Notizie

Come scegliere il giusto software di produzione musicale

Come scegliere il giusto software di produzione musicale

Se si vuole produrre musica elettronica, una DAW è indispensabile. Quali sono le migliori?

Una componente che non può mancare in nessuno studio di produzione e registrazione, è sicuramente una DAW, ovvero una Digital Audio Workstation. Conosciuta anche come Sequencer, essa è un software, cioè un programma che consente di montare, editare e registrare musica.

COME SCEGLIERE LA DAW

Bisogna prestare attenzione quando si sceglie il software con cui iniziare a produrre musica: esso è il componente del nostro studio che useremo più spesso. Il mercato mette a disposizione una moltitudine di programmi, anche molto diversi tra loro, che si differenziano in base a funzionalità e interfacce. Le DAW in assoluto più conosciute ed utilizzate sono: Fl Studio, Ableton Live e Logic Pro. Ve ne sono anche altre valide ma meno utilizzate, come Pro Tools, Cubase e Studio One.

 

Innanzitutto è consigliabile, almeno agli inizi, scegliere una delle prime tre, quindi Fl, Ableton o Logic.

Il motivo è semplice: essendo molto conosciute, non avrete problemi a cercare informazioni al riguardo e a capire come funzionano. Cercate su internet dei video su questi programmi (Youtube ne è pieno). In questo modo, potrete già farvi un’idea sul loro funzionamento e su quali sono le caratteristiche principali. Se inoltre avete qualche domanda o dubbio, potete fare affidamento ai tantissimi forum dedicati presenti sul web. Imparare ad usare una di queste tre DAW, quindi, non sarà assolutamente un problema, e con la pratica si otterranno ottimi risultati.

È utile anche cercare opinioni da parte di chi ha provato uno di questi software, così da farvi un’idea. Diffidate sempre da chi vi dice che una certa DAW è la migliore in assoluto e tutte le altre sono invece di bassa qualità, perché non è vero.

L’esperienza d’uso di questi software è personale, quindi non è detto che un programma che va bene per un certo producer vada bene anche per voi. Inoltre, per sancire la “migliore” DAW, un singolo producer dovrebbe provarle tutte, cosa che non accade quasi mai. Quindi, cercate più pareri che potete su ogni programma, confrontatevi con altri utenti più esperti, ma provate i software di persona quando possibile, in modo da farvi una vostra opinione.

Oltre a queste prime buone pratiche, quella più importante è senza dubbio scaricare una versione di prova del software. Sul sito di Image Line, il produttore di Fl Studio, è possibile scaricare una versione demo gratuita con l’unica limitazione di non poter salvare i progetti o aprirne di esistenti. Anche Ableton e Logic Pro mettono a disposizione una versione di prova gratuita di 90 giorni.

FUNZIONALITÀ E PREZZI 

Fl Studio offre 4 versioni: Fruity (€89), Producer (€189), Signature(€289) e All Plugins (€489). Il consiglio è di optare almeno per la versione Producer, poiché la Fruity potrebbe essere fin troppo limitata per la maggior parte dei produttori. Quest’ultima versione, infatti, non include l’editor audio, strumento quasi indispensabile quando si produce. Le versioni più costose della Producer includono plugin aggiuntivi. La versione All Plugins è quella più completa, ma è anche abbastanza inutile. I plugin aggiuntivi di Fl Studio non hanno una qualità elevata come quelli prodotti da terze parti. Inoltre, se proprio è necessario, sarà possibile aggiornare ad una versione superiore anche dopo l’acquisto del programma. Per cui, nella maggioranza dei casi, le versioni più complete non convengono. Il miglior rapporto qualità/prezzo si ha con l’edizione Producer. Da ricordare che Fl Studio offre Lifetime Free Updates, ciò significa che ogni futuro aggiornamento del software sarà gratuito.

Ableton Live offre le versioni Intro, Standard, e Suite con 4, 6 e 17 software instruments, rispettivamente. Le versioni Standard e Suite includono più Audio e MIDI Effects, oltre a tante opzioni aggiuntive come la conversione di un audio in MIDI e l’audio-slicing. Anche per Ableton, consigliamo almeno la versione Standard, in modo da non avere problemi di mancanza di funzioni in futuro. Da segnalare che gli aggiornamenti futuri sono a pagamento, rendendo questo software decisamente più costoso rispetto agli altri.

Logic Pro di Apple ha un costo di €229 e non offre differenti versioni. Può essere acquistato direttamente dall’App Store, solo per Mac. Fl Studio e Ableton, invece, sono disponibili sia per Windows che per Mac.Gli aggiornamenti di Logic Pro sono gratuiti.

È bene ricordare che è buona pratica considerare nel proprio budget anche il costo di eventuali plugin aggiuntivi. Pur integrando molti strumenti ed effetti di serie, in futuro sarà sicuramente necessario acquistare ed installare dei VST (Virtual Software Instruments) aggiuntivi, in modo da poter aggiungere originalità alle proprie produzioni. Da segnalare che Ableton Live e Logic Pro dispongono di plugin di qualità generalmente più alta rispetto a quelli integrati in Fl Studio.

CONSIGLI FINALI SUI SOFTWARE

Tra i 3 programmi principali, Fl Studio è sicuramente quello che un neofita potrebbe apprezzare di più, data la sua interfaccia molto intuitiva e comoda, il prezzo accessibile e una vasta quantità di tutorial su internet (fattore importantissimo se si è agli inizi). Una caratteristica in cui Fl Studio supera la concorrenza è nella struttura del Piano Roll. Esso è la sezione in cui si scrivono le note musicali. In Fl è comodissimo e semplice da usare anche per i meno esperti. Questo software è indicato per produrre musica EDM.

Come scegliere il giusto software di produzione musicale

Ableton è consigliato a chi ha più esperienza, l’interfaccia non è la più intuitiva di tutte ma col tempo ci si abitua, inoltre offre una quantità di effetti e funzioni impressionante (al momento forse il migliore nel settore sotto questo aspetto). In più, i plugin contenuti di serie nel programma sono tra i migliori nel settore, qualitativamente. Ciò in cui pecca di più probabilmente è il piano roll, esteticamente non molto bello da vedere e piuttosto confusionario per chi non è esperto. I prezzi delle versioni Ableton sono leggermente più alti rispetto agli altri due software, ma nulla di esagerato. Questo software può essere usato per ogni genere di musica, ed è più adatto alla registrazione rispetto ad Fl Studio.

Logic Pro è sicuramente perfetto per chi possiede un Mac, poichè si integra alla perfezione con l’ecosistema Apple, e vi garantirà una comodità che spesso i competitor non offrono. Ha una facilità di utilizzo intermedia, più semplice di Ableton ma più complessa di Fl Studio. È molto utilizzato nella composizione di soundtrack e musica per film in generale. Ha un buon rapporto qualità prezzo e per gli studenti universitari può essere acquistato a prezzo scontato in combinazione con altre app sul sito di Apple Education. Include inoltre degli strumenti e dei plugin di altissima qualità. È un programma sicuramente molto stabile, probabilmente quello con la miglior ottimizzazione. È però disponibile solo per Mac.

Come scegliere il giusto software di produzione musicale

 

Nell’ultimo periodo hanno riscosso un discreto successo anche dei software gratuiti, come LMMS e Bandlab (quest’ultimo usabile online). Potete provarli per farci un’idea, ma per produzioni di alta qualità e lavori impegnativi, andate sul sicuro con una delle precedenti. Se proprio volete usare un programma gratuito, optate per Garageband di Apple. Esso infatti è una versione più limitata e meno professionale di Logic, ma comprende comunque tutte le funzionalità base e può essere utilizzato anche su iPhone e iPad.

 

Come scegliere il giusto software di produzione musicale

È chiaro quindi che la scelta è piuttosto ampia. Scegliete il software che vi sembra più adatto alle vostre esigenze, tenendo sempre a mente che ciò che conta più di tutto è il vostro talento.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest