Mobile Notizie

Tutto quello che sappiamo a oggi sugli iPhone 13

iphone 13

Tra poco più di un mese Apple presenterà i nuovi iPhone 13. Nessuna rivoluzione, ma le novità non mancheranno e già oggi possiamo farci un’idea di come saranno i successori degli iPhone 12

Tra poco più di un mese Apple presenterà i nuovi iPhone 13 e anche se dai tantissimi leak emersi finora sul web non sembra esserci nessuna vera rivoluzione in vista, le novità non mancheranno e già oggi possiamo farci un’idea di come saranno i successori degli iPhone 12.

Iniziamo dalla finestra di uscita, che dopo lo slittamento a novembre dello scorso anno a causa della pandemia, dovrebbe essere confermata per metà settembre (le ipotesi vanno dal 12 al 17). Stando però alla stessa Apple, potrebbero esserci delle difficoltà produttive a causa della continua carenza di chip, sebbene gli ultimi rumor parlino di un ordine di Apple a TSMC per 100 milioni di chip A15 Bionic. Scarsità di chip che potrebbe influire anche sul prezzo finale facendolo lievitare ulteriormente anche rispetto al recente passato. Acquistare un iPhone 13 al day one non sarà insomma facile tra quantità (probabilmente limitate) e prezzi esosi.

Passando alle caratteristiche tecniche, ecco come potrebbe apparire la line-up degli iPhone 13:

  • iPhone 13 mini – 5,4 pollici
  • iPhone 13 – 6.1 pollici
  • iPhone 13 Pro – 6,1 pollici
  • iPhone 13 Pro Max – 6,7 pollici

Per quanto riguarda il design, non sono previsti grandi cambiamenti nel 2021. In effetti, alcuni leak indicano che l’iPhone 13 si possa considerare un “iPhone 12S” in tutto tranne che nel nome. Dopotutto Apple tende a presentare novità sostanziali nel design dell’iPhone ogni due anni e con l’iPhone 12 che ha sfoggiato un nuovo design “geometrico” e il 5G, è probabile che Apple aspetterà fino al 2022 per apportare grandi cambiamenti.

La famiglia di iPhone 13 potrebbe quindi non stupire più di tanto a livello di innovazione. Il notch, ad esempio, non scomparirà quasi sicuramente fino al 2022 anche se verrà ridotto rispetto a quanto visto dal 2017 a oggi (si parla di una forbice dal 10% al 30%). Alcuni osservatori sono inoltre fiduciosi del fatto che Apple riporterà il Touch ID (in combinazione con Face ID, naturalmente). Questa ipotesi si collega a un recente brevetto Apple che mostrava come integrare i sensori Face ID e Touch ID nello schermo di un dispositivo.

Sembra poi tramontata la possibilità di un iPhone senza porta fisica di cui si parlava a inizio anno (rimandata al 2022?) e pare quindi che tutti i nuovi iPhone 13 rimarranno con la porta Lighning, ancora preferita alla USB-C in quanto più resistente all’acqua. I due iPhone 13 di fascia alta avranno quasi sicuramente una tecnologia di visualizzazione LTPO a bassa potenza e una frequenza di aggiornamento di 120Hz, adottando così finalmente il Pro Motion Display già visto su alcuni modelli di iPad (per il display sempre attivo invece pare che si dovrà attendere il 2022).

Sotto la scocca dovremmo poi trovare il nuovo modem 5G X60 di Qualcomm e soprattutto il SoC A15 Bionic, un sostanzioso aggiornamento rispetto all’A14 Bionic nell’attuale iPhone. Per quanto riguarda lo storage, l’iPhone 13 dovrebbe avere tra 64 GB e 512 GB. Non dovrebbe poi mancare il supporto al Wi-Fi 6E, una versione migliorata del Wi-Fi 6 con prestazioni ancora più elevate.

Infine, il comparto fotografico, dotato di una nuova fotocamera da 48 MP con un obiettivo ultra-wide rivoluzionario con messa a fuoco automatica. Si parla anche di uno zoom ottico 10x per contrastare i migliori smartphone Android del momento, di sensori LIDAR su tutti i modelli e di camere selfie Time-of-Flight (ToF), che utilizzano l’intelligenza artificiale per riconoscere i volti e tracciare i gesti. Insomma, la carne al fuoco elencata fin qui è davvero tanta, ma ovviamente dovremo attendere l’evento Apple di settembre per conoscere nel dettaglio quelli che saranno i nuovi iPhone 13.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest