Notizie Personal computing

AMD Radeon RX 470, giocare in Full-HD spendendo poco

AMD Radeon RX 470, giocare in Full-HD spendendo poco

Arriva la scheda video AMD Radeon  RX 470, versione depotenziata della top di gamma RX 480, anche nel prezzo

AMD ha annunciato una nuova scheda video che entra a far parte della famiglia RX che, prima dell’arrivo di questo nuovo modello, vedeva la presenza della sola potente RX 480. Quest’ultima è il top di gamma dell’azienda americana che però ha voluto proporre agli appassionati del gaming su PC una versione “ridotta” ad un prezzo decisamente più abbordabile rispetto ai  circa 289 euro che bisogna sborsare per avvalersi delle prestazione della RX 480.

La RX 470 si basa anch’essa sulla GPU Polaris 10, un processore grafico da ben 5.7 miliardi di transistor, ma, come detto, rispetto alla RX 480 è stata “depotenziata” a livello di stream processor. Infatti dei 64 presenti e funzionanti nella RX 480, la RX 470 ne mette sul campo esattamente la metà, ovvero 32, mentre rimangono attive le 128 texture unit, al pari del modello RX 480. Cambia anche il tipo di memoria GDDR5 a disposizione: la RX 470 può contare su 4 o 8 GB (le scelta della dotazione è lasciata ai produttori) funzionanti a 1650 MHz, mentre rimane invariato il bus della memoria a 256 per una bandwith massima che tocca i 211 GB/s.

Anche se il core Polaris 10 della RX 470 è stato “rallentato” rispetto alle frequenze impostate per il modello RX 480, le specifiche parlano di un clock di base a 926 MHz che arriva a 1206 MHz tramite l’overclocking via driver della memoria. Sotto questo aspetto è bene sottolineare che AMD lascia libertà ai vari produttori di proporre schede con velocità di clock della memoria differente dalla specifiche. Non sarà quindi impossibile trovare schede RX 470 con velocità di clock differenti tra di loro e soprattutto maggiori rispetto a quelle base annunciate da AMD.

Diminuendo gli stream processor attivi, AMD è riuscita a proporre una schede video con TDP di soli 120 watt, contro i 150 della sorella maggiore RX 480. A livello di porte di connessione video, spiccano senza dubbio le due dual-link DVI a disposizione, affiancate da due HDMI 2.0b e da una DisplayPort 1.3 che consente di riprodurre video a 120 Hz con risoluzione a 4K e a 60 Hz in risoluzione 5K. Anche per queste specifiche AMD lascia libero arbitrio ai vari produttori, anche se questa configurazione dovrebbe essere la più utilizzata dai vari Asus, Sapphire, MSI che hanno già messo a listino le proprie schede basate sulla GPU AMD Radeon RX 470. Con un prezzo che si aggira intorno ai 225 euro (il costo dipende dalle varie modifiche che ogni produttore adotta per i propri modelli di scheda video, a cominciare dalla dotazione di RAM GDDR5), la scheda video RX 470 diventa una buona scelta per i giocatori che vogliono divertirsi con i titoli preferiti utilizzando display in grado di riprodurre immagini in Full HD. La scheda non è invece adatta ai giochi basati sulla realtà virtuale (AMD infatti non ne fa menzione), dove per questo tipo di esperienza la RX 480 rimane il punto di riferimento. Non ci sono problemi ad utilizzare i titoli che utilizzano sia le librerie Direct X 11 sia le più recenti Direct X 12 Vulkan.

In definitiva, con la Radeon RX 470 AMD cerca di ritagliarsi uno spazio nella fascia di mercato sotto i 300 euro che è anche quello più appetibile a livello di numeri, dominato al momento dalle schede della concorrenza, ovvero le Nvidia GTX 1070 1080 e Titan X.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest