Mobile Notizie Personal computing

Apple: arrivano le riparazioni “fai da te”!

Apple: arrivano le riparazioni "fai da te"!

Apple annuncia il Self Service Repair: ora gli utenti potranno riparare i propri dispositivi in autonomia.

Fino a poco tempo fa, Apple è stata una delle aziende più “rigide” dal punto di vista della riparazione dei propri prodotti, siano essi iPhone, iPad, Mac, ecc… Infatti, riparare dispositivi Apple autonomamente spesso richiede sforzi enormi anche dagli esperti del settore (come confermato più volte da iFixit, che da anni testa i prodotti della mela sotto questo aspetto). A volte, addirittura, la riparazione risulta addirittura impossibile, motivo per cui tocca rivolgersi ad Apple per ottenere un nuovo dispositivo. A ciò si aggiungono costi solitamente elevati per riparare un prodotto, soprattutto se fuori garanzia.

Per questi motivi, Apple è sempre stata criticata per non permettere agli utenti di esercitare correttamente il “diritto alla riparazione” che ogni cliente dovrebbe avere. Molti governi si stanno muovendo per far si che le aziende non neghino questo diritto ai clienti.

La situazione sembra però essere destinata a cambiare. L’azienda ha infatti annunciato da poco il programma Self Service Repair. Sostanzialmente, esso consentirà agli utenti di riparare i propri device in completa autonomia. Quello che farà Apple sarà mettere a disposizione dei clienti manualistica e componenti. È un bel vantaggio, poiché la riparazione autonoma spesso era possibile solo con componenti non originali, e ciò poteva portare alla perdita di alcune funzioni per via del mancato riconoscimento dei componenti stessi da parte del sistema operativo.

QUALI DISPOSITIVI SARÀ POSSIBILE RIPARARE

Al momento il programma è attivo per i modelli di iPhone 12 e 13. Presto verrà esteso ai modelli di Mac con chip M1 (mentre probabilmente saranno esclusi i modelli con processori Intel, visto che Apple dovrebbe smettere di utilizzarli sui futuri dispositivi).

Arriva Self Service Repair di Apple

Apple ha spiegato che gli aspetti a cui i clienti sono solitamente più interessati sono relativi a display, batteria e fotocamere, ma non è escluso che in futuro possano arrivare manuali anche su altre componenti.

COME FUNZIONERÀ LA RIPARAZIONE

In primo luogo, Apple metterà a disposizione i propri manuali. Successivamente i clienti potranno ordinare sia i pezzi di ricambio che gli strumenti di riparazione (oltre 200 disponibili) dallo store ufficiale.

Naturalmente, l’azienda consiglia questa procedura perlopiù a utenti che hanno un minimo di esperienza nella riparazione. Se non si hanno sufficienti conoscenze in merito, è sempre quindi consigliato rivolgersi ad Apple o comunque ad un tecnico specializzato, quando possibile. E ovviamente il programma è utile più che altro per i dispositivi non coperti da garanzia o per danni accidentali.

Arriva Self Service Repair di Apple

Il programma sarà attivo a partire dal 2022. Ancora non è chiaro quali saranno i prezzi dei componenti e degli strumenti, ma è logico pensare che avranno dei costi senza dubbio più contenuti rispetto ad una riparazione presso l’azienda.

Maggiori info sul sito Apple.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest