Entertainment Home cinema Notizie Streaming

Disney+ vuole copiare Netflix e limita la condivisione delle password

disney+

Anche Disney sta seguendo le orme di Netflix e limitando fortemente anche negli USA la condivisione delle password per accedere ai contenuti in streaming di Disney+, Hulu ed ESPN+

Anche Disney sta seguendo le orme di Netflix limitando fortemente la condivisione delle password per accedere ai contenuti in streaming di Disney+, Hulu ed ESPN+. In realtà non è una sorpresa visto che questa sperimentazione è cominciata lo scorso settembre in Canada, ma si è allargata anche agli USA e presto potrebbe (se non dovrebbe) arrivare anche in Europa.

Dopotutto, Disney continua a perdere denaro con Disney+ e, considerando i numeri più che positivi di Netflix da quando ha introdotto il piano con pubblicità e la limitazione della condivisione delle password, è logico che anche Disney voglia fare lo stesso. A differenza però di Netflix, il piano “restrittivo” per Disney+ in tal senso è leggermente diverso.

Secondo infatti le nuove policy di Disney, gli utenti USA saranno autorizzati a utilizzare i servizi di streaming solo su dispositivi connessi all’interno della loro residenza abituale, mentre le connessioni registrate al di fuori di questo luogo saranno vietate. Si tratta quindi di un’implementazione più rigorosa rispetto a quella adottata da Netflix, con il rischio di blocco dell’account per chiunque violi tali restrizioni.


streaming

Come Disney intenda adottare le procedure di controllo non è ancora dato a sapere, ma l’approccio potrebbe essere lo stesso che abbiamo visto adottare da Netflix, ovvero incrociare i dati provenienti dagli indirizzi IP dai quali ci si connette insieme alle tipologie di contenuti visualizzati contemporaneamente.

Ovviamente, se Disney adottasse un pungo molto più duro di quello di Netflix, il rischio è di perdere più abbonati di quelli che avrebbe intenzione di guadagnare e quindi il tutto dovrà essere giocato su equilibri attenti a non calcare troppo la mano.

Dopotutto, Disney+ ha già visto nel 2023 sia l’aumento del costo degli abbonamenti, sia l’introduzione di un piano più economico con pubblicità, ma a differenza degli ultimi dati di Netflix di fine 2023 (oltre 260 milioni di abbonati a livello globale), i numeri di Disney+ sono ben più modesti (circa 150 milioni conteggiati lo scorso settembre) e questo nuovo regolamento sulle password potrebbe essere l’ultimo modo per cercare di invertire la rotta ed evitare il peggio.

© 2024, MBEditore – TPFF srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Loading RSS Feed


     

     

     

     

     

    Pin It on Pinterest