Hi-Fi Home cinema Notizie

Integra DTM-7.4: ricevitore stereo connesso amante dello streaming

L’Integra DTM-7.4 si affida a un amplificatore di classe G in grado di erogare 110 watt per canale su un carico di 8 Ohm e a un DAC AKM Premium AK4452 a 32 bit/768 kHz

In attesa di conoscere da Adeo Group il prezzo italiano (quello USA è di 899 dollari), Integra (azienda sorella di Onkyo) ha annunciato il DTM-7.4, sintoamplificatore stereo e con capacità di streamer che, oltre alle classiche connessioni del caso, aggiunge la connettività RS-232 per Control4, Crestron e altri sistemi integrati e ha un occhio di riguardo per le piattaforme smart home (configurazione web, controllo IP, ingresso/uscita IR, controllo remoto e diagnostica).

L’Integra DTM-7.4 è ideale per chi non necessita di canali surround ed è specificamente progettato per facilitare l’integrazione del sistema da parte degli installatori. Se si aggiunge una suite completa di strumenti software di integrazione CI integrati e la compatibilità con Control4 SDDP, Crestron, Josh, Savant (e altri), il DTM-7.4 si integra infatti in qualsiasi sistema di intrattenimento domestico.

Integra DTM-7.4

Il DTM-7.4 si affida sia a un amplificatore di classe G in grado di erogare 110 watt per canale su un carico di 8 Ohm e dotato di design a bassa retroazione negativa (NFB) per una maggiore trasparenza e musicalità, sia a un DAC AKM Premium AK4452 a 32 bit/768 kHz, mentre la connettività wireless comprende Wi-Fi e Bluetooth ed Ethernet per l’opzione cablata.


Per le connessioni fisiche digitali troviamo invece 4 ingressi HDMI con supporto per HDMI-ARC, due ottici, un coassiale e due USB, mentre sul versante analogico spicca uno stadio phono per testine MM/MC con circuiti op amp discreti e circuiti isolati che proteggono da distorsioni indesiderate per migliorare la chiarezza e le prestazioni audio.

Non mancano inoltre un sintonizzatore AM/FM (niente DAB+ purtroppo), l’accesso ai principali servizi di streaming come Spotify, Amazon Music HD, Tidal, Deezer, TuneIn radio e Pandora e il supporto per la piattaforma Works with Sonos, Roon, Chromecast e Airplay 2. Da segnalare anche un’uscita per un eventuale subwoofer e la possibilità di amplificare una seconda zona (i terminali per i diffusori sono infatti quattro). 

© 2024, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Loading RSS Feed


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest