Hi-Fi Notizie

Cocktail Audio X45: il music server per gli amanti dell’alta risoluzione

Doppio DAC, ingresso phono MM, compatibilità con file DSD, MQA e PCM, funzione di CD-Ripping e molto altro ancora per il music server Cocktail Audio X45

Il Cocktail Audio X45 è un server audio capace di riprodurre in maniera nativa e diretta il sistema di codifica DSD e MQA. Si tratta dell’evoluzione del X40, music server ricercato ed apprezzato dagli audiofili per le sue doti poliedriche, e arriva sul mercato a 2199 euro (sotto distribuzione Polaris Audio) dopo oltre 4 anni di sviluppo. Il Cocktail Audio X45 legge i file codificati in DSD, MQA e PCM, tra cui il formato master DXD, per mezzo di una sezione di conversione del segnale basata su XMOS e un doppio convertitore DAC Sabre ESS9018 a 32bit in configurazione Dual Mono (un convertitore DAC per canale).

Il Cocktail Audio X45 permette comunque di connettere un eventuale convertitore DAC esterno, utilizzando una delle quattro uscite digitali:

  • Ottica Toslink (fino a 24bit/192KHz)
  • Coassiale RCA (75 Ohm) (fino a 32bit/384KHz)
  • XLR AES/EBU (110 Ohm) (fino a 32bit/384KHz)
  • USB Audio Class 2.0 (fino a 32bit/384KHz e DSD)

La meccanica di lettura ad alta precisione esegue l’estrazione delle tracce dei CD Audio in bit-perfect. Non occorre quindi utilizzare alcun software su computer, perché il Cocktail Audio X45 è in grado di effettuare l’operazione di CD-Ripping in maniera ancora più accurata, più semplice e veloce. Potete così memorizzare tutta la vostra libreria musicale di CD nell’X45, che inserisce in automatico già tutti i metadati dell’album, con i titoli delle tracce, l’autore, il genere musicale e la copertina.

Il Cocktail Audio X45 integra inoltre un chip di conversione da analogico a digitale ADC professionale capace di conservare inalterata tutta la qualità audio e la larghezza di banda della sorgente analogica digitalizzata. È così possibile selezionare una risoluzione e frequenza di registrazione fino a 24bit/192Khz anche partendo da un disco in vinile grazie allo stadio phono MM integrato. In questo caso il segnale audio analogico viene registrato ad un livello di volume fisso e le registrazioni digitalizzate possono essere facilmente tagliate attraverso un tool di editing grafico multi-taglio, che permette di suddividere le tracce in maniera automatica oppure manuale.

Il design fanless ha permesso di ottenere un sistema di raffreddamento totalmente passivo e privo di ventole per una silenziosità totale delle componenti interne, mentre per quanto riguarda lo storage interno l’X45 è compatibile con tutti gli Hard Disk SATA da 3.5″ e da 2.5″ fino a 8TB (SSD compresi), ma è anche possibile installare l’archivio musica MusicDB su una unità di rete condivisa come un NAS o una cartella presente su un computer collegato alla rete locale.

Configurare il Cocktail Audio X45 è infine un’azione resa semplice grazie all’ampio display LCD TFT a colori da 7″ con risoluzione di 1024×600 pixel, mentre l’uscita video HDMI sul retro permette il collegamento a uno schermo esterno. In questo modo si può gestire il CocktailAudio X45 come si preferisce:

  • Con l’interfaccia grafica nativa mostrata sul display TFT integrato da 7″
  • Con l’interfaccia WEB (WebGUI) visualizzabile su un PC (Windows, MacOS, Linux) oppure su uno Smartphone o Tablet iOS o Android
  • Con l’app Novatron Music-X compatibile con sistemi iOS o Android
  • Attraverso il telecomando in dotazione
  • Attraverso i comandi presenti sul pannello frontale

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest