AF Focus Featured home Tecnologie Tendenze

DAB+: cinque modelli per godersi al meglio la radio in digitale

dab+

Con lo standard DAB+ ormai “obbligatorio” nell’Unione Europea, una radio digitale non la si nega a nessuno e per fortuna la scelta sul mercato è ampissima

Come abbiamo già scritto in questa news, con l’inizio del 2021 si potranno vendere su tutto il territorio dell’Unione Europea dispositivi radio che possano ricevere anche la radio DAB+. Ad eccezione delle sole scorte di magazzino, le radio con le sole bande AM/FM non potranno essere più commercializzate. La prima vittima di questa decisione è stata l’eliminazione della funzione radio FM dai telefoni cellulari ora in commercio.

Un cambiamento di rotta per certi versi inatteso e che lascerà un po’ spaesati i meno “tecnofili” alle prese con un termine (DAB – Digital Audio Broadcasting) che potrebbero non avere mai sentito, sebbene se ne parli ormai da molto tempo. I contenuti radio in FM continueranno comunque a essere trasmessi ancora per diversi anni e ciò significa che la vostra cara radiolina portatile di 20 anni fa continuerà a fare il proprio dovere ancora per un bel po’, mentre le radio DAB+ sono retrocompatibili e possono quindi ricevere senza alcun problema il segnale FM.

Il DAB+ ha possibilità maggiori rispetto la modulazione di frequenza (FM). Si possono ricevere contenuti multimediali, il suono è pulito e si parla di “qualità da CD”. Inoltre, ci sono nuovi canali, anche tematici. Potete farvi un’idea della radio DAB accendendo il televisore e selezionando dal telecomando i canali intorno all’800 (ad esempio RAI RADIO 1 è al canale 876): troverete le stazioni disponibili nella vostra zona. Ovviamente, trattandosi di TV (generalmente poco performanti a livello musicale), non storcete la bocca se la qualità audio non vi sembra il massimo.

Per godersi al meglio la miglior resa sonora della trasmissione DAB+, ci vogliono infatti apparecchi appositi, che in molti casi offrono connettività Bluetooth, web radio, App e funzionalità di streaming. Ne abbiamo scelti cinque di varie dimensioni, prezzi e feature per farvi entrare nel mondo DAB+ nel migliore dei modi.

Thomson DS120DABCD 

In un’epoca di all in one con ampia offerta di apparati concentrati di suono e tecnologia, anche qui non manca la torre multimediale Thomson DS120DABCD, dotata di un’ampia versatilità tra lettore CD, lettore MP3 grazie alla porta USB e a quella SD, ingresso ausiliario con jack 3.5mm e connettività Bluetooth. C’è la radio ‘classica’ con la possibilità di memorizzare 20 stazioni FM e 20 stazioni DAB+. In dotazione anche un telecomando per il controllo totale del sistema. La torre multimediale Thomson DS120DABCD ha prezzo suggerito al pubblico di 149,99 euro.

Big Ben RR140IGDAB 

RR140IGDAB è una radiosveglia DAB+ a doppio allarme con funzioni di ripetizione suoneria, accensione e spegnimento programmabili e dimmer per regolare la luminosità dello schermo. Scansione automatica con memorizzazione di 40 stazioni radio (20 in FM, e 20 in DAB+), ingresso ausiliario con jack da 3,5mm e porta USB anche per ricarica dispositivi. Ulteriore plus la ricarica wireless a induzione dei dispositivi, per cui occorre verificare l’eventuale compatibilità. prezzo consigliato di 49,99 euro.

Geneva Touring S+ 

Geneva Touring S+, mix tra radio DAB+ portatile e speaker Bluetooth disponibile a 215 euro, segue di alcuni anni il precedente modello S e suona certamente bene in relazione alle dimensioni molto compatte. Non essendo una radio impermeabile (nonostante la sua natura portatile), e con le prese da 3,5 mm e microUSB sul retro esposte e non protette in alcun modo, Touring S+ non va lasciata sotto la pioggia e nemmeno sulla sabbia quando siete in spiaggia. L’autonomia è di circa 20 ore con una carica e all’interno troviamo un amplificatore in classe D, due driver full-range e un radiatore passivo di forma ovale sul retro per rafforzare la resa in gamma bassa.

Pure Move T4

La Pure Move T4 (poco più di 90 euro su Amazon) è una radio portatile DAB/DAB+ che non rinuncia però allo streaming tramite Bluetooth e che può quindi essere utilizzata anche come speaker wireless, sebbene viste le dimensioni e la potenza di soli 4W non ci si devono aspettare chissà quali meraviglie sonore. Questa piccola unità comprende anche funzioni di sveglia e orologio e non manca un’uscita per cuffie da 3,5 mm. È alimentata da una batteria ricaricabile con un’autonomia di circa 15 ore, che diventano però 22 ore con l’ascolto esclusivamente in cuffia. I quattro pulsanti preimpostati sulla parte frontale dell’unità, sotto il display da 2’’, consentono di accedere a un totale di 20 stazioni radio preimpostate.

RLine SoundDAB Metal 2

RLine propone diverse radio digitali e la SoundDAB Metal 2 è tra le più economiche (la trovate in offerta su Amazon a circa 40 euro). Questa radio portatile offre anche funzione sveglia, integra un’uscita cuffie e ha una batteria ricaricabile integrata che assicura circa 20 ore di autonomia con una carica per ascoltare tutte le frequenze preferite, in qualsiasi ambiente ed in qualsiasi momento. Da segnalare il display LCD a colori da 2,4’’, la potenza di 1,5W e la possibilità di memorizzare fino a 10 stazioni DAB+ e 10 FM.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest