Home cinema Notizie

LG Eclair: tutto pronto per la più piccola soundbar Atmos al mondo

A settembre Lg porterà finalmente sul mercato Eclair, la più piccola soundbar Dolby Atmos al mondo con una potenza complessiva di ben 320W

Dopo diversi mesi trascorsi dal primo annuncio, LG ha comunicato che la sua soundbar Eclair (conosciuta anche con il nome in codice QP5) arriverà sul mercato a settembre, seppur manchi ancora il prezzo di listino ufficiale (ad aprile si parlava però di 699 euro). Rispetto alle altre soundbar LG della gamma 2020, la Eclair vanta, oltre a un subwoofer wireless esterno, dimensioni molto contenute che la rendono una soundbar decisamente particolare, nonché il più piccolo esemplare Dolby Atmos in commercio.

Parliamo infatti di 296 x 59,9 x 126 millimetri, ovvero di una lunghezza di appena 30 cm che è un terzo di quella della SP8YA, che finora era stata la soundbar compatta di LG. La Eclair punta quindi a quelli utenti che hanno poco spazio o che reputano troppo ingombrante una soundbar dalle dimensioni tradizionali, anche se piccolo non vuol dire poco fornito. LG ha infatti inserito parecchia tecnologia in questa soundbar super compatta a partire dal Dolby Atmos, che viene fornito in configurazione 3.1.2.

eclair

All’interno della soundbar troviamo infatti i classici destro e sinistro, un centrale per i dialoghi e due canali rivolti verso l’alto per ricreare gli effetti di verticalità del suono. Parliamo poi di una potenza complessiva di 100W a cui vanno aggiunti i 220W del subwoofer per un totale di 320W, che sinceramente non ci aspettavamo da un prodotto così compatto.

La LG Eclair supporta inoltre i più disparati formati audio (anche in alta risoluzione) oltre al Dolby Atmos, tra cui LPCM, Dolby TrueHD, Dolby Digital Plus, DTS Digital Surround, DTS-HD Master Audio, DTS-HD High Resolution, DTS:X, FLAC (fino a 192 kHz), OGG (fino a 48 kHz), WAV, MP3, WMA e AAC.

Altra apprezzabile implementazione è Horizon, tecnologia sviluppata da Meridian (partner audio di LG ormai da diversi anni) che opera un’ottimizzazione dei segnali stereo per ricreare un’esperienza multicanale più coinvolgente senza però compromettere l’originale bilanciamento. Ricca anche la connettività tra Bluetooth 4.0, un ingresso digitale ottico, una porta USB, un ingresso e un’uscita HDMI con HDCP 2.3, eARC e passthrough dei segnali video in 4K, HDR10 e Dolby Vision. Spiace invece non trovare a bordo AirPlay 2 e i comandi vocali.

C’è persino un pizzico di intelligenza artificiale grazie alla tecnologia AI Sound Pro, che modifica le impostazioni in base al genere dei contenuti che si stanno guardando, enfatizzando di conseguenza voce, musica o il coinvolgimento. Infine, i possessori di un TV LG 2021 possono accedere alla funzione TV Sound Mode Share, sviluppata per sfruttare la capacità dei processori Alpha per l’AI Sound Pro.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest