AF Gaming Console Games News Notizie

Cyberpunk 2077 è un flop: vi spieghiamo il perché

A due settimane dall’uscita ufficiale possiamo dirlo: Cyberpunk 2077 è un flop. Il videogioco più atteso e più pubblicizzato degli ultimi anni, oltre che il più preordinato della storia con 8 milioni di copie, ha deluso i fan.

Proprio così, Cyberpunk 2077 è un flop per la stragrande maggioranza dei videogiocatori. Chiariamo subito una cosa: se possedete un PC di fascia alta il titolo merita assolutamente di essere giocato, e saprà davvero stupirvi in termini di resa grafica, di gameplay e di profondità generale.

La realtà, però, è che la maggior parte dei videogiocatori utilizza una console. Considerando poi la quasi impossibilità di mettere le mani sulle nuove PS5 o Xbox Series X, una fetta enorme di persone continua ad utilizzare le console di vecchia generazione. Ed è qui che sorge il problema, perché in questo caso Cyberpunk 2077 risulta sostanzialmente ingiocabile.

I numerosissimi bug, i continui e ripetuti crash e il terribile frame rate che affliggono questa versione del titolo sono troppo evidenti per essere trascurati. Rispetto alla versione PC sembra davvero di giocare a due titoli differenti, tant’è che oltre ai bug vi è anche una differenza abissale in termini di qualità grafica e di personaggi e/o oggetti presenti a schermo.

Cyberpunk 2077 è talmente problematico che Sony ha deciso di rimuoverlo dal PlayStation Store.

Dopo circa una settimana dal disastroso lancio, dunque, era chiaro a tutti come la versione console non fosse assolutamente pronta ad essere rilasciata al pubblico. Sony ha addirittura deciso di rimuovere il titolo dal PlayStation Store, e di offrire un rimborso totale a tutti coloro che ne faranno richiesta. Microsoft ha adottato la stessa strategia per i rimborsi, ma non si è spinta fino al punto di rimuovere il gioco dallo Store Xbox.

Cosa succederà adesso?

CD Projekt RED, il team di sviluppatori dietro a Cyberpunk 2077, deve ora riguadagnarsi la fiducia dei propri fan, e ha già promesso che a gennaio e febbraio arriveranno due grossi aggiornamenti. Questi, sulla carta, dovrebbero migliorare notevolmente l’esperienza di gioco sulle vecchie console. Storicamente la casa polacca non delude mai sotto questo punto di vista, e ha sempre mantenuto le promesse date.

Non dimentichiamo infatti che CD Projekt è stata in grado di sfornare The Witcher 3: Wild Hunt, capolavoro acclamato sia dalla critica che dagli utenti, tanto da vincere il premio di Game of The Year nel 2015. E prendendo come esempio proprio questo titolo, il miglioramento che ha ricevuto ad ogni aggiornamento lo ha portato ad essere quello che oggi conosciamo come uno dei migliori GDR di sempre.

Gli aggiornamenti dunque miglioreranno sicuramente la situazione, ma non faranno miracoli. Bug e crash verranno risolti, ma le prestazioni su PS4 e Xbox One rimarranno pessime. In fin dei conti stiamo parlando di console di 7 anni fa, con tutti i limiti del caso. Per avere un’esperienza di gioco quantomeno accettabile servirà una console “Mid-Gen”, ovvero una fra PS4 Pro e Xbox One X.

Di certo, comunque, questo lancio rimarrà nella storia come uno fra i più disastrosi di sempre. (basta dare un rapido sguardo alla pagina Metacritic del gioco per rendersene conto).

© 2020, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest