelto gli OPA1612; si tratta di un OPAMP ben noto e utilizzato nell’industria e lo stesso dicasi per il chip CPLD utilizzato per migliorare e regolare la stabilità del segnale per un migliore rapporto segnale/rumore.

xDuoo ha poi optato per un processore XU216 a 16 core della serie xCORE-200 di XMOS, che offre la decodifica MQA nativa. I prodotti con un decodificatore MQA completo, proprio come l’XA-10, aprono e decodificano il file per fornire un’esperienza MQA completa e godersi al meglio (ad esempio) i contenuti in alta risoluzione su Tidal.

Spulciando tra le altre specifiche tecniche, scopriamo che le uscite cuffie XLR e da 4,4mm si spingono fino a 4000mW come potenza di uscita (3000mW invece per quella sbilanciata da 6,3mm) e ciò suggerisce che l’XA-10 riesca a pilotare senza troppi problemi anche le cuffie più ostiche. Se poi volete provare l’ebbrezza di un ampli/DAC valvolare sempre targato xDuoo, potreste prendere in considerazione il TA-30 da circa 700 euro (il prodotto al momento più costoso nel listino del brand cinese), di cui si sente parlare un gran bene.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest