Entertainment Featured home Streaming

Disney+: tutto quello che dovete sapere in vista del 24 marzo

disney+

Il 24 marzo arriverà in Italia il servizio di streaming a pagamento Disney+. Ecco tutto quello che c’è da sapere tra prezzi, contenuti e compatibilità

Il nuovo servizio di streaming Disney, Disney Plus (o Disney+), è stato lanciato inizialmente a novembre solo negli Stati Uniti, in Canada e nei Paesi Bassi. E mentre la data di lancio ufficiale in Europa è fissata per il 24 marzo, già ora (e fino al 23 marzo) è possibile prenotare l’abbonamento di un anno al servizio a 59,99 euro al posto di 69,99 euro.

Rivale di Netflix, Apple TV+ e Amazon Prime Video, Disney+ offre sia film, sia serie TV di Disney e delle sue “filiali” Lucasfilm, Marvel, Pixar e National Geographic. In Italia il servizio verrà lanciato con 500 film, 350 serie TV e 26 Disney+ Originals (ah e ci saranno oltre 500 episodi dei The Simpsons). Visto che ormai manca poco al lancio di questa piattaforma, abbiamo pensato di scrivere uno speciale per farvi conoscere tutto di questo nuovo attore dello streaming video a pagamento che sta per affacciarsi sul nostro mercato.

Che cos’è Disney+?

Come già accennato, Disney+ è una piattaforma digitale di streaming video on demand a pagamento (SVOD) che permette di vedere su un’ampia gamma di dispositivi centinaia di contenuti in streaming tra film e serie TV sia di catalogo, sia del tutto nuovi e realizzati proprio per la piattaforma. Disney sta investendo molto nel servizio, facendo di tutto per offrire qualcosa che possa davvero competere con i suoi tre principali rivali: Netflix, Apple TV+ e Amazon Prime Video. Entro la fine del 2020, Disney punta infatti ad avere 90 milioni di abbonati e, visti i “nomi” che si porta dietro tra Star Wars, Pixar e Marvel, potrebbe benissimo farcela.

Disney+: tutto quello che dovete sapere in vista del 24 marzo

Quanto costa Disney+?

La grande novità è che è più economico di Netflix. Disney+ costerà infatti 6,99 euro al mese o 69,99 euro per un anno (in pratica due mesi regalati), ma come già detto potete approfittare dell’offerta pre-order e pagare già ora un anno 59,99 euro. In Italia non arriverà invece il pacchetto disponibile negli USA a 12,99 dollari al mese che comprende anche l’accesso a Hulu (altra piattaforma di streaming on demand) e il canale sportivo ESPN+.

Che funzionalità offre Disney+?

Con 6,99 euro al mese si ha accesso all’intera libreria di Disney+ e si può usufruire anche della massima qualità audiovideo senza alcun sovrapprezzo, come invece succede per Netflix. Alcuni contenuti di Disney+ infatti saranno disponibili anche con video in 4K/HDR10/Dolby Vision e con audio in Dolby Atmos. Si possono inoltre riprodurre fino a quattro contenuti diversi simultaneamente su altrettanti dispositivi, mentre i profili massimi che si possono creare (ognuno con una propria watchlist) saranno 7.

Per quanto riguarda i requisiti di banda, Disney ha solo comunicato per la massima qualità audio-video saranno necessari almeno 25 Mbit/s, qualcosa di più rispetto ai 17 Mbit/s richiesti da Netflix per lo streaming dei suoi contenuti in 4K-HDR. Naturalmente, in caso di una banda meno performante, i contenuti saranno proposti a una risoluzione inferiore. Sempre come Netflix, Amazon Prime Video e Apple TV+, anche con Disney+ si potranno scaricare i contenuti che si vogliono per riguardarseli comodamente quando si è offline. Ciò sarà possibile, tramite la relativa app del servizio, solo su dispositivi mobile (iOS e Android) e sui tablet Fire di Amazon (non su PC insomma).

Disney+: tutto quello che dovete sapere in vista del 24 marzo

Dove posso vedere Disney+?

A differenza di Apple TV+ e delle sue molte restrizioni, Disney+ sarà accessibile da tantissimi dispositivi diversi. Per quanto riguarda i TV, l’app di Disney+ arriverà sia sui modelli con a bordo Android TV (come quelli di Sony e Philips), sia sui TV LG con sistema operativo WebOS 3.0 o superiore (praticamente i modelli dal 2016 a oggi). Non mancano naturalmente i TV di Samsung e in questo caso basterà avere un modello dal 2016 in poi con a bordo Tizen per scaricare l’app non appena sarà disponibile. Da questa lista, come avrete capito, rimangono fuori i TV di Panasonic e tutti quei modelli di fascia bassa privi dei sistemi operativi citati.

Sul versante mobile, l’app di Disney+ si potrà scaricare su qualsiasi dispositivo Android (versione 5.0 o superiore) e iOS (da iOS 11 in poi), oltre che su alcuni tablet Fire di Amazon non meglio specificati con tanto di supporto vocale per Alexa. L’app mobile permetterà inoltre di sfruttare il cast wireless tramite AirPlay 2 (nel caso di dispositivi iOS) o Chromecast.

Se invece volete godervi i contenuti di Disney+ sul TV ma non avete uno dei modelli supportati, potete ricorrere a un dispositivo esterno da collegare al televisore tramite HDMI come una chiavetta Fire TV di Amazon (tutti i modelli fin qui usciti), un media player Android TV come l’Nvidia Shield TV, una Apple TV (dalla quarta generazione in poi), un Chromecast o una console Xbox One e PlayStation 4.

Disney+: tutto quello che dovete sapere in vista del 24 marzo

Non manca infine l’opzione per accedere al servizio tramite PC da un browser. Al momento infatti Disney non ha annunciato un’applicazione di Disney+ per Windows o macOS e quindi l’unico modo per vedere Disney+ su un PC è utilizzare un browser. Se avete Windows 7 o versioni successive, potrete usare Chrome, Edge, Firefox o Internet Explorer 11, mentre su un Mac sono supportati Safari, Chrome e Firefox. Se poi il vostro PC ha un’uscita video compatibile HDCP tramite scheda grafica integrata o discreta, potrete collegarlo a un TV tramite un cavo HDMI.

Infine, per quanto riguarda unicamente l’Italia, Disney+ sarà integrato in TIMVision, in modo da trovarne e cercarne i contenuti direttamente nell’interfaccia del servizio SVOD di TIM. Si tratta appunto di un’integrazione solo italiana, mentre in altri Paesi come la Gran Bretagna Disney+ sarà integrato in Sky Q, un po’ come successo anche da noi nei mesi scorsi con Netflix. Una comodità in più per chi è già iscritto a TIMVision e non vuole usare un’altra app per accedere a Disney+, anche se i dettagli specifici di questa integrazione devono essere ancora comunicati da TIM.

Quali sono i contenuti di Disney+?

Ok, abbiamo capito che Disney+ è piuttosto economico e che vi si può accedere in tantissimi modi. Ma cosa offrirà esattamente a livello di contenuti al lancio del 24 marzo?

Tanto per cominciare ci saranno oltre 30 film Marvel tra cui Avengers: Endgame, Captain Marvel e Black Panther e oltre 40 serie Marvel, sia d’animazione che live action, tra le quali Marvel’s Spiderman e Marvel’s Agent Carter. Nei prossimi mesi debutteranno inoltre nuove serie targate Marvel tra cui The Falcon and the Winter Soldier, Scarlet Witch, WandaVision, Loki, Ms. Marvel, Moon Knight e She-Hulk.

Disney+: tutto quello che dovete sapere in vista del 24 marzo

Disney+ sarà anche la casa di Star Wars con i film e le serie di Star Wars come Star Wars: The Clone Wars e l’attesissima The Mandalorian. Saranno poi disponibili i classici di Pixar come Wall-E, Toy Story, Monsters & Co, Up, Ratatouille, assieme a cortometraggi e serie inediti come Vita da lampada e Pixar Tra la gente. Non mancheranno documentari e serie di National Geographic come Free Solo, One Strange Rock, Dr. PolBrain Games e film come Science Fair e Into the Okavango.

Spazio poi ai classici di animazione come Dumbo, Pinocchio, Fantasia, La carica dei 101, Gli Aristogatti, Alice nel paese delle meraviglie, Robin Hood, Le Avventure di Peter Pan, Cenerentola, La spada nella roccia e La Sirenetta, accanto a recenti blockbuster come Frozen o Aladdin. A questi si affiancheranno film in live-action come Mary Poppins, Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi, Tre scapoli e un bebè, Sister Act, Avatar, Dumbo (il film di Tim Burton) e una prima visione come Togo: una Grande Amicizia con Willem Dafoe.

In arrivo anche 25 produzioni originali ed esclusive per Disney+ come High School Musical: The Musical: La Serie, la serie di National Geographic Il Mondo Secondo Jeff Goldblum e il remake di Lilli e il vagabondo. Molto ampia infine anche l’offerta per bambini e ragazzi, tra classici e novità con prodotti come Violetta e Hannah Montana o gli inediti Stargirl e Timmy Frana. E poi ancora Topolino, PJ Masks-Super pigiamini, Dottoressa Peluche, Vampirina, Jake e i pirati dell’Isola che non c’è, le serie di Zack & Cody, Miraculous – Le storie di Ladybug e Chat Noir, Descendants, Jessie, Alex & Co, Sara e Marti e Phineas e Ferb.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI

acconsento al trattamento dei dati presenti nel form di contatto

© 2020, MBEditore, riproduzione riservata.


 

 

 

 

 

Pin It on Pinterest