Notizie TV

Philips 55POS9002: OLED, 4K, HDR… e Ambilight

Philips 55POS9002

Lo vedremo sul mercato solo in estate, ma già ora il Philips 55POS9002 si candida a diventare uno dei TV OLED 4K da 55’’ più interessanti dell’anno.

Nei giorni scorsi Philips ha svelato il suo secondo TV OLED 4K in un apposito evento a Madrid. Il Philips 55POS9002 segue il 55POS901F, il primo TV OLED del produttore olandese lanciato sei mesi fa all’IFA di Berlino, ma promette prestazioni migliori e un maggior numero di feature a un prezzo (almeno potenzialmente) più interessante. Abbiamo potuto vedere da vicino il Philips 9002 proprio all’evento spagnolo di alcuni giorni fa e queste sono le nostre prime impressioni.

Funzionalità

Cosa caratterizza e rende unico il Philips 55POS9002 se paragonato ai TV OLED 4K/HDR di LG, Panasonic e Sony? L’Ambilight. Si tratta infatti del secondo TV OLED proposto da Philips con questa tecnologia che sfrutta strisce di LED colorati posti dietro lo schermo per illuminare la parete alle spalle del TV e i lati a tutto beneficio del coinvolgimento visivo.

Abbiamo sempre sostenuto la validità dell’Ambilight e vederlo oggi abbinato a un pannello OLED il risultato è ancora più incisivo. Philips ha poi scelto di dotare il suo TV sia dell’HDR10, sia del Hybrid Log Gamma (HLG) assente nel 55POS901F, dimenticandosi però del Dolby Vision.

Philips 55POS9002

A dire il vero Philips non ha escluso del tutto il supporto a quest’ultimo (magari tramite aggiornamento firmware), ma preferisce aspettare e vedere come si evolverà la situazione. Nell’evento spagnolo Philips ha inoltre assicurato che tutti i suoi smart TV del 2016 con sistema operativo Android riceveranno prossimamente il supporto al HLG sempre tramite un update del firmware.

A livello di applicazioni aspettiamoci naturalmente YouTube, Amazon Prime Video e Netflix, con quest’ultimo che supporterà fin da subito i contenuti in 4K/HDR. Come OS troviamo Android in versione Marshmallow, la cui interfaccia, pur non essendo tra le nostre preferite, si è comunque dimostrata piuttosto semplice da utilizzare.

Costruzione e design

Philips ha insistito molto sull’aspetto “lifestyle” dei suoi TV del 2017 e il 9002 non fa differenza, colpendo fin da subito per il suo design minimale ed essenziale, con in più materiali premium come l’alluminio e un look elegante e leggero al tempo stesso. Non aspettiamoci lo spessore da record del LG W7, ma anche in questo caso, tra cornici e schermo, siamo di fronte a un TV OLED comunque molto sottile.

Philips 55POS9002

Per fortuna Philips sembra aver ascoltato le critiche di chi si lamentava dei piedini di supporto troppo distanti tra loro che caratterizzavano i suoi più recenti TV, optando in questo caso per un supporto “a culla” che renderà il posizionamento più semplice per chi deve appoggiare il TV su una superficie non particolarmente lunga. Da segnalare, oltre agli immancabili ingressi HDMI con HDCP 2.2, anche i 16 GB di storage interno per ospitare le registrazioni video.

Audio

Una delle principali differenze tra il 901F e il nuovo 9002 è che quest’ultimo non ha la soundbar integrata, che ci aveva colpiti nel TV precedente per l’indubbio passo avanti a livello audio rispetto al classico sound da “scatoletta” dei televisori odierni. Al posto della soundbar troviamo invece una configurazione interna composta da tre speaker e da un woofer separato per dare un po’ più di corposità al suono.

Ciò significa che il nuovo Philips 55POS9002 suonerà peggio rispetto al 55POS901F? A Madrid non abbiamo avuto l’occasione di ascoltare con attenzione l’audio del 9002, che in effetti potrebbe riservare meno sorprese piacevoli del suo predecessore sul versante audio.

Philips 55POS9002

Se non altro l’assenza della soundbar integrata potrebbe rendere il 9002 meno costoso del 901F, che al momento ha un prezzo di listino di 3.499 euro. Con il Sony A1 OLED che costerà più di 4000 euro (per non parlare poi del LG W7), il Philips 55POS9002 potrebbe così diventare il TV OLED della gamma 2017 meno costoso del mercato tra i modelli da 55’’, sempre che il Panasonic TX-55EZ952 non riesca a fare ancora di meglio.

Video

Pensavamo che il 901F fosse il miglior TV mai prodotto da Philips in termini di resa video, ma di fronte al 9002 la nostra convinzione inizia pesantemente a vacillare. Sebbene una sala convegni di un hotel non sia il luogo migliore per testare un TV, le prestazioni video di questo nuovo OLED sembrano davvero eccellenti tra i soliti neri profondi e impeccabili e, soprattutto, colori estremamente vividi e pieni.

Philips 55POS9002

Secondo Philips il merito principale è del nuovo chip P5 per il processamento dell’immagine, che promette un incremento del 50% nelle prestazioni visive a livello di sharpness, colore, contrasto, movimento e qualità HDR se confrontato con il precedente chip Pixel Perfect Ultra HD integrato nel 901F. Inoltre il 9002 può contare sul 99% della copertura dello spazio colore DCI-P3 e raggiunge una luminosità massima di 750 nits, rispetto allo standard Ultra HD Premium per i TV OLED di 540 nits.

Per fortuna all’evento di Madrid Philips ha mostrato, uno accanto all’altro, il 9002 e il 901F e abbiamo notato alcune importanti differenze. I colori del 9002 sono più ricchi, vividi e vivaci soprattutto nelle sfumature di rosso e blu, mentre quelli del 901F ci sono parsi un po’meno incisivi. Non abbiamo invece visto particolari discrepanze nella resa dei neri e nella gestione delle ombre, ma va anche detto che in un simile ambiente è difficile notarle.

Philips 55POS9002

Per testare più approfonditamente questi e altri particolari (soprattutto il contrasto), non resta che attendere la recensione completa che però non arriverà presto, visto che il 55POS9002 non sbarcherà sul mercato prima dell’estate.

Prime impressioni

Philips è sempre stata, se non altro a livello di numeri, indietro ai quattro giganti del mercato TV come LG, Panasonic, Samsung e Sony. E anche quest’anno, con così tanti OLED attesi sul mercato, dovrà vedersela con una concorrenza a dir poco spietata, anche se dalla sua ha una feature unica e vincente come l’Ambilight e, speriamo, anche un prezzo più aggressivo dei rivali.

Pin It on Pinterest

Iscriviti alla newsletter di AF Digitale!

Ricevi le ultime notizie e gli aggiornamenti dalla redazione, fatti guidare nel mare magnum della tecnologia.

Iscrizione avvenuta con successo!