Accessori Notizie TV

Humax Aura 4K – PVR (quasi) tuttofare

PVR come lo Humax Aura meriterebbero una distribuzione anche al di fuori del territorio britannico, ma con registrazione anche 4K HDR

Sbarcato sul mercato britannico ma comunque acquistabile anche al di fuori, Humax Aura 4K è un PVR (Personal Video Recorder) che consente la registrazione anche UHD e fruizione materiale Dolby ATMOS e DTS:X in pass-through via HDMI. Nasce in primis per la registrazione da Freeview, piattaforma UK a costo zero destinata (teoricamente) solo ai cittadini di Sua Maestà, con oltre trentamila ore di programmi on demand, trasmissioni dal vivo e stazioni radio. Dimensioni 258 x 43 x 200 mm (L x A x P) e 764 grammi di peso.

Dal punto di vista tecnico Humax Aura è un vero e proprio hub di intrattenimento, processore quad core 1.8 GHz Arm Cortex A53 (3 GB DDR4 RAM / 16 GB eMMC archiviazione), ricco di funzioni che non impegna in abbonamenti come invece occorre nel caso di Sky (Q). Aura è disponibile con due tagli di hard disk da 1 oppure 2 Terabyte e quindi con spazio per circa 250 / 500 ore ma in Full HD, include tre unità sinto digitali ed è basato su sistema operativo Android 9 Pie, Bluetooth 4.0.

Aura

Il cittadino britannico anche non residente su suolo inglese (assente la lingua italiana) ha quindi l’opportunità di visionare e registrare materiale proveniente da una moltitudine di canali e piattaforme streaming: eccetto Netflix (installazione fattibile ma non si va oltre i 540p) e Apple TV sono presenti UKTV Play, CBS Catchup, Horror Bites, BBC iPlayer, ITV Hub, All 4, Amazon Prime Video, Disney +, BT Sport e Google Play Movies.


Presenta l’assistente vocale Google, c’è Chromecast integrato e le potenzialità d’uso sono paragonabili a qualsiasi dongle di qualità, incluso il transito di segnali 4K HDR-10, assenti sulla piattaforma Freeview ma disponibili su Amazon Prime Video e YouTube. Dotazione di rispetto anche in veste di media player e riproduzione file da USB che include formati h.265, VP8, VP9, MPEG-1, MPEG-2, MPEG-4, MJPEG, VC-1 VWM9. Non dispone di slot per card accesso condizionato, uscita HDMI 2.1 (HDCP 2.3), uscita S/PDIF, USB 3.0, USB-A 2.0, Ethernet Gigabit (RJ45), Wi-Fi 2.4 e 5 Ghz, riproduzione audio hi-res fino a 192 kHz / 24 bit via HDMI.

Aura

Specie in Italia la videoregistrazione 4K al momento resta pressoché ferma al palo, pochissime la macchine a disposizione capaci di memorizzare programmi UHD su hard disk, peraltro nemmeno trasferibili su disco ottico vista la totale assenza di hardware in tal senso. Per ora sembra essersi tutto arenato attorno all’unica unità BD-XL Pioneer, peraltro con limitazioni nella compatibilità di lettura dei BDXL da 100 GB da parte di altri player.

Con l’avvento del DVB-T2 la presenza di codec MPEG-4 e l’aumento di trasmissioni UHD è auspicabile che l’industria di settore proporrà nuovi e più flessibili dispositivi di registrazione non solo per il digitale terrestre. Il prezzo di Aura parte dalle 230€ a salire. Link a Humax.

© 2021, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest