Home cinema Notizie

Ricevitore AV Arcam AVR5: Dolby Atmos e tanta connettività, ma l’HDMI 2.1 si paga a parte

Disponibile entro fine anno a poco più di 2000 euro, il ricevitore AV Arcam AVR5 supporta Dolby Atmos e DTS:X in setup fino a 7.1.4 canali, ma l’HDMI 2.1 si paga a parte

L’avvento di soundbar Dolby Atmos anche piuttosto evolute e costose e della diffusione dell’HDMI eARC ha certamente messo in secondo piano (almeno rispetto a qualche anno fa) i ricevitori AV, che comunque continuano ad attrarre molti appassionati grazie anche alla loro natura di “hub audio-video” di un sistema Home Cinema.

Se negli ultimi tempi ci siamo concentrati soprattutto sui modelli di Denon, Marantz e Yamaha, oggi accogliamo con piacere l’Arcam AVR5, ricevitore AV entry-level del produttore britannico (il prezzo, come vedremo, rimane comunque importante), che decodifica fino a 12 canali in Dolby Atmos (con upmixing da Dolby Surround) e DTS:X (con upmixing da DTS:Neural:X) ed è compatibile con segnali video in 4K HDR10 e Dolby Vision, oltre a supportare AirPlay2, Bluetooth aptX HD, Chromecast, Spotify Connect, MQA (ottimo per chi ascolta i Tidal Masters) e Roon.

Arcam AVR5

Sotto il cofano dell’AVR5 spiccano due DAC ESS ES9026PRO come quelli a bordo del più costoso AVR30. Troviamo anche sette canali di amplificazione in classe AB pilotati da un alimentatore lineare progettato su misura in grado di sostenere 1,5 KW di consumo energetico totale. Chi ha bisogno di tutti i 12 canali in un setup 7.1.4, ad esempio, dovrà dunque aggiungere un amplificatore di potenza separato.

C’è anche il supporto eARC per l’audio lossless, mentre il supporto HDMI 2.1 richiede un aggiornamento che verrà reso disponibile anche al resto della gamma HDA entro la fine del 2021. Questo upgrade dovrà però essere eseguito in un centro di assistenza Arcam autorizzato e il prezzo deve ancora essere annunciato (già, purtroppo non sarà gratuito). Tuttavia, Arcam afferma che non tutti gli acquirenti avranno bisogno delle funzionalità HDMI 2.1 e ciò ha aiutato a mantenere il prezzo dell’AVR5 “basso”.

L’app Harman MusicLife UPnP aggiornata consente anche la riproduzione e il controllo dell’AVR5 tramite dispositivi Android e iOS, oltre a fornire accesso a radio Internet, streaming musicale e podcast. L’ARV5 supporta anche Roon, consentendo agli abbonati di accedere a Qobuz, TIDAL, librerie in rete e sfruttare l’audio multi-room.

Infine, l’AVR5 supporta anche Dirac Live, il sistema di correzione ambientale di livello professionale. Questo extra opzionale richiede il download dello strumento di ottimizzazione Dirac per Mac o PC e l’acquisto di una licenza, ma i possessori di AVR5 possono richiedere uno sconto del 50% per un periodo di tempo limitato.

L’Arcam AVR5 sarà disponibile entro fine anno sotto distribuzione Audiogamma al prezzo di 2.199 euro, che è certamente entry-level se si paragona questo nuovo modello agli altri della gamma AVR, ma che in assoluto rimane una cifra comunque impegnativa.

© 2021, MBEditore Srl. Riproduzione riservata.

Vuoi saperne di più? Di' la tua!

SCRIVICI


    MBEditore network

    Pin It on Pinterest