AF Focus Audio portatile Notizie Tendenze

Speaker wireless per doccia: i magnifici 5… più sorpresa

speaker wireless da doccia

Non riuscite a stare senza musica nemmeno quando siete sotto la doccia? Nessun problema: dai 25 euro in su la scelta di speaker wireless per doccia è molto ampia

Ascoltare musica, podcast o radio mentre si fa la doccia è ormai una pratica abituale per molti e questo grazie anche al notevole numero di speaker wireless resistenti all’acqua presenti sul mercato. Nulla ovviamente vieta di usare uno speaker sulla mensola o sul mobiletto del bagno senza farlo entrare direttamente in doccia, ma averne uno a pochi centimetri da noi è comunque un’altra cosa e in certi casi si può persino entrare in vasca e ascoltare la musica da uno speaker che galleggia di fronte a noi. Qui vi proponiamo un elenco degli speaker wireless da doccia migliori sul mercato, da cui ovviamente non ci aspettiamo chissà quali velleità sonore ma solo tanta solidità, dimensioni compatte (ovviamente si tratta di speaker portatili alimentati a batteria), controlli agevoli e una buona autonomia.

UE Wonderboom 2 

Speaker wireless per doccia

Suono a 360 gradi con bassi supplementari, pulsante Outdoor Boost per aumentare istantaneamente il volume e la nitidezza dell’audio per l’ascolto all’aperto. La batteria assicura un’autonomia di 13 ore, mentre la classificazione IP67 significa ‎che lo speaker (in grado di galleggiare nell’acqua) è impermeabile e resistente alla polvere: perfetto insomma per metterlo in doccia. Non costa pochissimo (99 euro), ma all’interno troviamo due generosi driver da 40mm e un radiatore passivo, mentre spiace che il Bluetooth non sia nemmeno aptX, anche se (lo ripetiamo) la qualità audio sotto una doccia non è l’elemento più importante da considerare.

JBL Charge 4 

Il prezzo si alza (circa 130 euro), ma in cambio si hanno un power bank integrato per caricare altri dispositivi, 20 ore di autonomia, certificazione IPX7 e un ottimo sound. Le dimensioni sono forse ideali per docce “oversize”, ma grazie al piccolo stand potete metterlo su una mensola o qualsiasi superficie piatta dentro o fuori la doccia e godere comunque di un sound potente.

JBL Clip 4 

Ancora JBL, ma il Clip 4 costa quasi un terzo del Charge 4 (poco più di 50 euro) ed è molto più compatto, diventando così uno speaker da doccia ideale grazie anche alla sua pratica maniglia che consente di appenderlo un po’ ovunque. La potenza è di 5W (rispetto ai 3,3W del Clip 3), più che sufficiente per farsi sentire anche con lo scroscio dell’acqua in sottofondo. Anche qui troviamo una protezione completa dall’acqua (IP67), mentre per l’autonomia bisogna accontentarsi di 10 ore, ma viste le dimensioni dello speaker era difficile aspettarsi una super batteria.

Bose SoundLink Micro

L’estetica non è il massimo (sembra una radiolina di 30 anni fa) e il prezzo vicino ai 90 euro si fa sentire, ma il Bose SoundLink Micro ha comunque delle caratteristiche interessanti come speaker da doccia. Il suono è sufficientemente nitido e bilanciato e i bassi non sono affatto male per un diffusore così compatto. Il microfono per vivavoce integrato è di buona qualità e permette di parlare nella doccia con una qualità soddisfacente, mentre la fascetta posteriore permette di appenderlo a qualsiasi sporgenza (cosa sempre molto utile quando si è in doccia). L’impermeabilità è assicurata dalla protezione IPX7, mentre l’autonomia di circa 6 ore è discreta ma non certo al top.

Jam Hang Up 

Con soli 25 euro vi portate a casa uno speaker Bluetooth dal rapporto qualità prezzo invidiabile. Fino a 8 ore di autonomia, classificazione IP67 (può resistere sott’acqua fino a un metro per 30 minuti), dimensioni ultracompatte e un design azzeccatissimo per l’utilizzo in doccia, grazie a un pad adesivo posteriore (coperto da uno sportellino apribile in silicone) che permette di attaccare lo speaker direttamente al muro.

Comoda inoltre la funzione Speakerphone, con la quale, quando arriva una chiamata, lo speaker mette in pausa la musica prima di squillare, per poi riprendere la riproduzione musicale nel punto esatto in cui si era interrotta. Infine, c’è un ingresso AUX da 3,5mm, decisamente poco utile in doccia ma interessante nel caso voleste usare lo speaker in altre situazioni collegandovi una sorgente audio esterna cablata.

Bang & Olufsen Explore 

Speaker wireless per doccia

Come speaker “bonus” abbiamo lasciato il Bang & Olufsen Explore appena annunciato. Costa 199 euro (è decisamente il più caro di questo elenco), ma per gli irriducibili del design si tratta di uno speaker da tenere in considerazione. Il corpo in alluminio anodizzato lo rende già da subito uno speaker resistente e per nulla plasticoso, mentre la certificazione IP67 permette di immergerlo in acqua fino a 1 metro di profondità e fino a 30 minuti senza subire danni. L’autonomia della batteria integrata è fino a 27 ore (un record in questo ambito), con ricarica tramite USB-C.

Per migliorare la portabilità, Bang & Olufsen ha pensato a un moschettone per l’aggancio a svariati oggetti, mentre la configurazione audio stereo a 360° sfrutta due altoparlanti larga banda da circa 5 cm per una potenza totale di 60W in classe D. Certo, spendere questa cifra e avere un sound di tutto rispetto (il Signature Sound di B&O che migliora la gamma bassa non dovrebbe deludere) non ha molto senso per un utilizzo esclusivo in doccia e quindi consigliamo l’Explore come speaker wireless per tutta la casa, oltre che come compagno musicale di avventure per gite ed escursioni.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest